Utente 491XXX
Buonasera a tutti voi. Oggi mio padre è stato al ps della mia città in seguito a forti vertigini e vomito. Lo hanno dimesso con diagnosi di atrofia corticale biemisferica e vertigini. Premetto che è un uomo di 56 anni e L esito della tac mi ha un po’ spaventata : “diffusa ooo densità della sostanza bianca al livello della corona radiata, centri semiovali e in sede periventricolare bilateralmente come da sofferenza cerebrovascolare su base ipossico-ischemica di tipo cronico.” Poi ancora “spazi liquorali della volta e cisterne della base lievemente ampliati per atrofia corticale biemisferica”
Sapete darmi qualche consiglio a riguardo su cosa significa , cosa comporta e come muoverci? Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

al TC è stato riscontrato un duplice problema, uno vascolare caratterizzato da deficit di ossigenazione cerebrale ed uno cellulare con sofferenza neuronale che può portare a danni al neurone stesso con eventuale successiva perdita.
All'età di 56 anni tale reperto non è usuale, Le consiglio di rivolgersi ad un neurologo per un approfondimento diagnostico ed una valutazione clinica diretta.
Dal contenuto del post Suo padre sembrerebbe asintomatico, a parte le vertigini e il vomito che non sono da correlare con il reperto TC.
In presenza di eventuali fattori di rischio (pressione, glicemia, colesterolo e trigliceridi alti, fumo di sigaretta) è fortemente consigliato correggerli e tenerli sotto controllo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro