Utente 219XXX
Buonasera
so bene che molto spesso i Medici sono a favore dell'assunzione (continuata) di farmaci, però mi sto chiedendo se ha senso che io continui a prendere il Gabapentin. Avevo già precedentemente illustrato il mio problemna, ovvero che a seguito di pregresso trauma piede V metatarso e disturbi quali parestesie e disestesie, la Neurologa mi prescrisse il Gabapentin ( a basso dosaggio) 100 mg X 3 al dì.
Al momento ho giù preso circa un 70 pasticche e non riscontro migliorie, non ne ho la percezione di miglioramenti. E qualche Vs Collega mi accennò che con un dosaggio così basso, posso anche dimenticarmi di avere benefici. Allora mi chiedo: ha senso che io continui ad assumere un farmaco che comunque - anche se non mi pare rilevanti - ha effetti collaterali? il mio Medico dice che con questi farmaci in genere si parte da dosaggio basso poi si aumenta, esempio nel mio caso da 100 poi potrei passare a 200 quindi raddoppiare, però non so....imbottirmi di questi psicofarmaci per poi avere benefici limitati e non risolvere i problemi del dolore neuropatico, mah mi lascia un pò perplesso.
Cordialità

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

il dosaggio di 100 mg x tre volte al giorno è basso per essere efficace sul dolore neuropatico.
Il consiglio che Le posso dare è di rivolgersi nuovamente alla neurologa che l'ha prescritto e riferire l'assenza di benefici, in alternativa sentire un secondo parere neurologico presso un collega che si occupi prevalentemente di "Sistema nervoso periferico" o di terapia del dolore.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 219XXX

Buongiorno Dottore
beh ormai mi è chiaro che questo dosaggio Gabapentin 100 mg X 3 è insufficiente, ed è anche logico pensare che forse un dosaggio superiore aiuterebbe a ridurre la sintomatologia, anche se nutro parecchi dubbi che possa in modo significativo estinguere i dolori. E ho anche timore che a dosaggi superiori gli effetti collaterali diventino marcati, primo tra tutti un senso di testa "tonta" perdoni il termine..e poi problemi agli occhi e problemi urinari, io già soffro di IPB..
Cordialità

[#3] dopo  
Utente 219XXX

Buongiorno
ieri facendo pure tanti Km mi sono recato in visita da un giovane ortopedico specialsita dei piedi e chirurgia mininvasiva piede caviglia. Ad un certo punto mentre guardava le immagini di risonanza ha detto "ma come hanno fatto a non vedere" (si riferiva ai radiologi clinica), ma lui mi ha fatto vedere nel suo pc ha dei programmi particolari avanzati che mostrano appunto particolari di immagini che di norma non vedono, così si spiega, e in effetti poi mi ha detto che fratture di quel tipo è frequente che ai raggi normali negli ospedali non vengono riconosciute poi gli ho detto che sto prendendo il Gabapentin e lui mi ha detto "Nooo...lunedi chiami subito la neurologa e ti fai scalare il farmaco per non avere assuefazione e poi non lo devi più prendere ..mi ha detto tu non hai disturbi psicotici neurologici da prendere quella "roba" (penso non abbia voluto usare un altro termine)"....mi ha detto che è tutto un problema di metatarsi il 4 che è più alto del 5 (me lo ha fatto vedere da RMN) e da quello che ho capito un pò ci sarebbe sofferenza della fibra o legamento che li tiene insieme (e forse da lì quelle strane sensazioni)...poi ha detto hai il piede piatto valgo, un pò di condropatia, un pò di artrosi, e sofferenza del tibiale posteriore e lui la spiega così...gli ho chiesto se c'era qualche nervo intrappolato, lui mi ha risposto che non è un intrappolamento fisso ma (anche se mi pare strano) ogni tanto potrebbe trovarsi tra 2 superfici (i metatarsi?) e non è certo qeullo che induce i miei disturbi..
Gli ho chiesto se ho algodistrofia, lui mi ha risposto "ah la neuroalgodistrofia, o morbo di Sudeck, no, no non l'hai"
Insomma lunedi avevo in idea di chiamare la Neurologa per farmi aumentare il Gabapentin, e ora devo chiamarla per farmelo scalare e poi annullare..un caos...
Buon sabato

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non discuto che il Suo problema possa essere ortopedico e Le auguro di risolverlo al più presto.
Non condivido soltanto ciò che è stato detto sul gabapentin e cioè che venga usato per i disturbi psicotici o che tratti il "dolore psicotico" come se fosse stato prescritto per "disturbi psicotici".
Stiamo parlando di un farmaco attivo sul dolore neuropatico, cioè dolore del nervo, e questo è scientificamente dimostrato, la psiche non c’entra nulla. Ho puntualizzato questo punto per chiarezza scientifica di chi leggerà questo consulto, per non dare pertanto una falsa informazione.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente 219XXX

Gentile Dottore
che il mio problema sia di natura ortopedica è certo, ma questo non esclude affatto che ci sia pure una o la componente neurologica - neuropatica. La Sua Collega Neurologa mi aveva ben spiegato che secondo lei i miei disturbi erano dovuti ad una alterazione sensitiva dei più finissimi innervamenti superficiali della cute responsabili della sensibilità, che sfuggono ai normali controlli della ENG, mi disse. Penso che verità ci possa essere, e non so bene il motivo ma l'Ortopedico non ritiene ideoneo quel farmaco Gabapentin per me. Comunque che ci siano problematiche ortopediche anche solo guardando le immagini che mi ha mostrato, lo capisco pure io che non sono un Medico.
E su quello che l'Ortopedico mi ha detto in merito ai miei disturbi chiamiamoli di "testa", ho capito benissimo mentre me lo diceva che era un pò caduto in confusione, nel senso che aveva confuso sintomi, lui addirittura mi disse pure "non sei schizofrenico e non hai problemi psichici", ma sono certissimo che confondendosi alludeva a qualche forma di disturbi di ansia ma certo non sono andato ad intavolare con lui la questione, non gli veniva in mente il nome di un altro disturbo per cui viene prescritto il Gabapentin e gliel'ho detto io, "Mi pare l'epilessia dottore" e lui "si si l'epilessia". Non che conosco a menadito il bugiardino del Gabapentin, ma leggendolo 2 o 3 volte ormai i 3 classici disturbi per cui viene somministrato li so, come un pò so della questione dei dosaggi terapeutici per il dolore neuropatico, e che 3 x 100 mg è insufficiente e per il dolore neuropatico in bugiardino indicano dose iniziale tra 300 e 900 mg / die, per poi aumentare addirittura sino a 3600 mg /die, così lessi. Domani vediamo che mi dirà telefonicamente la Sua Collega.
Cordiali saluti
Ps: Io non so se questo Ortopedico neanche 40 enne risolverà i miei problemi, ma questo solo per la natura dei problemi, non che dubiti di lui; sinceramente dopo tanto tempo sono pure abbastanza rassegnato, un pò perchè sino ad ora diversi Specialisti di varie Specialità sono solo girati intorno ai problemi (per non dire peggio), e perchè forse ormai il mio problema (problemi) forse è irrisolubile.. Sta di fatto che questo Ortopedico (mi hanno detto altri pazienti) è "fenomenale" (così mi hanno scritto dei pazienti, usando proprio quel termine) per i piedi ed anche per le mani, ma specie per i piedi in quanto, e questo me lo ha detto l'Ortopedico, ha sempre avuto il "pallino" per l'apparato locomotore; alcuni pazienti mi hanno riferito che ha ridato loro la vita e li ha rifatti camminare. Di certo sul piede ne sa e tanto, e l'ho potuto appurare ascoltandolo. Ormai ne ho provate tante, quindi mi sono detto, facciamo pure un pò di Km e proviamo pure questo. Tra l'altro - come da solo sospettai e per fortuna li ho calzati pochissimo - pure mi sbagliarono a confezionare i plantari ortopedici, che ora dovrò rifare secondo le sue indicazioni...

[#6] dopo  
Utente 219XXX

Avvilimento, e piuttosto male al piede..e va beh..
Ti prescrivono i plantari vai nei centri specializzati e poi scopri che non sono fatti bene anzi ti peggiorano la situazione...
Uno Specialista ti dice di prendere un farmaco e un altro ti dice assolutamente di non prenderlo...
E potrei continuare con le contraddizioni...

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

capisco il Suo sfogo e concordo con la decisione di sentire un altro parere.
Le rinnovo l'augurio di risolvere il problema al più presto.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 219XXX

Buongiorno Dottore, grazie
oggi intanto sentirò la Neurologa che precrisse il Gabapentin, vediamo che ne pensa
Cordiali saluti

[#9] dopo  
Utente 219XXX

Scusi Dottore sono sempre sulla questione del Gabapentin, ho telefonato poco fa dove svolge servizio la Sua Collega Neurologa che mi prescrisse il farmaco e purtroppo l'impiegata mi ha detto che la dottoressa tutta questa settimana sarà assente e rientrerà lunedi prossimo.
Quindi i casi sono due, o continuo la terapia attuale (3 x 100 mg al dì) almeno per questa settimana in attesa di parlarle, oppure inizio lo scalaggio del Gabapentin, ma in questo caso, da 3 compresse die dovrei passare a 2 o a 1 al di?
Grazie

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non si possono prendere decisioni terapeutiche online per pazienti che non si conoscono per cui Le consiglio di attendere una settimana per parlare direttamente con la neurologa.

Cordiali
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente 219XXX

Lo capisco bene, si.
Allora per questa settimana continuo con la solita terapia poi il 6 maggio sentirò la Sua Collega.
Cordialità