Utente 468XXX
Buongiorno
La mia storia inizia un paio di anni fa con intorpidimento dell'emisoma sinistro( faccia braccio e gamba sinistra). Inizialmente sono andata dal neurologo che alla visita trova qualche riflesso alterato e debolezza muscolare. Così faccio la risonanza magnetica encefalo e colonna(solo cervicale e toracica) con contrasto e a parte qualche piccola gliosi e una piccola protrusione in C3 non risulta nulla. I disturbi continuano e alla fine si inizia a parlare di somatizzazione, che mi sarebbe stata bene se solo i problemi, soprattutto alla gamba, fossero finiti.
Inoltre nello stesso tempo ho pollachiura con urgenza urinaria sia di giorno che di notte.
Inoltre i problemi alla gamba aumentano con picchi di dolore al ginocchio, difficoltà a salire le scale. A questi si aggiunge un mal di schiena lombare molto forte.
Rivado dal neurologo per nuova visita e faccio di nuovo la risonanza, e questa volta faccio anche quella del tratto lombare e mi trovano due protusioni:
In L4-L5 lieve protrusione discale posteriore mediana
In L5-S1 protrusione discale posteriore mediana paramediana bilaterale in appoggio sul sacco durable con lieve riduzione di ampiezza del tratto iniziale in entrambi i forami di coniugazione.
Il neurologo crede che queste protusioni non possano portare i miei problemi ma mi dice che se voglio posso fare elettromiografia arti inferiori da cui emerge:
PUM di ampiezza e durata aumentate, polifasici, nei muscoli flessore breve dell'alluce dx e sx. Alla contrazione massimale:reclutamento in transizione povera dai muscoli flessore breve dell'alluce dx e sx;interferenza da tutti gli altri muscoli. La conclusione è segni di sofferenza neurogena periferica cronica, in assenza di denervazione attiva, nel territorio ad innervazione radicolare S1 bilateralmente.
La mia domanda è, siccome ho sentito tantissimo dolore con l'ago nel muscolo dell'alluce è possibile che questo abbia inficiato gli esami?
I miei problemi di debolezza a gamba sinistra ma anche al braccio e la fatica e stanchezza continua possono derivare da questo?
I problemi urinari possono derivare da questo?
A chi mi devo rivolgere, neurologo o neurochirurgo?
Grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

innanzitutto Le dico che l'esito dell'EMG è compatibile con i reperti riscontrati alla RM lombosacrale. La protrusione da attenzionare è la L5-S1.
"siccome ho sentito tantissimo dolore con l'ago nel muscolo dell'alluce è possibile che questo abbia inficiato gli esami?" lo escluderei in quanto, come Le dicevo, è compatibile con la RM.
I problemi all'arto inferiore possono essere causati dalla protrusione lombare mentre sono da escludere quelli all'arto superiore.
Molto rara anche la minzione impellente ma teoricamente possibile.
Mi rivolgerei ad un neurochirurgo anche per una valutazione clinica del caso e la ricerca di eventuali deficit neurologici.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 468XXX

Dott. Ferraloro, la ringrazio mille della sua risposta.
Poiché scrivevo con il cellulare ho dimenticato di includere qualche informazione.
Inizialmente si era pensato alla sclerosi multipla, cosa che per fortuna ha dato esito negativo in seguito a due risonanze magnetiche. Ovviamente la preoccupazione rimane, ma avendo trovato comunque una causa almeno so che I dolori e le parestesie leggere sono reali e non dovuti alla somatizzazione.
Le volevo chiedere un'altra cosa.
Da circa un mese avverto un dolore nel fianco destro che si irradia alla gamba destra. Avendo escluso un problema di appendice e sembrando più un dolore muscolare o dovuto(a detta del mio dottore) all'infiammazione del nervo, potrebbe essere sempre la protrusione la causa?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

teoricamente potrebbe essere la protrusione la causa del dolore che riferisce ma per stabilirlo con esattezza occorre una visita diretta e la visione delle immagini della RM.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 468XXX

Grazie nuovamente, contatterò al più presto un neurochirurgo e le farò sapere

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Bene, proceda come ha detto.
Leggerò volentieri.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro