Utente 406XXX
Buonasera, mi rivolgo a voi sperando che qualcuno possa risolvere uno dei miei tanti problemi.
Sono una ragazza di 31 anni, da svariati anni ho diversi problemi ai quali nessuno ha trovato una soluzione ne una causa. Etichettata come ansiosa e ipocondriaca, ho fatto un’innumerevole quantità di visite mediche specialistiche senza arrivare ad una causa.
Il problema che lamento ultimamente è un formicolio costante dal collo fino al pube.
L’anno scorso lo ebbi per parecchi mesi localizzato solo al pube, feci una visita dal neurologo e mi disse che era una somatizzazione ansiosa.
Nel tempo scomparve per poi ripresentarsi adesso, dopo un forte dolore al collo, avverto questo formicolio soprattutto la notte, quando sto per addormentarmi o per svegliarmi, lo avverto a partire dal collo, nella schiena e nel pube.
Certe volte lo avverto anche se sto in piedi o seduta per un po’, ho una strana sensazione anche al mignolo del piede e mi capita di avere fitte alle mani, o tra le dita delle mani.
Muovendo il collo sento la sabbiolina e quando cammino a testa leggermente inflessa verso il basso sento un ticchettio.
Non so se c’entri qualcosa ma sto combattendo da tre mesi con un mal di gola che non vuole andare via, ho preso amoxicillina per 8 giorni, poi oki per 7 e nell’ultima settimana Azitromicina per 3 giorni con deltacortene da 5mg una volta al giorno.
Inoltre ho smesso da tre mesi di fumare sigarette tradizionali e fumo la iqos. Ho ridotto i caffè a due al giorno, al massimo tre e ho sospeso le tisane.
I miei bpm sono più alti del normale e fine settimana effettuerò la visita cardiologica.
Ho chiamato un amico medico che mi ha detto che pensa sia una infiammazione dei nervi, il mio medico di base non si pronuncia mai e mi manda direttamente dagli specialisti.
Sono preoccupata e non so più a chi rivolgermi.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

l’ipotesi psicosomatica è possibile ma prima di arrivare a questa conclusione è corretto escludere altre cause.
Una visita neurologica la riterrei opportuna, poi il collega potrebbe richiedere eventuali esami diagnostici se dovesse ritenerlo utile in base ai riscontri della visita stessa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 406XXX

Buongiorno, grazie per la celere risposta.
Effettuerò la visita neurologica domani.
Ma è possibile sul serio che la somatizzazione possa portare sintomi del genere? Io mi sento a pezzi, la notte non dormo bene ho dolori alle articolazioni e vengo svegliata da questo formicolio che diminuisce appena mi metto in movimento.
Ho anche una forte nausea da ieri pomeriggio.
Sono terrorizzata da malattie importanti.
I medici non mi danno più ascolto quando io credo fortemente di non essere ipocondriaca,
Magari ansiosa ma non credo sia frutto della mia immaginazione.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l’ipotesi psicosomatica è solo un’ipotesi, come detto precedentemente. In ogni caso un sintomo psicosomatico non è inventato, è reale, soltanto che è generato dal cervello e non da una malattia organica, non è frutto della Sua immaginazione.
Veda cosa Le dirà il neurologo e se vuole può farci sapere l’esito della visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 406XXX

Assolutamente, la aggiornerò dopo la visita.
Il fatto che si manifestino maggiormente mentre mi sto per addormentare o quando mi sveglio, depone male ? Potrebbe essere la cervicale?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la "cervicale"? E' troppo generico come termine, teoricamente potrebbe essere.
La maggiore frequenza all'addormentamento e al risveglio non è un elemento negativo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 406XXX

Buonasera Dottore,
Ho effettuato la visita Neurologica.
A livello neurologico, mi ha detto lo specialista che non ha riscontrato nessun tipo di problema, è orientato per un disturbo ansioso e mi ha consigliato di controllare gli ormoni tiroidei.
Presa dall’ansia durante la visita ho dimenticato di fargli presente che da ieri avverto un fastidio, come un torpore, alla guancia.
Spero non sia un dato rilevante, ma ero molto agitata e me lo sono completamente dimenticato.
Effettuerò comunque anche questi esami.
Volevo chiederle un parere, il mio medico mi ha riscontrato i battiti più alti del normale, ci sono momenti in cui, per esempio se svolgo attività come lavarmi i denti, aumentano anche fino a 140 bpm, misurati attraverso Apple Watch.
È normale? Queste vibrazioni che avverto potrebbero dipendere dal cuore?

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ovviamente l'aumento della frequenza cardiaca per attività che richiedono un lieve sforzo fisico non è normale, specialmente ai valori che menziona.
Mi pare però che a breve effettuerà una visita cardiologica.
A quali vibrazioni si riferisce?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 406XXX

Si fine settimana metterò l’holter! Anche se mi spaventa sapere che se non in atto non rileva problemi, mi riferisco alle vibrazioni/formicolio che sento al petto al braccio e al collo.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non penso siano da correlare al cuore, non vedo il nesso.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 406XXX

Gentilissimo Dottore.
Grazie per l’accortezza, le farò comunque sapere l’esito dei prossimi esami.
Sperando di venirne a capo

[#11] dopo  
Utente 406XXX

Buonasera dottore, la aggiorno sulla mia situazione sperando di trovare un aiuto.
Ho effettuato la visita neurologica ed il neurologo non ha riscontrato nulla di anomalo mi ha detto che probabilmente il tremore è correlato all’ansia.
Ho effettuato l’holter 24h ma non mi hanno ancora dato i risultati.
Il tremore è scomparso da giorni ma da ieri sera ho un bruciore continuo alla schiena sopratutto dalla parte lombare fino alle spalle e anche in zona anale, ieri sera anche alla pancia e adesso al seno.
Oggi mangiando mentre deglutivo ho sentito un dolore alla spalla e ho continue eruttazioni.
Ho cercato sul web e ovviamente ho trovato di tutto.
Può darmi un parere?

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

anche il bruciore può essere un sintomo psicosomatico ma prima di arrivare a questa conclusione è corretto escludere altre cause per cui si faccia controllare dal medico curante.
Se il bruciore è a "cintura" un’ipotesi da escludere è uno zoster senza eruzione cutanea (zoster sine materia).
Ne parli col Suo medico.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente 406XXX

Grazie per la cordiale risposta Dottore.
Purtroppo non posso più andare dal mio medico di base, non mi visita e mi manda direttamente dagli specialisti o classifica il tutto con ansia e stress.
Sono anni che combatto con sintomi che mi sembra di sperimentare solo io e nonostante la caterva di specialisti ai quali mi sono rivolta non ne sono mai venuta a capo.
Io non riesco a credere che sia frutto dell’ansia, sono sintomi che mi indeboliscono soprattutto psicologicamente, mi preoccupo ad ogni segnale che il mio corpo invia.
Non conoscevo la patologia dell’herpes zoster e guardando sul web ho riscontrato una similitudine, circa due settimane fa ho avuto delle micro pustole sul collo e sul torace, della dimensione di uno spillo con la punta bianca e rosse attorno. È coinciso con la visita dal cardiologo, gliele feci vedere e mi disse che non era nulla. Adesso il bruciore è concentrato alla pancia dal seno all’ombelico e sempre presente alla schiena da ieri sera, durante la respirazione più forte o con dei movimenti avverto fitte alla schiena. L’altro ieri ho portato un tavolo per un tragitto non molto lungo e nei giorni precedenti ho preso ripetutamente in braccio i miei nipoti piccoli, sollevandoli spesso da terra. Potrebbe essere un’infiammazione ? Mi perdoni ma non so più dove sbattere la testa.

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

senza una visita diretta non posso dirLe altro, non sarebbe serio né professionale, vediamo come decorre il caso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 406XXX

Buonasera Dottore
Ho aspettato qualche giorno per vedere se i miei fastidì passavano ma così non è stato, forse il bruciore è lievemente diminuito.
Ho deciso di andare stamattina dal medico curante la quale mi ha detto che è solo ansia.
Non riesco a capire perché i sintomi nuovi vengono sempre dopo che sono stata dal medico.
Sono tornata a casa e la sensazione di bruciore al braccio sx si è intensificata e mi è venuto un senso di intorpidimento a mignolo e anulare.
Ho pensato di mettermi a letto a riposare e prima di prendere sonno ho cominciato a sentire il formicolio al bacino, un bruciore alla spalla sx ed un dolore molto forte nella parte interna del piede dx, esattamente come quando comincia un crampo, ho mosso il piede e la sensazione dolorosa si è arrestata lasciandomelo però indolenzito.
Crede debba farmi rivedere dal mio neurologo? Può essere che siano sintomi legati a posizioni sbagliate che assumo nel sonno o durante lo studio?
Anche se la visita effettuata due settimane fa non ha riscontrato nulla di anomalo, crede debba rifarla?

[#16] dopo  
Utente 406XXX

Dimenticavo di chiederle un parere, mesi fa in farmacia mi hanno consigliato un integratore con teanina,melatonina e valeriana 30 gocce mattina e sera.
Non ho mai avuto il coraggio di prenderlo, ho timore mi possa fare allergia o che mi possa dare qualche effetto a livello cerebrale.
Pensa possa prenderlo senza rischi?

[#17]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una visita neurologica a distanza di due settimane non è razionale considerato l'esito negativo.
Riguardo l'integratore, è vietato dare questo tipo di consigli a distanza ad un soggetto che non si conosce.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 406XXX

E allora dottore a chi mi devo rivolgere ancora? Adesso l’avambraccio fa male ho delle fitte e mi trema la pancia, ho fitte alla schiena. I battiti alti. Se non è competenza neurologica, di chi è?

[#19]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se il problema è ansioso deve rivolgersi allo psicologo o allo psichiatra.
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente 406XXX

Lei non crede ci sia altro? Adesso stavo cercando di rilassarmi al telefono con un’amica, il dolore al braccio sinistro ed il bruciore è forte...mentre parlavo ho cominciato a sentire crampi sotto al piede, mi sono alzata pensando fosse un crampo e mi sono rimessa a letto ed è appena cominciato un bruciore che parte dal piede fino al ginocchio dx e sento come delle contrazioni nei piedi che durano pochissimo. Crede debba andare in ospedale?

[#21]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sembrerebbero sintomi ansiosi ma da questa postazione non è possibile dare certezze.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente 406XXX

Buongiorno Dottore, grazie per tutti i consigli ci sono momenti in cui non riesco a gestire bene la paura.
Stamattina mi sono svegliata con dolori ad entrambi i piedi e tremore alle gambe, mi fa male anche il collo.
Io sono pienamente convinta che non siano sintomi ansiosi, certamente mi preoccupo molto, ma sono anni che ho problemi e non riesco a stare meglio.
Mi sento una trentenne nel corpo di una novantenne, ho sempre dolori articolari, formicolio, bruciore, come mi muovo mi muovo le mie ossa fanno rumori. Non posso più mettere tacchi altrimenti il giorno dopo ho fortissimi dolori all’anca. La mia schiena è sempre contratta con fitte in tutto il torace. Mi sento stanca e cerco di fare una vita sana senza eccessi, mangiando bene ecc ho anche smesso di fumare e fumo solo con il bruciatore.
Sono anni che cerco disperatamente una risposta e ho letto di persone con sintomi simili ai miei ai quali hanno riconosciuto la fibromialgia o I danneggiati da fluorochinoloni.
Negli ultimi anni mi hanno bombardata con questo antibiotico e con il cortisone, lo prendevo di continuo più volte in un anno e addirittura ho fatto un ciclo di un mese e, in quei periodi, mi svegliavo la notte con forti dolori alle gambe. Secondo lei sono due ipotesi da prendere in considerazione? Mi perdoni se sono assillante ma sono veramente disperata, io vorrei solo stare bene e ci ho provato.
Ho girato tutti gli specialisti che si possano immaginare e mi sembra che nessuno mi prenda sul serio, certe volte sentono il primo sintomo e gli altri non riesco nemmeno a dirli perché mi interrompono.
Ho provato anche a curarmi da me, ad evitare gli antibiotici e farmaci in generale a prendere vitamine integratori tisane ma nemmeno così ho trovato giovamento.
Voglio solo riprendermi la mia vita e affrontarla come sarebbe giusto alla mia età e sono stanca di vedere medici su medici che per 5 minuti di visita superficiale si prendono soldi e mi salutano dicendo che è solo ansia.

[#23] dopo  
Utente 406XXX

Sono appena tornata dalla farmacia ero andata a comprare un integratore e mentre parlavo con la farmacista mi sono venute altre fitte forti poco sotto la spalla, circa a metà schiena.
Prenderò un oki, non ce la faccio più con tutti questi disturbi che non riesco a capire se ho soltanto io o se sono cose che hanno tutti ed io mi preoccupo più degli altri.
Mi dicono che sono ipocondriaca ma io credo sia così, cerco di stare bene in ogni modo possibile e ne ho sempre una nuova.
C’e Chi mi dice sia il cambio del tempo o la posizione che assumo mentre dormo, o mentre studio.
Ho provato a cambiare sedia a comprare il cuscino per tenere la schiena dritta, ho cambiato tavolo e forzo la mia postura per mantenere la schiena in modo corretto.
Ho cambiato materasso e cuscini.
Ho incontrato specialisti.
Io non so più quello che devo fare.
Mi perdoni lo sfogo

[#24]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i vari specialisti consultati hanno emesso tutti lo stesso verdetto, cioè ansia, ha affrontato questo aspetto curandosi adeguatamente? L’ipotesi fibromialgica può essere un’ipotesi ma se nessuno ne ha parlato evidentemente non ci sono i presupposti, almeno così sembra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#25] dopo  
Utente 406XXX

Credo che nessuno ne abbia parlato perché dei miei dolori ne parlavo durante visite per altro e passavano sempre in secondo piano.
Quando mi sono rivolta al neurologo avevo solo intorpidimento, in questi giorni sono comparsi bruciori e dolori.
Questi dolori li ho da molto ma durano qualche giorno e con gli antinfiammatori si placavano.
Oggi ho ripreso l’antinfiammatorio per vedere se migliora Emma continuo ad avere fitte un po’ sparse sotto le scapole più o meno.
Vedo come evolve ed in caso prenderò un altro appuntamento
Grazie Dottore

[#26] dopo  
Utente 406XXX

Dottore mi scusi per questo consulto mi sento un po’ preoccupata per un sintomo.
Ho dolore al centro dello stomaco, stesso dolore di quando si produce acido lattico e diventa forte se mi alzo o tossisco. Mi fa male anche alla palpazione. Cosa potrebbe essere?

[#27]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

senza una visita non è possibile stabilire la natura del dolore che riferisce, se continua ne parli col medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro