Utente 216XXX
Salve gentilissimi medici, non so se scriva nella giusta sezione medica. Da circa una settimana ho dei movimenti involontari, difficilmente spiegabili, sembrano scatti, cominciano dalla caviglia segue poi il tronco e infine la testa, talvolta anche la gamba sono maggiormente a destra...stanno diventando fastidiosi, naturalmente vedrò un medico, intanto scrivo qua confidando in una vostra sempre gentile risposta. Questi scatti, aumentano se sono stressata, ma sono quasi sempre presenti, soprattutto alla caviglia. Se cammino non sono presenti, ma se mi fermo ci sono. Di notte dormo tranquilla. So che un parere a distanza è difficile da dare, anche perchè con poche informazioni, ma potrebbe essere una manifestazione d'ansia? O forse conseguenze della prolungata assunzione di antipsicotici?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

l'origine ansiosa della sintomatologia che riferisce è possibile, riguardo invece l'assunzione di antipsicotici dovrebbe specificare quale e da quanto tempo lo assume.
Questi scatti si manifestano con un movimento dell'arto, sono sensazioni interne o sono spasmi muscolari (guizzi sotto la pelle)?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 216XXX

Grazie dottore, allora da 8 anni ho assunto diversi tipi di antipsicotici, invega, abilify, sycrest, talofen. Attualmente assumo abilify 20 mg e 10 gocce di aldol... Questi scatti sono veri e propri movimenti, visibili a occhio nudo... Mentre mi capita anche di sentire il tremore interno, solo alle gambe, però nn ci ho mai dato particolare peso a quest'ultimo

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la causa farmacologica può essere anche possibile, anche se dalle modalità che ha riferito è più probabile l'origine ansiosa.
Di questo problema ne parli con lo psichiatra per avere una valutazione diretta.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 216XXX

Grazie mille!

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buonanotte
Dr. Antonio Ferraloro