Utente
Buonasera, ho 44 anni e mi sono accorto di soffrire di problemi di memoria.
Nel senso che rimuovo cose successe e conversazioni avute.
Ad esempio: un parente che vedo ogni giorno ha una macchia congenita dalla nascita nell’ occhio ed io più volte dimenticando che me lo avesse detto giá altre volte nei mesi precedenti guardandolo di recente gli ho chiesto cosa fosse quella macchia come se avessi completamente rimosso la sua spiegazione.
Fatti simili riguardano gli argomenti più svariati.
Nel lavoro invece non ho problemi ricordo tutto ciò che devo fare e in generale sono orientato nello spazio e nel tempo.
Il problema si pone nella vita privata con le persone che vedo tutti i giorni di cui rimuovo completamente i racconti e dimentico anche cose che ho fatto o regali che ho ricevuto.
Sono preoccupato potrebbe essere un principio di demenza?
?


Grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

un inizio di demenza lo vedo poco probabile considerato che sul lavoro ricorda tutto e lo svolge nel migliore dei modi.
Le consiglierei, qualora non l'avesse già fatta, di effettuare una visita neurologica e test neuropsicologici inerenti il Suo problema.
Eventuali altri esami diagnostici verranno richiesti dal collega se ritenuti utili in base al colloquio e i riscontri della visita.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore la ringrazio per la prontezza e la gentilezza con cui mi ha risposto. Effettuerò senz’altro la visita Neurologica e gli esami necessari. Ma escludendo la demenza quale potrebbe essere una possibile causa da confermare poi di questi vuoti di memoria ? grazie e buona giornata

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

i deficit di memoria secondari ad altre condizioni possono riguardare lo stress, l'ansia, la depressione, ecc., tutte condizioni che possono causare deficit di attenzione e di concentrazione che poi inevitabilmente si ripercuotono sulla memoria.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio infinitamente farò la visita e la terrò aggiornata una buona giornata

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona giornata anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro