Utente
Buona sera,
ho sofferto e soffro di emicrania con aura dall'età di 6 anni.
Fino a 2 anni fa circa la frequenza era di 1 episodio all'anno ma da un paio di anni mi è capitato di avere anche 3 episodi nel giro di 1-2 mesi.

L'aura si manifesta con delle piccole macchie luminose che ingrandiscono sempre più fino a quando perdo quasi completamente la visione frontale.
Dura per circa 30-45 minuti e poi arriva il dolore emicranico, trattato ormai da anni con Difmetrè.

Aggiungo che, nel settembre 2013 ho avuto una diagnosi di CIS, per la quale sono sotto controllo radiologico (una risonanza cerebrale ogni circa 12 mesi) ma, date le scarse lesioni, non assumo alcuna terapia.
Le risonanze sono invariate dal 2013 ad oggi.

Assumo infine del Brintellix (10mg la sera) per la gestione di un DOC.

Vengo alle domande: ho sentito parlare di un nutraceutico chiamato AURASTOP, che pare abbia qualche effetto preventivo o comunque di riduzione della sintomatologia nei confronti dell'emicrania con aura.

Vi chiedo quindi:
1.
E' un prodotto che effettivamente può avere un effetto benefico su tale disturbo?

2.
Nel mio caso, con i farmaci che assumo, c'è il rischio di interazioni indesiderate?
Ho letto inoltre che alcuni integratori (ad esempio quelli a base di Echinacea) non sono indicati per i pazienti affetti da SM, in quanto immunostimolanti.
Posso assumerlo tranquillamente?

Vi ringrazio e saluto.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

stiamo parlando di integratori, quindi di prodotti dall'efficacia incostante, nel senso che ad alcuni soggetti possono dare benefici significativi mentre in altri meno.
Non ci sono controindicazioni riguardo le malattie demielinizzanti.
Le ricordo che la prevenzione non è indicata nei soggetti con un solo attacco l'anno ma è consigliata in quelle condizioni in cui si manifesta con attacchi ravvicinati.
Parli però col Suo medico curante o col neurologo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buona sera dottore,
grazie mille.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro