Emicrania con aura

Buongiorno, ho 26 anni, sportiva e normopeso.


Ho sempre sofferto, sin da bambina, di banalissime cefalee soprattutto da stress o da studio (post esami - verifiche o interrogazioni) , dopo la Laurea ho vissuto un periodo orribile di forte ansia e attacchi di panico e, proprio in questo periodo, ebbi il mio primo attacco di emicrania preceduta da aura visiva (classica scia luminosa a zig zag della durata di 10\15 min).
Feci visita neurologica che non riscontrò nulla di anomalo, e che definì appunto il mio disturbo (scoprii che anche mia madre dai 20 ai 35 anni ne soffrì).
In tutto, fino ad oggi, ho avuto 3 episodi - 1 all'anno circa - poi nell'ultimo anno e mezzo ho cambiato completamente stile di vita.
Ho perso 20 kg e faccio sport quotidianamente, questo ha portato ad un cambiamento radicale nella mia alimentazione ora completa, ricca e sana (prima mangiavo pochissimo, avevo un sacco di carenze).
Non ho più avuto attacchi, per quasi 2 anni, fino a ieri mattina quando improvvisamente ho rivisto lo zig zag luminoso seguito poi dal malditesta... ecco che ci risiamo... questo mi ha portato un forte senso di ansia e di depressione, ero convinta di aver "eliminato" il male con il nuovo stile di vita... e invece... oltretutto guardando online ho anche letto che questo predispone a ictus o infarti e da lì è partita la mia angoscia più totale.
Non fumo (mi concedo la sera 1 sola sigaretta elettronica, non fumo sigarette) , non ho mai preso la pillola, la pressione penso sia normale anche se non posso misurarla in tranquillità perchè appena vedo il bracciale mi parte una tachicardia enorme ed i valori si aggirano sempre sui 150\90 - 140\85 quando mi agito.
Feci un holter cardiaco delle 24h l'anno scorso che non ha riscontrato nulla di anomalo se non una banale tachicardia sinusale da ansia - al momento dell'inserimento in clinica soprattutto.
Che dire... sono davvero condannata ad avere ictus o cose simili?
?
?
Questa cosa mi agita moltissimo.
Quali sono le reali cause di questa forma di emicrania?
Mi lascia sempre un senso di angoscia...
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 65,8k 2k 23
Gentile Ragazza,

l’emicrania con aura è a causa sconosciuta e presenta un decorso estremamente irregolare nel senso che ad episodi anche frequenti possono subentrare periodi di risoluzione anche di anni e, a volte, di decenni per poi ripresentarsi, spesso senza un fattore scatenante identificabile.
Al primo posto tra i fattori scatenanti c’è lo stress psicofisico.
Riguardo una correlazione con episodi vascolari acuti (ischemie), se non fuma e non utilizza anticoncezionali orali il rischio è quasi uguale a quello della popolazione generale, pertanto al riguardo mi sento senz’altro di tranquillizzarLa.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie doc per la Sua celere risposta.

Non riuscirò mai ad accettare questo malanno.. mi fa sentire "malata" e strana.

Per quanto riguarda il mio allenamento quotidiano, posso tranquillamente continuarlo? Non ci sono controindicazioni?

Secondo lei è dovuto ad un incremento di nutrienti dovuti alla dieta del nutrizionista ? (prima non mangiavo carboidrati, pochissime proteine, nè alcun tipo di grasso.. avevo un'alimentazione povera composta solo di verdure e riso). Ne parlerò sicuramente anche con il mio nutrizionista.

Altra cosa, la pressione arteriosa potrebbe centrare ? Io onestamente non ho idea di quali siano i miei valori normali dal momento che se me la misurano mi agitano moltissimo e il picco che ho raggiunto è stato 150/90.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 65,8k 2k 23
Gentile Ragazza,

non ha nessun motivo per sentirsi malata.
La dieta non la riterrei un fattore scatenante considerato che non c’è una correlazione cronologica in quanto l’episodio si è verificato dopo circa un anno e mezzo. Spesso questi sono i tempi tra un attacco e l’altro, fermo restando la grande variabilità individuale. Le ripeto che l’emicrania con aura è a causa sconosciuta.
L’attività sportiva la può continuare, forse potrebbe evitare eccessivi sforzi.
Riguardo la pressione arteriosa potrebbe fare un holter pressorio, ne parli col medico curante.
Comunque non se ne faccia un problema perché lo stress psichico può essere un fattore favorente.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Utente
Utente
Cercherò di rasserenarmi e accettare.

Grazie ancora !
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 65,8k 2k 23
Di nulla.

Buona giornata

Dr. Antonio Ferraloro

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa