Buio

Salve mi chiamo germana e ho 36 anni, mi capita spesso di vedere tutto nero, ma questo dura una frazione di secondo, come quando chiudi gli occhi e li riapri, ho sentito parlare di amaurosi fugace ma i sintomi sono diversi, cosa puo' essere? grazie per le risposte che mi darete
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile signora Germana,
è impossibile a distanza poterle dire cosa potrebbe essere. Qual è la frequenza di comparsa, cioè quanti episodi al mese o alla settimana si presentano o è molto più raro? Sono coinvolti entrambi gli occhi o soltanto uno solo?

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
succede frequentemente, a volte anche tutti i giorni, solo buio e nessun altro sintomo... se la puo' aiutare soffro di artrosi cervicale, a volte con formicolio al braccio ma indipendenti dal " buio"
[#3]
dopo
Utente
Utente
succede frequentemente, a volte anche tutti i giorni, solo buio e nessun altro sintomo... se la puo' aiutare soffro di artrosi cervicale, a volte con formicolio al braccio ma indipendenti dal " buio"
[#4]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile signora,
Le consiglio di effettuare una visita oculistica ed una neurologica. Tra gli esami più appropriati, dal punto di vista neurologico, consiglierei un ecodoppler TSA ed una RM encefalica ma sarà il neurologo a prescriverLe quelli ritenuti più opportuni.
Cordiali saluti
[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie per le sue risposte, stamattina sono stata al pronto soccorso della mia citta' ho spiegato il problema, poi mi sono agitata e la pressione mi e' andata a 160/100 con 135 battiti al minuto... di solito la mia pressione e' normale al max 130/80 ma a volte anche meno... pero' e' gia' capitato in passato di avere dei picchi, l'anno scorso dopo un pocco di pressione alta andai dal cardiologo il quale mi trovo' rapporto e/a invertito e un lieve rigurgito della mitrale ( disse che non era niente di preoccupante)2 anni fa pero' non lo avevo...cmq al pronto soccorso non hanno ritenuto di farmi fare l' ecografia tsa, mi hanno mandata dall' oculista che mi ha trovato ( retinopatia ipertensiva grado 1-2), ora le chiedo se quello che mi succede puo' essere per causa della retinopatia? grazie ancora per la sua disponibilita'
[#6]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Germana,
la retinopatia ipertensiva al 1°-2° stadio non è una patologia severa ma un campanello d'allarme per curare l'ipertensione arteriosa. A questo stadio, se l'ipertensione è ben controllata farmacologicamente e con la dieta, la retinopatia potrebbe pure regredire.
Tale retinopatia, a volte, potrebbe dare annebbiamento fugace della vista ma ciò non è la regola in tali stadi,
per cui il suo problema non è detto che dipenda da questo.
In ogni caso cerchi di controllare bene l'ipertensione con terapia farmacologica, dieta povera di sale e di grassi e con attività fisica regolare.
Cordialità
[#7]
dopo
Utente
Utente
grazie per la risposta, ancora una domanda, lei dice che al primo e secondo stadio non e' la regola, pero' potrebbe essere lo stesso che a me mi va via la vista? cmq al pronto soccorso ho insistito per fare l' ecografia TSA ma il medico mi ha toccato il collo e ha detto che non lo ritiene neccessario... mah, domani andro' dalla dottoressa per vedere un po cosa dice, anche perche'i picchi di pressione dicono che possono essere causati dall' ansia.
[#8]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Signora Germana,
"non è la regola" non vuol dire che il suo disturbo non possa essere causato dalla retinopatia, ogni regola ha la sua eccezione e in medicina nulla è scontato!
Comunque penso che la sua pressione arteriosa non sia stata caratterizzata solo da rialzi o picchi momentanei perchè in tal caso non si sarebbe instaurata la retinopatia ipertensiva. La invito pertanto a controllare spesso i valori pressori, inizialmente anche due volte al giorno (mattina e sera) e di appuntarli per poi farli visionare al suo medico.
Cordiali saluti
[#9]
dopo
Utente
Utente
Carissimo Dottor Ferraloro, lei ha ragione, la dottoressa ha detto che la retinopatia ipertensiva e' dovuta alla pressione alta, cmq io sono gia 5 mesi che mi misuro la pressione a casa 2 o 3 volte al giorno e l'ho sempre trovata da un minimo di 90/60 ad un massimo di 135/85,il problema e' che mi agito molto spesso e forse ho molti picchi di pressione durante la giornata, poi sono anche tachicardica, infatti 5 mesi fa il cardiologo mi disse di prendere tutte le mattine 1/4 di atenolo ed io non l'ho mai preso, ora la dottoressa mi ha detto di prenderlo e lo faro'... ultima news, ho eseguito l'ecografia TSA ed e' perfetta! ora le chiedo... secondo lei devo fare la risonanza magnetica? cmq la ringrazio davvero tanto per la sua gentilezza e disponibilita'
[#10]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile signora,
un piccolo amichevole rimprovero......le prescrizioni dei medici vanno seguite.....(atenololo), meglio tardi che mai comunque.....
Circa la RM, le consiglierei di farla, senza fretta e preoccupazione, per eccesso di zelo (io sono fatto così).
Ne parli comunque con il suo medico, sarà lui a decidere.
Cordialità
[#11]
dopo
Utente
Utente
Caro dottor Ferrarolo, scusi se scrivo ancora, dunque sono 3 giorni che mi misuro costantemente la pressione 6 o 7 volte al giorno ed e' sempre un minimo di 90/60 ed un massimo di 130/80...forse si e' creata la retinopatia ipertensiva in passato, chissa' magari ho avuto la pressione alta per un periodo e non me ne sono accorta...anche perche' non ho mai eseguito in tutti questi anni una visita al fondo degli occhi... cmq per quanto riguarda la rmn perche' la consiglia? cosa potrebbe essere questo disturbo agli occhi dal punto di vista neurologico? come capira' sono in ansia ma nello stesso tempo vorrei sapere se sospetta qualche patologia snc... grazie ancora per la gentilezza e disponibilita'
[#12]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Germana,
può essere benissimo che in passato abbia avuto dei periodi lunghi di ipertensione per cui la retinopatia potrebbe essere insorta in seguito a tale periodo.
Ora che è tornata normotesa, come le dicevo, la retinopatia potrebbe pure migliorare dato la stadio 1-2.
Per quanto riguarda il suo secondo quesito, sinceramente non sospetto nulla di particolare ma, le ripeto, per eccesso di zelo, io la RM la consiglierei.
Non escluderei nemmeno che il suo disturbo della vista possa essere pure dovuto ad un improvviso abbassamento pressorio dato che lei riscontra nei suoi controlli pure valori bassi come 90/60.
Stia tranquilla.
Cordialità
[#13]
dopo
Utente
Utente
interessante, cmq l' altro giorno ho fatto una prova dopo un episodio di blackout e la pressione era sui 105/65 quindi non particolarmente bassa, pero' non vuol dire, potrebbe essere che in qul momento si era abbassata e poi rialzata, non possiamo saperlo...se la puo' aiutare le dico che soffro di vene nelle gambe, insufficenza o stasi venosa da reflusso di pompa nella gamba sinistra quindi costantemente uso plantari flebologici e collant con mercurio a compressione media anche in estate..parlando di pressione bassa l'anno scorso mi sentivo imbambolata tra le nuvole andai in farmacia e la pressione era 78/54...poi se la puo' interessare 6 anni fa venni operata per un cancro endocervicale un adenocarcinoma stadio 1b1 , in italia avrebbero asportato anche l'utero,trovai un professore francese che conservo' l'utero e fece una trachelectomia allargata per via vaginale e una linfoadenectomia pelvica...insomma, 7 ore di intervento e in questi anni ho fatto altre 2 conizzazioni in spinale..sigh non ho piu' cervice oramai e ora faccio i controlli cmq tornando ai blackout.. io sono una appassionata di medicina e mi piace sempre sapere e comprendere,e scusi se insisto, dice non pensa nulla di particolare ma se mi chiede la RM vuole escludere qualche cosa, giusto? e' orientato verso le arterie encefaliche? appena puo' risponda e non si arrabbi, grazie
[#14]
dopo
Utente
Utente
dimenticavo, ho una piastrinosi da circa 2 anni varia da 440 mila a 570 mila piastrine,il medico dice che se non supera 650 mila non e' preoccupante...poi colesterolo totale, trigliceridi, glicemia sono a posto.
[#15]
dopo
Utente
Utente
ore 23:30 pressione 88/55, mi sono presa una bella bustina di magnesio e potassio e ho mangiato una pesca..ora vorrei fare la dieta, pero'quando scende cosi la pressione cosa potrei fare?
[#16]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,
stia tranquilla perchè non mi arrabbio, non vedo nemmeno il motivo. Circa la dieta, non faccia "fai da te" e non si rivolga a non medici, se la faccia prescrivere da un dietologo medico di provata esperienza.
Per la RM effettivamente vorrei escludere fattori vascolari.
Iinoltre le consiglierei di fare un nuovo controllo cardiologico, a distanza di un anno è opportuno, per rivalutare la sua situazione cardiaca anche in rapporto con l'inizio della terapia con atenololo che, come lei sa,
ha un effetto ipotensivo.
Cordialmente
[#17]
dopo
Utente
Utente
La dieta me l'ha consigliata la mia dottoressa, sa, un anno fa e' morta mia madre , da allora sono ingrassata 20 kg, cmq l' atenololo non l'ho ancora preso...in accordo con la mia dottoressa sto assumendo 2 pastiglie di valeriana dispert per una decina di giorni per vedere se riesco a far diminuire il battito cardiaco che in media va dagli 80 ai 95 bpm...cmq carissimo dottore vorrei sapere quali potrebbero essere i fattori vascolari che menziona,se puo' me li elenchi, GRAZIE
[#18]
dopo
Utente
Utente
Quante domande che le faccio! cmq volevo aggiungere che ogni tanto l'occhio sinistro fa il "ballerino" (mioclonia palpebrale?)lo faceva anche a mia mamma e diceva che era il sistema nervoso...cmq ripeto, se mi puo' elencare quali potrebbero essere i fattori vascolari celebrali e a cosa potrei andare incontro e se potrei essere in pericolo? Grazie per le risposte
[#19]
dopo
Utente
Utente
mi scusi, un'altra domanda... puo' lo stress causare questi miei blackout? c'e' da dire che ultimamente vado a trovare una mia amica che e' affetta da metastasi cerebrali dovute ad un linfoma, magari sa, mi faccio anche un po suggestionare,perche' prima ci pensavo meno ai miei blackout,ora ci penso un po di piu'
[#20]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile signora,
mi riferisco a piccoli problemi ischemici, anche pregressi, niente di particolare, resti serena.
Lo stress può amplificare i suoi blackout o addirittura "inventarseli" ex novo ma per affermare ciò è necessario scartare problemi organici.
Cordiali saluti
[#21]
dopo
Utente
Utente
Piccoli problemi ischemici pregressi? cioe' se io avessi avuto in passato un TIA, oggi darebbe problemi di questo tipo? che io ricordi,non ho avuto problemi al braccio, ne alla gamba...anzi qualche volta formicola la gamba sinistra ma per la stasi venosa e il braccio sinistro perche' ho un'artrosi cervicale che sembro una di 60 anni...poi quando sono nervosa e parlo velocemente a volte balbetto, ma cmq non per un ictus transitorio, cmq attendo risposta e la ringrazio per il tempo che mi dedica
[#22]
dopo
Utente
Utente
cmq caro dottore sono appassionata di medicina ma purtroppo non sono medico, forse lei non pensava all' attacco ischemico transitorio, vabe'appena puo' mi spieghi, grazie di cuore
[#23]
dopo
Utente
Utente
ho scritto anche ad un oculista il quale mi ha un po spaventata dicendomi che e' una trombosi retinica oppure un TIA e che c'e' un'alta possibilita' che il prossimo non sia reversibile!e poi ha aggiunto: DEVE EFFETTUARE ALMENO UN ESAME ECODOPPLER DELLE CATOTIDI_VERTEBRALI_OFTALMICHE ED UNA TAC_R.M.N. encefalica.

Mah...eppure gli ho detto di aver fatto ecocolordoppler TSA: la quale dice :reperto nei limiti della norma sia morfologicamente che funzionalmente.non alterazioni parietali, calcificazioni o stenosi emodinamicamente significative, flusso ortodromico conservato a livello delle vertebrali.
Scusi dottor Ferrarolo ma, quel medico cosa intendeva? tornando a noi Dottore, quando dice (Piccoli problemi ischemici, anche pregressi)pensava ad un TIA anche lei o a qulcos'altro?
[#24]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Cara Signora Germana,
il Collega oculista le ha risposto, come me, senza averla mai vista e quindi le ha dato delle informazioni generali che a volte non trovano riscontro sul singolo paziente che è una persona assolutamente individuale e come tale va trattata. Corretto il consiglio dell'ecodoppler TSA che lei ha già effettuato e con esito negativo.
La trombosi retinica mi sembra un pò azzardata come diagnosi perchè dovrebbe dare problemi del visus continuativi e non ad intermittenza o addirittura con periodi "normali".
Per cui le consiglio di stare tranquilla, di effettuare la RM encefalica e di non navigare in internet alla ricerca di autodiagnosi perchè potrebbe essere deleterio.
Giusto invece chiedere informazioni a specialisti, anche on line, come già sta facendo, tenendo sempre presente, però, che noi possiamo dare solo delle informazioni generali, consigli e non formulare diagnosi.
Cordiali saluti e buona domenica
[#25]
dopo
Utente
Utente
mi corrego, embolia retinica, non trombosi, cmq dal fondo dell' occhio si sarebbe vista, no?.. dunque, ricapitolando, il cuore e' ok, i tronchi sovraortici sono ok, rimane la RM...posso farla con calma? serve per vedere il poligono di "Wills"?(se si dice cosi)quali sono le diagnosi sulle quali si orienterebbe?anche se sono solo ipotesi mi piacerebbe saperle, cmq lei pensa che possano essere dei TIA in base ai sintomi da me descritti? oppure potrebbe essere qualcosa di non preoccupante? scusi se chiedo ancora chiarimenti, lei e' molto preparato e mi fa piacere ascoltare il suo parere, certamente non sostituisce la visita pero'e' gia un primo passo...la ringrazio se vorra' rispondere anche questa volta
[#26]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,
anche l'eventuale embolia retinica dovrebbe presentare caratteri clinici di continuità che nel Suo caso non sussistono. Il poligono di Willis si studia meglio con Angio-RM. Non penso nemmeno ad eventuali TIA potrebbero non lasciare traccia alla RM e perchè non potrebbero essere così frequenti come gli episodi che accadono a Lei (talora più volte nella stessa giornata o quotidianamente).
In questi casi la RM si fa per essere sicuri che non esiste alcun problema cerebrale (la cosa è molto probabile nel suo caso). Certamente che la può fare con calma.
Le ripeto di stare tranquilla.
Cordialità
[#27]
dopo
Utente
Utente
Sa che lei e' un medico "speciale"? nel senso che gratuitamente si degna di parlare con pazienti bisognosi e addirittura anche la Domenica (COMPLIMENTI PER LA SUA BONTA' E PROFESSIONALITA') mi farei visitare volentieri da lei, ma purtroppo io abito in liguria..in effetti questi miei black-out mi vengono anche tutti i giorni, addirittura anche 3,4,5 volte ma solo per un secondo...
[#28]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,
La ringrazio per quello che ha scritto ma non esageri perchè faccio soltanto quello che mi dice la mia coscienza. Se ho scelto un servizio come questo, quando sono a casa e libero, lo faccio volentieri e con piacere, cresco pure io e quando riesco a dare qualcosa di utile a chi chiede mi sento gratificato.
Cordialmente
[#29]
dopo
Utente
Utente
Salve, sono di nuovo io,volevo aggiungere che ieri, mi e' sembrato di vedere "buio" solo dall' occhio destro per 3-4 volte,ma sempre per una frazione di secondo, come un "clic"stamani invece mi sembra sia successo a tutti e due gli occhi...MAH! ho sentito parlare di Blefarospasmo ma credo che se fosse quello dovrei accorgermene che si muove la palpebra oppure una persona potrebbe non accorgersene?...
[#30]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Cara Signora Germana,
infatti, come bene dice Lei, il blefarospasmo è avvertibile come sensazione. Le consiglierei di non pensare tanto ai suoi disturbi e a non cercare una causa o una giustificazione per tutto perchè rischierebbe che il suo problema si trasformi o si associ ad una sindrome ossessiva.
Cordiali saluti
[#31]
dopo
Utente
Utente
va bene, grazie, la saluto, se avro' bisogno la ricontattero'
[#32]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Ok, mi tenga informato, se vuole.

Buon Ferragosto
[#33]
dopo
Utente
Utente
Caro Dottore, sono stata dal neurologo che segue mio figlio da un po di anni per il piccolo male... ha detto che il mio problema potrebbe essere ansia oppure una forma di epilessia... mi ha dato da prendere xanax 0,25 al mattino insieme a 5 gocce di prazene e il pomeriggio lo stesso... vuole vedere se mi passa, altrimenti faremo un eeg piu' in la...lei cosa ne pensa???
[#34]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20

Gentile Signora Germana,

l'origine ansiosa è stata una delle prime ipotesi che ho preso in considerazione ma non l'ho manifestata perchè prima avrei voluto scartare, per eccesso di zelo e secondo la mia etica professionale, un eventuale problema organico.
Ho pure preso in considerazione la natura epilettica del suo disturbo ma la frequenza abbastanza elevata dei suoi "bui" me la faceva mettere non in primo piano in una mia gerarchia diagnostica. L'avrei sottoposta a Lei in un secondo momento.
Pertanto sono assolutamente d'accordo col suo neurologo.
Mi faccia sapere.
Cordialità
[#35]
dopo
Utente
Utente
Salve volevo chiederle in merito alla terapia (xanax 0,25 e 5 gocce di prazene 2 volte al giorno mattina e pomeriggio) quante ore devono passare dalla prima alla seconda somministrazione? cmq io anziche 5 gocce di prazene ne prendo 3 e mi sento gia "rimbambita" cosi...e poi quanto tempo passa prima di vedere se mi passa quel disturbo se fosse per l'ansia? e se non passa e fosse epilessia che tipo sarebbe? da cosa potrebbe essere dovuta? e dovrei sospendere gli ansiolitici e prendere gli antiepilettici? scusi lo chiedo a lei perche' al neurologo non l' ho chiesto...grazie
[#36]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,
non c'è un lasso di tempo preciso tra la prima e la seconda somministrazione, faccia passare comunque 8-10 ore. Mi sembra strana però l'assunzione contemporanea di due benzodiazepine, comunque le sono state prescritte ed è corretto seguire tale terapia.
Un paio di settimane o forse più occorreranno per vedere gli eventuali benefici. Io personalmente mi sarei orientato verso un SSRI con benzodiazepina solo in fase iniziale ma non l'ho visitata e pertanto potrei tranquillamente sbagliarmi.
Non pensi per il momento all'epilessia, i problemi vanno affrontati quando si presentano.
Cordialmente
[#37]
dopo
Utente
Utente
Lei chiede come mai due farmaci uguali? boh,so solo che il neurologo me li diede 10 anni fa per gli attacchi di panico e dopo un anno e mezzo ho smesso e non mi sono piu' venuti!ma ora il problema e' un altro e mi ha dato gli stessi farmaci..cmq lo xanax lo prenso in dose giusta ma il prezene anziche' 10 gocce in totale ne prendo solo 5 e lei cosa intende con " un SSRI con benzodiazepina solo in fase iniziale?" invece mio figlio che ha 17 anni per le assenze piccolo male prende da qualche anno depakin e keppra a dosaggio basso e per ora sta andando bene...
[#38]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,
se già ha effettuato in passato tale terapia e con successo, Le consiglio di continuarla tranquillamente.
Gli SSRI sono una classe di farmaci, antidepressivi, che vengono utilizzati oltre che per la depressione, anche per l'ansia, per le somatizzazioni ansiose, per gli attacchi di panico, per le sindromi ossessive, ecc..
Ma, ripeto, se Lei ha avuto ottimi risultati con la terapia combinata di due benzodiazepine la continui con regolarità, magari aumentando, gradualmente, il prazene, quando diminuirà il "rimbambimento", fino alla dose prescritta dal suo neurologo.
Ok la terapia di Suo figlio.
Cordiali saluti e buon Ferragosto
[#39]
dopo
Utente
Utente
Grazie di cuore, buon Ferragosto anche a lei, la terro' informato
[#40]
dopo
Utente
Utente
Salve, e' una settimana che prendo i farmaci, mi sento piu' calma ma i miei "bui" ci sono sempre, poi ho notato che i battiti cardiaci sono diminuiti in diversi momenti della giornata vanno da 68-80b ma non sempre,altre volte superano i 90 e a volte perdo un battito( penso non sia niente di che, saranno extrasistole?) poi, mangio meno ed ho gia perso 2 kg, dicono che con gli ansiolitici si ingrassa, io dimagrisco
[#41]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,
la variazione della frequenza cardiaca, a parte che è normale, può dipendere da svariati fattori di natura emotiva, fisica, ecc. La perdita di un battito dovrebbe essere un'innocua extrasistole.
Per quanto riguarda la perdita di peso, farei i dosaggi ormonali della tiroide (FT3, FT4, TSH).
Le consiglio comunque di continuare tale terapia e dopo 2-3 settimane fare il punto della situazione col suo specialista.
Cordialità
[#42]
dopo
Utente
Utente
Salve carissimo dottor Ferrarolo, volevo dirle che i niei "bui" vanno decisamente meglio...ora comincero' a ridurre xanax e prazene e poi vedremo...anche se non e' di sua competenza sono sicura che qualcosa mi sapra' dire in merito ad un altro problema...ho eseguito il paptest ed e' andato bene, a parte una grossa infiammazione (flora mista)che mi porto dietro da quando sono stata operata 6 anni fa per l'adenocarcinoma endocervicale,sara' anche perche' non avendo quasi piu' cervice i germi si annidano piu' facilmente, cmq il mio quesito e' un altro: ho eseguito un'ecografia transvaginale e' risultata nell' ovaia sinistra un'immagine biloculata la prima di 21mm la seconda di 15 mm ... volevo chiedere cosa vuol dire biloculata e se puo' essere un follicolo,oppure perche' e' biloculata e' "strana"? grazie
[#43]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

mi fa estremamente piacere che il suo disturbo vada decisamente meglio. La riduzione del dosaggio dei farmaci è stata decisa dal medico o da Lei?
Il termine "immagine biloculata" significa che è costituita da due parti che sembrano distinte, bi-loculo, cioè a doppio loculo, doppia cavità. Questo è quello che Le posso dire io, ma deve parlare col suo ginecologo o col chirurgo che l'ha operata 6 anni fa.
Cordiali saluti
[#44]
dopo
Utente
Utente
di ridurre piano piano me l'ha detto il neurologo...prima il prazene e poi lo xanax... e (da due parti che sembrano distinte)in parole povere, cioe' 2 cose dello stesso materiale ma separate?
[#45]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

si tratta di un immagine con 2 cavità all'interno, immagini un palloncino che all'interno presenta 2 cavità separate.
Scusi per l'esempio molto banale.
Cordialmente
[#46]
dopo
Utente
Utente
Salve dottor ferrarolo, sono di nuovo qui a scriverle...da circa 2 anni mi e' capitato 7-8 volte di avere degli scotomi scintillanti tipo zig zag della durata di un min di 15 minuti ad un max di 45 min...poi dopo a volte mi viene un po di mal di testa e a volte no...quali possono essere le cause? certo e' che quando mi vengono mi spavento...in compenso i miei bui per ora non ci sono piu'...grazie se mi vorra' rispondere...
[#47]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Germana,

bentornata! Con tutti i limiti del consulto a distanza, il Suo problema potrebbe essere assimilato ad un'emicrania con aura visiva. Infatti la Sua descrizione è tipica di questa condizione. Per una diagnosi corretta però Le consiglio una visita neurologica.
Se questa diagnosi fosse confermata, in questa condizione si sconsiglia l'uso della "pillola" e del fumo di sigaretta.

Cordiali saluti
[#48]
dopo
Utente
Utente
grazie della risposta, perche' e' sconsigliato il fumo e la pillola?...allora questa cosa puo' far venire degli ictus?...
[#49]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

l'uso dei contraccettivi orali e del fumo di sigaretta aumenta il rischio di problemi vascolari sia cardiaci che cerebrali.

Cordialmente
[#50]
dopo
Utente
Utente
cmq ho una piastrinosi da circa 2 anni varia da 440 mila a 570 mila piastrine,il medico dice che se non supera 650 mila non e' preoccupante...poi colesterolo totale, trigliceridi, glicemia, omocisteina sono a posto..., non prendo la pillola ma fumo..allora lei dice che chi ha le aure visive e' a rischio di tia, ictus etc etc??? la prego mi risponda
[#51]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

non proprio a rischio di ictus o TIA, è più corretto dire che statisticamente aumenta il rischio soprattutto se le due condizioni sono associate.
Comunque ancora non ha una diagnosi ma soltanto un'ipotesi.

Cordialità
[#52]
dopo
Utente
Utente
cmq anche secondo me sono aure visive...andro' dal neurologo e le faro' sapere...insisto ancora perche' non ho ben capito..dunque se io ho delle aure visive aumentano il rischio di tia e ictus..ma perche'?...cioe' le aure di per se non sono niente di che' o sbaglio? ma se si associa il fumo e la pillola possoo diventare pericolose..perche'???
[#53]
dopo
Utente
Utente
un'ultima cosa..siccome ho anche una retinopatia ipertensiva stadio 1-2...puo' dare questi sintomi? grazie ancora per la sua pazienza
[#54]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

rispondo prima all'ultima domanda, la retinopatia non dà la Sua sintomatologia.
Per quanto riguarda il primo problema, bisogna ricondursi alla patogenesi dell'aura, cioè al meccanismo di formazione dell'aura che ancora non è del tutto conosciuto. Allo stato attuale si ipotizza che alla base ci sia un evento neuro-vascolare che inizialmente provoca una vasodilatazione di breve durata seguita da una fase più prolungata caratterizzata da una riduzione del flusso cerebrale (ipoperfusione), sarebbe questa a scatenare le manifestazioni cliniche dell'aura. A questo punto si capisce che i fattori di rischio vascolare quali contraccettivi orali e fumo di sigaretta potrebbero aumentare il rischio proprio a causa dell'oligoemia (riduzione di afflusso di sangue).
Comunque Le ricordo che stiamo parlando statisticamente.
Stia serena.

Cordiali saluti
[#55]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la spiegazione tecnica, quindi ricapitolando: cardiologicamente ho un e/a invertito e un minimo rigurgito mitralico, per quanto riguarda le carotidi e le vertebrali tutto ok...quindi il cuore e le carotidi non danno questo sintomo...secondo lei devo fare una risonanza?
[#56]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

questo lo deciderà il neurologo. In linea di massima, personalmente sono favorevole alla RM encefalica alla prima diagnosi di emicrania con aura.

Sereno 8 marzo
[#57]
dopo
Utente
Utente
ccomi di nuovo qua!...il mal di testa ce l'ho oggi, con un po di nausea,sono stata dal neurologo, che e' quello che segue mio figlio per l'epilessia e quello che mi aveva visitato per i bui...beh, mi ha fatto la visita e le prove neurologiche, conferma la diagnosi emicrania con aura, mi ha detto che quando mi viene l'aura di prendere subito una cp di flugeral da 5mg...io ho insistito sulla rmn ma lui dice che non ce n'e' bisogno, lei invece dottor Ferraloro dice: (In linea di massima, personalmente sono favorevole alla RM encefalica alla prima diagnosi di emicrania con aura.)considerando che la prima volta mi e' venuta 2 anni fa..la farebbe lo stesso?
[#58]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

se la prima volta è avvenuta due anni fa e la visita neurologica è risultata nella norma, non occorre che faccia la RM, concordo col Suo neurologo.

Cordialmente
[#59]
dopo
Utente
Utente
Dottore, sono la sua ossessione, mi perdoni ma ogni tanto mi viene in mente qualche altra cosa da chiederle!..ieri il neurologo mi ha chesto se nella mia famiglia ci sono stati casi di questo tipo, genitori, fratelli, zii, cugini....perche' di solito e' ereditario e io gli ho risposto che non credo...ora mi e' venuto in mente che ogni tanto mia madre aveva il mal di testa e usava i rimedi della nonna (pezza con aceto sulla fronte) poi si metteva a letto...pero' come faccio a sapere se era emicrania???...altro quesito: e se avessi il forame ovale pervio? io faccio solo l'ecocardio transtoracico e a parte rapporto E/A invertito e minimo rigurgito della mitrale non c'e'nient'altro..pero' nella mia ignoranza penso che se ci fosse stato un difetto del setto interatriale si sarebbe visto... o no? so che non e' un cardiologo ma senz'altro ne sa lo steso piu' di me!.. grazie per la risposta.
[#60]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Utente,

questo tipo di emicrania non è ereditario ma esiste una predisposizione familiare che è tutt'altra cosa.
Circa la presenza di forame ovale pervio, deve parlare col cardiologo che La segue. A volte basta un ecocardio transtoracico, altre volte no. Parli col cardiologo se è il caso di effettuare ulteriori accertamenti, per es. doppler transcranico. Ha mai fatto in passato una RM encefalica? (scusi se non ricordo).

Cordialità
[#61]
dopo
Utente
Utente
no, rm mai fatta! ho un dubbio, se io avessi il forame ovale pervio..l'aura emicranica non dovrei averla gia avuta in giovane eta' ora ho 38 anni e la prima aura l'ho avuta 2 anni fa... e se avessi il forame pervio cosa rischio? tia, ictus? insomma mi dia un po di delucidazioni, grazie molte.
[#62]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

per sospettare un forame ovale pervio (PFO) da parte del neurologo, è necessario che vengano evidenziate alla RM encefalica delle alterazioni di natura vascolare. In questo caso la RM può essere utile in quanto, se negativa per problemi vascolari, non fa sospettare un PFO.

Cordiali saluti
[#63]
dopo
Utente
Utente
l'unica cosa che ho fatto e' stata una tomoscintigrafia pet total body dalla base cranica alla pelvi, volevo sapere, la pet cosa vede a livello cranico...grazie.
[#64]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

non corra...gli esami vanno fatti per gradi. Se non ha mai effettuato una Rm non pensi alla PET. Questa comunque è in grado di evidenziare alterazioni funzionali vascolari, degenerative, ecc..
Comunque, come Le dicevo, in questi casi si agisce per gradi.

Cordialmente
[#65]
dopo
Utente
Utente
si carissimo dottor Ferraloro, io non corro, io l'ho fatta 7 anni fa quando mi diagnosticarono il cancro alla cervice per la stadiazione... pet/tc total body dalla base cranica alla pelvi e le chiedevo appunto cosa vede la pet a livello cranico...se ci poteva essere d'aiuto.
[#66]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Prima faccia la RM encefalica, è più razionale, se il neurologo la dovesse consigliare.

Buona serata
[#67]
dopo
Utente
Utente
un'ultima cosa, ho una malocclusione dentale, potrebbe causare l'aura? grazie e buona serata anche a lei.
[#68]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

l'aura non può essere causata da una malocclusione.

[#69]
dopo
Utente
Utente
la disturbo ancora..mi e' venuto in mente che circa 10 anni fa ( avevo 28 anni )ho fatto una radiografia al collo e il radiologo mi disse che avevo un' artrosi come una donna di 50 anni!!!...poi ho frequenti disturbi mal dicollo, mal di testa, mi si addormentano le braccia sopratutto quando sono a letto..beh, l'artrosi cervicale puo' far venire le aure visive???
[#70]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Utente,

problemi cervicali li ritengo poco probabili a fare scatenare le aure visive di cui peraltro non si conosce ancora la causa o le cause.

Cordialità
[#71]
dopo
Utente
Utente
Ecco la mia risonanza:
Esame RM cervello e tonco encefalico
Mediante sequenze d'acqusizione spin-echo, fast-spin-echo,flair e spin-echo anche con tecnica fat-suppression sono state ottenute immagini sui tre piani ortogonali senza somministrazione di mdc.
l'indagine non evidenzia aree intraparenchimali d'alterato segnale sia in sede sotto che sopratentoriale.
normali le dimensioni e la morfologia del sistema ventricolare, cisternale e sulcale. formazioni mediane in asse. regolare aspetto delle cisterne dell'angolo ponto-cerebellare nel cui contesto sono ben rappresentati e simmetrici i tratti intracisternali dei pachetti acustico-faciali. ispessimento mucoso flogistico del seno mascellare sin con livello idroaereo e ispessimento mucoso flogistico etmoido-sfenoidale sin
[#72]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

la RM encefalica è perfettamente normale. Sinceramente lo pensavo ma ovviamente non potevo avere la certezza.
L'<<ispessimento mucoso flogistico del seno mascellare sin con livello idroaereo e ispessimento mucoso flogistico etmoido-sfenoidale sin>> è di pertinenza dell'otorino.
Le è stata consigliata dal neurologo la RM?
[#73]
dopo
Utente
Utente
no, l'ho voluta fare io, cosi' sono piu' tranquilla,non c'e' niente di niente nessun problema vascolare,allora non dovrei avere neanche il forame pervio, giusto? e l'ispessimento lo avevo gia 10 anni fa ma solo sfenoidale e lieve...speriamo ci sia la terapia medica...
[#74]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

In linea di massima no, almeno non dà fenomeni vascolari encefalici. Comunque è poco probabile. Di questo aspetto si occupa il cardiologo. Adesso può fare la visita neurologica per avere una diagnosi corretta del Suo problema.
Si tranquillizzi.

[#75]
dopo
Utente
Utente
Salve, per la prima volta ho avuto un mal di testa pazzesco ma senza aura....mi e' cominciato sabato sera mentre cantavo una canzone al karaoke, la testa ha cominciato a pulsare in modo violento e mi sono spaventata...e mi fa male anche il collo,piano piano il dolore e' un po diminuito ma non risolto...poi martedi ho riprovato a cantare e subito la testa ha cominciato a pulsare di nuovo e stamani ho incontrato il neurologo e mi ha detto di prendere il sinflex, cosa che ho fatto..sto un po meglio ma un po di dolore c'e' sempre...un po di pulsazioni,dolore al collo, nausea,secondo lei devo fare un'altra risonanza? e poi, l'emicrania puo' durare anche una settimana???
[#76]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora Germana,

le caratteristiche della cefalea descritta sono di tipo emicranico ma la durata generalmente varia da 4 a 72 ore.
Ci potrebbe essere anche una componente tensivo-muscolare considerato il dolore al collo e la prolungata sintomatologia. Ovviamente, dato il consulto on line, queste sono soltanto ipotesi.
Il neurologo l'ha sentito telefonicamente o è stata visitata?
Per quanto riguarda una ripetizione della RM encefalica, considerato che è stata effettuata da poco più di 4 mesi, non la riterrei utile ma questa domanda la rivolga al neurologo che conosce certamente meglio di me la Sua situazione clinica.

Cordiali saluti
[#77]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore , lei e' sempre molto disponibile...cmq il neurologo non mi ha visitata, ci siamo incontrati in farmacia... e cmq sono 3 giorni che sto bene, cioe' non mi pulsa la testa ( a parte un po di mal di testa generale) forse perche' giovedi e venerdi ero fuori citta' e ho dormito veramente poco...pero' il dolore al collo che si irradia alla scapola c'e' sempre...volevo sapere se la "componente tensivo-muscolare" puo' dare anche le pulsazioni alla testa....il lato colpito era quello del dolore al collo e poi vorrei sapere se anche la sinusite puo' dare pulsazioni.... cmq e' normale che se hai mal di testa e canti la pulsazione si accentua? pensi che mi sono cosi spaventata che ho paura a cantare adesso!!!
[#78]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 74.8k 2.3k 20
Gentile Signora,

la componente muscolo-tensiva a volte può dare dolore pulsante, non è la regola ma può succedere. Il canto potrebbe accentuare l'eventuale contrazione muscolare e fare intensificare la cefalea. Ricordi che sono soltanto delle ipotesi a distanza.

Cordialmente

L'emicrania è una delle forme più diffuse di cefalea primaria, può essere con aura o senz'aura. Sintomi, cause e caratteristiche delle emicranie.

Leggi tutto