Utente 161XXX
Gentile dottore, soffro di acufeni,vertigini,epistassi. L'otorino mi ha fatto fare una RM. Per cortesia potrebbe spiegarmi l'esito? Grazie.Tecnica (encefalo con m.d.c.)Sono state eseguite sezioni su piani ortogonali dello spazio con sequenze T1eT2 dipendenti.L'esame è stato completato con somministrazione endovenosa di mezzo di contrasto paramagnetico.Esame RM eseguito in apparecchiatura da 1.5T. L'esame dimostra la presenza di multiple aree di alterato segnale caratterizzate da una iso-ipointensità nella sequenza T1 pesata ed una iperintensità nella sequenza T2 dipendente, che sono da riferire in prima approssimazione ad aree di gliosi parenchimale esito di danno anossico.Le lesioni interessano la sostanza bianca della regione frontale e parieto-peritrigonale.Nella sequenza eseguita con tecnica di diffusione non si apprezzano alterazionidella diffusività molecolare dell'acqua riferibili a lesioni vascolari ischemiche recenti. Non si osservano alterazioni del segnale del parenchima nervoso nella sequenza G.E.T2 pesata riconducibili a depositi emosiderinici.L'esame è stato eseguito con sezioni sottili ad alta risoluzione mirate sulla regione dell'angolo ponto-cerebellare ed a carico del tronco encefalico,in corrispondenza delle cisterne dell'angolo ponto-cerebellare ed a carico del pacchetto facciale-acustico vestibolare di entrambi i lati.In corrispondenza dell'emisfero cerebellare di sinistra dopo somministrazione endo-venosa del mezzo di contrasto si riconosce la presenza di una piccola struttura vascolare anomala che è da riferire ad un "angioma venoso".
Da bambino ho subito un grave trauma alla testa (sono caduto da circa 3 mt)c'entra qualcosa? grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dal referto RM encefalo non si evincono patologie importanti. Le aree di gliosi potrebbero essere riferite a vecchie piccole ischemie passate inosservate e che il cervello ha provveduto a "cicatrizzare".
L'angioma venoso è una malformazione che non è da riferire alla caduta da bambino.
Faccia visionare la RM anche ad un neurochirurgo per avere un parere più attendibile sull'angioma.
Comunque stia tranquillo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro