Utente 269XXX
Buongiorno, ho effettuato questo esame per cercare di trovare una spiegazione a un sordità discontinua con acufeni diagnosticata inizialmente come danneggiamento delle cellule ciliate, nel tentativo di capire invece se a livello di coclea vi fossero ristagni di liquido. Il referto dice:

Lo studio RM viene condotto con sequenze T1-T1, Flair e DWI secondo i tre piani spaziai in condizioni basali. Nel contesto della sostanza bianca sottocorticale di entrambe le regioni frontali sono apprezzabili alcune focalità iperintense nelle sequenze a TR lungo, più numerose a sinistra prive di alterato segnale in diffusione.
Più isolata focalità millimetrica iperintensa e documentabile in sede sottocorticale della regione subvoltina parietale dx. I reperti in orientano in prima ipotesi per esiti di sofferenza ischemica risultando tuttavia meritevoli di ulteriore rivalutazione RM tra circa sei mesi. Sistema ventricolo cisternale nella norma. strutture della linea mediana in asse.

In sistesi, c'è da preoccuparsi ?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Eytan Raz

36% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
No. Nulla di cui preoccuparsi eccessivamente e sicuramente nulla che spieghi la "sordità discontinua con acufeni".
Dr. Eytan Raz

[#2] dopo  
Utente 269XXX

Mi scuso per il ritardo, grazie per la pronta risposta. L'esame mi è stato consigliato dal mio medico (specialista otorino) dato che spesso ho variazioni notevoli di udito con un senso di fastidio come se fosse un gonfiore. Da qui l'esame in cui si citava particolare attenzione ad un ipotetico liquido di ristagno nella coclea.


Saluti