Utente 506XXX
Buongiorno, a seguito di tre episodi mattutini di diplopia eseguo visita oculistica e visita ortottica con schermo di hesse che rilevano tutto nulla norma .
l'oculista suggerisce quindi di effettuare Rm encefalo senza liquido di contrasto per escludere patologie quali lesioni di nervi ottici o sclerosi multipla.
il referto della Rm è il seguente: quale unico reperto si segnala una minima area iperintensa di pochi millimetri di diametro, rilevabile nelle sequenze T2 pesate, situata a livello del peduncolo cerebrale di sinistra. Reperto compatibile con minimo esito gliotico, da approfondire con un esame RM con mezzo di contrasto e studio di dettaglio del tronco e della fossa cranica posteriore.
Non rilevate altre alterazioni morfologiche e di segnale di parenchima cerebrale né falde di ematoma endocranico.
Cavità ventricolari normali per ampiezza e conformazione.
Spazi liquorali periferici regolari.
Lo studio di dettaglio non ha messo in evidenza alterazioni delle strutture intraorbitarie, in particolare non segni di edema dei nervi ottici. Ipofisi di volume normale senza nessuna influenza sul chiasma ottico.
Sifoni carotidei di aspetto normale nelle acquisizioni di base.

cosa si vuole approfondire con la RM con contrasto? o meglio escludere?

Ringrazio fin da ora per la risposta
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la minuta areola riscontrata è stata definita un piccolo esito di qualcosa avvenuto in passato e che non ha causato sintomi.
La RM con mezzo di contrasto è stata richiesta per confermare questa ipotesi che dalla descrizione sembra probabile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro