Utente 156XXX
Gentili Dottori ed utenti,

scrivo per avere qualche consiglio o informazione su alcuni disturbi oculari con cui convivo da qualche tempo.

Premetto che sono stata operata di vitrectomia qualche mese fa a causa di degenerazione vitreale che mi causava diplopia, opacità e trazioni sulla retina (che hanno provocato un distacco).

Quello che mi preoccupa in questo momento sono alcuni disturbi che , comunque, avevo già prima dell’intervento. Primo fra tutti è la comparsa si un alone scuro nella parte bassa del campo visivo quando piego la testa in entrambi i sensi (il fenomeno è simmetrico per i due occhi), alone che diventa un cerchio perfetto se giro gli occhi a destra e sinistra (un alone per occhio) e mentre guardo su e giù (in questo caso gli aloni dei due occhi si manifestano contemporaneamente).

Tutto ciò se sono in una stanza illuminata, mentre quando mi trovo al buio l’alone circolare diventa luminoso (anziché essere scuro) e chiaro (tipo flash).

Il chirurgo che mi ha operata non ha trovato anomalie attuali sulle due retine e non ha saputo darmi una risposta circa questi disturbi.
La mia preoccupazione è che ci siano delle trazioni, ma non riesco a spiegarmi la loro possibile esistenza non avendo più il corpo vitreo (almeno in un occhio).

Sono inoltre preoccupata della possibilità che possa trattarsi di una qualche problematica legata al nervo ottico.
Un secondo problema che era già presente prima dell’intervento è legato alla rifrazione (credo) della luce.

Indossando gli occhiali da vista (e ho fatto rifare 3 volte le lenti), vedo un alone color blu elettrico intorno alle sorgenti luminose (specialmente neon) e intorno agli oggetti dal lato su cui vengono colpiti dalla luce. In alcuni casi muovendo il capo l’alone diventa rosso-arancione (da qui la mia ipotesi che possa trattarsi di un problema di rifrazione).

Indossando le lenti a contatto il problema si riduce a un “righino” blu intorno alle fonti luminose, cosa che pochi mesi fa non avevo comunque.
Inoltre portando le lenti a contatto da qualche mese vedo molto male le luci, nel senso che vedo partire dei raggi dal centro della fonte luminosa e che vanno verso sinistra per l’occhio dx e verso destra per l’occhio sn. Questo succede anche con oggetti molto chiari, dandomi l’impressione di uno sdoppiamento. Inoltre non riesco in alcun modo a vedere decentemente con le lenti toriche.

Mi scuso per essermi dilungata molto, vorrei avere qualche consiglio soprattutto dai medici che frequentano il sito. Non nascondo di essere molto preoccupata e infastidita da questi problemi.

Ps.: ho 27 anni e una miopia di -3.50 con -1 di astigmatismo in OS e una miopia di -4in OD

Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
46841

Cancellato nel 2010
Carissima,
si faccia fare una CAMPIMETRIA CROMATICA ISOLUMINANTE!
E' facilmente eseguibile,non richiede strumentazione particolare,quantifica ovviamente un eventuale danno campimetrico,consente di diagnosticare patologie sucliniche e consente PRINCIPALMENTE di differenziare tra patologie diottriche,retiniche e/o di conduzione!
Un caro saluto
PROF.DUILIO SIRAVO
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it

[#2] dopo  
Utente 156XXX

Caro dottor Siravo,
la ringrazio per avermi risposto.
Vorrei solo sapere che tipo di esame è quello che mi ha consigliato perchè cercato un po' ma non ho trovato niente in rete.
Io ho effettuato un paio di volte il test del campo vsivo ma suppongo non si tratti di questo.
Provvederò al più presto a fare questo esame sperando che sia possibile in qualche ospedale della mia zona.
La ringrazio ancora.
Saluti.

[#3] dopo  
46841

Cancellato nel 2010
CARISSIMA,
tutti coloro che fanno campimetria a 360° fanno anche la campimetria cromatica !!!
Un caro saluto
PROF.DUILIO SIRAVO
siravo@supereva.it
http://drsiravoduilio.beepworld.it