Utente 176XXX
Salve,
quasi un mese fa ho effettuato tutti gli accertamenti per potermi sottoporre all'intervento di chirurgia refrattiva (ho 30 anni e -7.50 miopia e - 0.50 astigmatismo ad entrambi gli occhi). sono risultata idonea all'intervento Prk, ma lo specialista che mi ha visitata ha riscontrato anche una degenerazione retinica periferica nel settore superiore dell 'occhio destro e mi ha comunicato che prima dovrei fare una seduta di laser terapia senza la quale potrei subire durante l'intervento di chirurgia refrattiva il distacco anche parziale della retina.
Vorrei saper quanto tempo deve passare tra l'operazione laser della retina e quella per la miopia?
Lo specialista l'aveva prenotata a distanza di una settimana ma io per motivi di lavoro l'ho dovuta posticipare e prenotare a distanza di un mese. Bastano 30 gg affinchè l'occhio si riprenda dalla prima operazione?
Con il Prk qual è il numero di giorni minimo di convalescenza?
Mi sono rivolta alla Casa Sollievo della Sofferenza di S.G.Rotondo, secondo le vostre conoscenze e per quanto riguarda il mio caso, posso stare tranquilla circa l'operato di questo ospedale ?
Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buonasera, non c'è correlazione diretta tra laser argon su degenerazione retinica e laser ad eccimeri per la correzione della miopia, in linea teorica si possono fare entrambi nella stessa giornata. Non conosco il tipo di laser ad eccimeri che usano a San Giovanni Rotondo, non so dirle se è di ultima generazione o meno.

Cordialmente
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo