Utente 134XXX
Salve sono un ragazzo di 25 anni che ha problemi seri alla vista dell'occhio sinistro, il tutto ha inizio circa 22 anni fa quando mi forai il cristallino accidentalmente, come potete ben pensare, all'epoca eravamo un po' indietro, comunque mi operarono ed effettuarono un trapianto con cristallino artificiale... i risultati totalmente insoddisfacenti, sia per errore dei medici che per colpa mia che non volevo applicare l'occlusore... Quando incomincia la scuola l'occhio sinsitro incomincio' ad avere strabismo verso l'interno, alcuni medici dicono causato da un foro di pulizia del cristallino deviato internamente, altri a causa dell'opacizzarsi centrale della cornea a causa della cicatrice, ora il problema oltre all'elevata miopia e la visione di solo 4 decimi ci si aggiunge che ho una diplopia orizzantale, vedo la stessa immagine spostata leggermente verso destra, ora non mi crea grossi problemi dal momento che il mio cervello elabora che l'immagine reale è quella che vien acquisita dall'occhio destro, ma questo mi porta ad avere sempre l'occhio sinistro pigro, cosa che non voglio, sono disposto a provare qualsiasi intervento e fare tutti gli esercizi necessari per recuperare la vista binoculare, nella vita quotidiana l'occhio sinistro lo utilizzo tranquillamente per avere una vista a 180° ma quando vado a fissare un oggetto ecco che compare questo difetto, ho letto che puo' essere causato anche dal cristallino, per giunta quando 10 anni fa mi operai per eliminare lo strabismo il prof. cercò anche di rilevare le misure del cristallino per sostituirlo ma invano, ora passati 10 anni spero che ci sia qualche possibilità, so' benissimo che ormai sono cresciuto e poco potrei recuperare ma vorrei tentare, cerco qualche persona che possa darmi speranze, dato che da tutti i dottori che sono stato ho avuto sempre risposte negative e non volevano metterci le mani.
Vi ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Diego Micochero

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
CORTINA D'AMPEZZO (BL)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Il suo è un caso complesso e delicato, e non mi stupisco che i colleghi consultati abbiano usato un atteggiamento prudenziale.
Il fatto è che per prima cosa bisogna individuare la causa della diplopia , cosa già di per sè non facile dato il lungo tempo passato dall'intervento e i molti problemi dell'occhio ( ambliopia, probabilmente una cataratta secondaria, l'opacizzazione corneale ).
Fatto questo si può pensare ad una terapia, che se chirurgica può essere pericolosa per le possibili complicanze.
Tutto considerato , se ha 4 decimi e la diplopia non le dà problemi, forse conviene tenere un atteggiamento conservativo.
Provi a sentire tramite il nostro sito anche il parere del Prof. Marino, che periodicamente viene a Roma per delle consulenze.
Cordialmente
DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA' di PADOVA
Corso del Popolo, 21 PADOVA
340 5240373-338 8718992

[#2] dopo  
Utente 134XXX

Grazie dottore, inoltre mi è capitato di provare per caso gli occhiali di un mio amico che correggono la sua miopia di 6 diottrie, bhè devo dire che vedevo molto di più rispetto alla sola lente a contatto, il discorso diplopia come detto non mi crea problemi dal momento che io non ricordo nemmeno come si vedeva utilizzando la vista binoculare, vorrei solo riuscire a vedere un po' di più

[#3] dopo  
Dr. Diego Micochero

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
CORTINA D'AMPEZZO (BL)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Se con la lente del suoamico vede meglio, forse varrebbe la pena di rincontrollare la refrazione per una lente più adeguata.
Si affidi al suo oculista per la valutazione.
Cordialmente
DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA' di PADOVA
Corso del Popolo, 21 PADOVA
340 5240373-338 8718992