Utente 184XXX
Nel 2004, intervento con anestesia generale OS x trauma contusivo perforante scherale con fuoriscita di vitreo ed omovitreo. L'intervento è andato bene nel senso che esteticamente non si vede, ma l'occhio che aveva 10/10 in esito all'infortunio ha un visus pari a 1/50 e con l'ausilio di adeguata correzione il visus raggiungerebbe solo 2/10 motivo x cui non uso nessuna correzione ( mi hanno spiegato che la cicatrice ha portato questo fortissimo astigmatismo; inoltre, ho, dal 2004, continui flash all'estremità dell'occhio, soprattutto la sera, mi dicono che trattasi di trazioni retiniche a cui ormai mi sono abituata.
OD miope da sempre con lente a contatto di circa 5,50 recupero 9/10.
Se mette occhiali OD graduato x la miopia e OS non graduato, vedo le immagino sdoppiate, se isolo OS non ho lo sdoppiamento; omi dicono che si è creata anisometropia e non ci sono soluzioni.
Da qualche anno dai controlli emerge opacizzazione del cristallino in OS ( cataratta in stato avanzato) e quest'anno dai controlli emerge anche inizio cataratta in OD
Due consulti due differenti soluzioni:
Il primo vorrebbe intervenire e scrive così: FOS H3 atrofia + pigmento (esito da perforazione chiazza di atrofia perimacula di atermina superiore) OS int lat edotta rischi - facodonosi- ridotto recupero x macula - portare a miope -2 per equilibrio - taglio x astigmatismo (Mi scuso, ma è stato scitto a penna e pertanto non conoscendo i termini sicuramente ci sono errori)
Il secondo interverrebbe sulla cataratta oS ma non ha accennato a portare occhio a miope
Sono in una confusione totale, e sono speranzosa in un Vs. aiuto x capire:
OS se si interviene ci sono rischi di perdere l'occhio salvato esteticamente (trauma contusivo perforante) e secondo Voi quale strada dovrei percorrere?
La mia qualità di vita è scesa di parecchio, il rimandare il problema è il frutto di una profonda paura degli eventuali rischi per OS
AIUTATEMI GRAZIE

[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,

Da quanto scrive, anche noi riteniamo che Lei possa avere dei benefici relativi sottoponendosi ad intervento per cataratta. Lasciare un leggero residuo miopico o mirare all'emmetropia (ossia, eliminare del tutto la miopia) non dovrebbe, invece, essere di fondamentale importanza.

In bocca al lupo!
Dottor Antonio Pascotto
Tel. 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it