Utente 175XXX
Buonasera a tutti i medici.
Prima di enunciare una situazione che ho notato presentarsi da un po' di tempo a questa parte, gradirei esporre un sintetico quadro anamnestico del mio apparato visivo.
Sin dalla primissima infanzia ho avuto problemi di vista: all'età di 3 anni possedevo visus di 3/10 per l'occhio sinistro e di 4/10 per l'occhio destro, ho presentato diverse ametropie ed ero anche affetto da uno strabismo convergente che interessava entrambi gli occhi.
All'età di 7 anni fui sottoposto ad un intervento per la correzzione dello strabismo dell'occhio sinistro mediante resezione del retto mediale, l'occhio destro è invece tronato ad una posizione normale con il passare del tempo e con l'esecuzione di esercizi ortottici.

Attualmente posseggo un visus, con la correzione, di 9/10 per l'OSX e di 10/10 per l'ODX, un astigmatismo miopico di 1,5 diottrie OSX e 0,5 ODX. La lente oftalmica di sinistra è dotata di prisma per -credo io- correggere un lieve strabismo residuo.
Detto questo espongo il problema: noto da diverso tempo che la sera, guardando la televisione seduto sul divano, inclino il capo verso destra e quando me ne accorgo correggo la posizione che però non mantengo molto a lungo.
Questo comportamento ricordo che lo possedevo prima dell'intervento all'occhio sinistro ed anche qualche tempo dopo. Poi è scomparso totalmente.
Ciò che vorrei sapere è: la tendenza ad inclinare il capo sulla spalla destra potrebbe essere correlato o causato dalla ricomparsa di uno strabismo a carico di uno dei due occhi?
Per precisione comunico che l'ultima visita oculistica con valutazione ortottica l'ho effettuata nel mese di gennaio 2011 e sia l'oculista sia l'ortottista non hanno riscontrato alcuna situazione anomala o cambiamenti, tant'è che non mi sono state prescritte nuove lenti come invece accadeva ad ogni visita fatta precedentemente.

In attesa di una Vostra risposta porgo distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
solitamente il movimento del capo serve per compensare uno strabismo.
Le consiglio un ulteriore controllo per valutare se il prisma è da modificare.
Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 175XXX

Gentilissimo dottor Orione, La rigrazio per la risposta.
Sarà mia cura provvedere ad eseguire un ulteriore controllo, spero in tempi ragionevoli.

Cordiali saluti e buon lavoro!

[#3] dopo  
Dr. Letizia Mansutti

20% attività
4% attualità
8% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Gentile utente di Treviso,
concordo pienamente col collega.
Una posizione anomala del capo, se non sono subentrati problemi posturali ed a maggior ragione se questa risolve o attenua un disagio soggettivo, nasconde quasi sempre una componente verticale dello strabismo.
Un bravo ortottista, affiancato da un bravo strabologo, sapranno certamente rilevare e risolvere ( con prismi o eventualmente anche chirurgicamente) il suo strabismo.

Cordiali saluti.
Dr. Letizia Mansutti - www.letiziamansutti.com
Resp Clinica Lasikoptikal di Ventimiglia
Riceve a Milano in Via Cimarosa 12/4 - tel 02 43911647