Utente 263XXX
Salve! Il mio figlio 5 anni, per il quarto anno consecutivo, quando arriva l'estate gli si arrosiscono gli occhi, gli bruciano, ha un forte prurito e la mattina ha gli occhi totalmente chiusi dalle escrezioni. Questo comincia a meta Maggio e finisce alla fine del Settembre. Quest'estate sembra un po meglio, pero quando si sveglia e apre subito gli occhi, abbiamo notato con orrore un'occhio e del tutto strabico, tanto quanto, quasi non si vede. Poi, scuote la testa e diciamo, torna "normale".
L'abbiamo fatto visitare ovunque in Albania (noi viviamo in Albania). Ci dicono che e allergico pero dai test dell'allergia non risulta. Almeno dagli esami di vista sembra che, per il momento, non abbia problemi.
Per il momento lo stiamo tratando (secondo la prescrizione medica) con un farmaco a base di cortisone (una settimana al mese). Migliora per 3-4 giorni e poi tutto ricomincia.
Sapiamo pero che l'uso continuo di cortisonici potrebbe essere danoso per la vista e non possiamo usare a lungo se la situazione continua a ripetersi negli anni.
A questo punto, la domanda e, se c'e una soluzione alternativa?
Vi ringrazio in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Demetrio Romeo

32% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
L'allergia stagionale è legata alla esposizione a pollini o ad altre sostanze e può durare mesi. Pertanto la terapia dovrebbe essere attuata per tutto il periodo dell'esposizione. Quindi, dopo un inizio con colliri a base di cortisone che sono adatti per la prima fase, dovrebbe essere proseguita con farmaci antistaminici in collirio e talvolta anche per via generale.
Per l'eventuale prescrizione di questi farmaci dovrà rivolgersi ad un medico oculista che visiti il ragazzo, perchè non è possibile consigliare farmaci su questo sito.
Cordiali saluti
Dr. Demetrio Romeo