Utente 265XXX
Salve
vi chiedo un consiglio riguardo una congiuntivite che mi assilla esattamente dal 12 aprile (data del mio primo accesso al pronto soccorso oculistico).
la congiuntivite è iniziata dal solo occhio destro con elevata iperemia della palpebra, secrezione viscosa giallastra (classico occhio "attaccato" al mattino), rossore.
diagnosi: congiuntivite batterica da curare con tobradex 15 gg.
pochi gg dopo la fine della terapia torna (senza la marcata iperemia) all'occhio sinistro, di nuovo ps, nuova terapia con vigamox.
da lì inizia la storia dei miglioramenti durante le terapie e delle continue recidive una volta interrotte.
mi faccio seguire da un oculista privatamente, ho fatto un sacco di periodi di exocin collirio e ultimamente anche ciproxin 500 mg per uso orale 15 gg.

ma le recidive continuano.

dopo 8 gg di interruzione dei farmaci eseguo un tampone congiuntivale con anche ricerca della clamidia, lo facciamo fare anche al mio compagno.
il risultato è tutto negativo!

a questo punto chiedo al mio oculista cosa fare nel caso di nuova recidiva (sono 8 giorni che ho interrotto una ulteriore terapia con exocin e l'occhio sx questa mattina è un pò arrossato e ho un pò di prurito..) e la sua risposta è stata di fare 1 mese intero di ciproxin 500 + nuovamente l'exocin. io sono rimasta basita.

iinizio a non fidarmi più e non capisco perchè dovrei nuovamente imbottirmi degli stessi antibiotici già usati, mi sembra davvero un ottimo modo per sviluppare una resistenza che potrebbe causarmi problemi in futuro!

cosa fare?

aggiungo che da aprile non uso ovviamente più lenti a contatto (prima usavo le giornaliere per tutto il giorno), lavoro molte ore al pc.

durante le ferie mi è capitato di accusare prurito che ho risolto con una compressa di aerius 5 mg (ma l'oculista non ha dato peso alla cosa quando gliel'ho riferito).(non sono un soggetto allergico, ho avuto in passato solo delle reazioni allergiche a dei farmaci)
inoltre l'ultima recidiva è stata molto strana: l'occhio stava benissimo, poi la sera mi è capitato di piangere parecchio, e subito dopo il pianto è iniziata la secrezione viscosa, come se fosse stata scatenata dal piangere..

ho fatto visite settimanali per un lungo periodo (salvo quest'ultimo delle ferie) e la cornea è indenne, l'oculista mi ha sempre confermato che è un problema solo della congiuntiva (ho anche fatto una topografia)

vi ringrazio per qualsiasi consiglio che saprete darmi, non so come comportarmi e mi sento un pò senza punti di riferimento.

Alessandra

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
alessandra
è difficile che il prelievo per la Clamidia sia sempre positivo
ma la cronicizzazione e la riacutizzazione fanno pensare ad un fenomeno tale...
va visitata
e trattata per qualche mese
lei ed il suo compagno
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 265XXX

rigrazio per la risposta.
ma quindi in caso di recidiva il ciproxin + exocin sono adatti?

come dicevo ho fatto molte visite in questi mesi.

io intanto sono a 2 setimane dall'interruzione dell'ultima terapia e per ora sto bene, ho solo gli occhi che si arrossano più facilmente in caso di vento o dopo le ore al pc, ma per ora nient'altro.

possibile però con 2 tamponi negativi? dovremmo fare entrambi cicli di antibiotici senza nessun esame che ci possa dire se questa clamidia c'è?