Utente 281XXX
buongiorno
mia moglie si è sottoposta il 27/11 a PRK (no LASIK causa scarso spessore corneale) ad entrambi gli occhi per correzione miopia e astigmatismo; decorso post decisamente buono, dolore sopportabile solo per una notte, dopo 5-6 giorni visita di controllo da cui risultava 10/10; tutto prosegue normalmente, gonfiore scomparso, occhi non più arrossati, ma permane un problema che ci crea qualche apprensione, anche se cerco di tranquillizzare mia moglie: continua a vedere doppio in qualunque condizione ambientale, l'occhio destro peggio del sinistro, problema non eccessivo ma decisamente fastidioso; a breve effettuerà visita di controllo con topografia etc
domanda: è normale dopo più di due settimane avere questo problema di vista doppia con l'intervento effettuato? può dipendere dall'operazione eseguita in maniera non perfetta?
faccio presente che in taluni casi, appena messo il collirio fluaton, per qualche secondo la sua visione sembra decisamente migliorare per poi tornare come prima.
ringraziando per un cortese riscontro, auguro buon lavoro
da un marito preoccupato

[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Caro Marito Preoccupato,

Dopo 15 giorni dalla PRK, è normale avere ancora dei disturbi visivi. La vista migliorerà progressivamente nelle prossime settimane e, un po' alla volta, Sua moglie riprenderà la sua vita normale, finalmente libera dalla dipendenza da occhiali e lenti a contatto.

Buona giornata!
Dottor Antonio Pascotto
Tel. 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it

[#2] dopo  
Utente 281XXX

gentile dottor pascotto
la ringrazio per la sua cortesia e, non ci speravo, la celerità della risposta; cercherò di dormire più sereno, attendendo pazientemente
buona giornata e ancora buon lavoro

[#3] dopo  
Utente 281XXX

buongiorno, scrivo nuovamente dopo il primo controllo (secondo, considerato quello dell'eliminazione delle lenti terapeutiche post PRK) perchè mi piacerebbe, se possibile, un chiarimento su alcuni dati riscontrati (e che purtroppo mi fanno dubitare parecchio sulla scelta di mia moglie di farsi operare):
dati pre PRK 08-10-2012
OD sph -5.00 cyl -0.75 ax 166
OS sph -5.00 cyl-0.75 ax 175
trattamento come da Cartella Clinica data 27-11-2012
OD sf -5 cyl -1 asse T 10
OS sf -4.75 cil -1 asse T 180
controllo 19-12-2012
OD +0.25 -1.25 ax 128
OS -0.25 -0.50 ax 145
considerata la mia ignoranza in materia e tenuto conto del tempo che deve passare come indicatomi gentilmente dal dottor Pascotto, chiedo: su OD possibile ci sia stata una ipercorrezione? possibile che su OD l'astigmatismo sia addirittura peggiorato e su OS sia rimasto invariato nonostante correzione attuata? tra l'altro la visione sdoppiata su entrambi gli occhi non migliora e l'acutezza visiva da 10/10 dopo 6 giorni dall'intervento è passata addirittura a 7/10 (a malapena) dopo 3 settimane
ma la cosa che più mi lascia perplesso è che l'oculista non mi dà certezze con frequenti 'forse', 'probabilmente', 'ci va tempo', 'il cervello si deve abituare', prescrivendo il visumidriatic per 'far allenare l'occhio' - comprendendo comunque che a questo mondo certezze non ve ne sono
ringrazio chiunque possa in qualche maniera ulteriormente tranquillizzarmi
cordialmente saluto augurando sempre buon lavoro

[#4] dopo  
Dr. Antonio Pascotto

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
CASERTA (CE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2001
Caro utente,

Come Le ho già scritto nel precedente messaggio, per il recupero post-prk ci vuole tempo. È quasi inutile, mi scusi, contare i decimi di vista o misurare l'astigmatismo dopo poche settimane. Lasci trascorrere il tempo senza apprensioni: Sua moglie apprezzerà sempre più i benefici dell'intervento.

Vi auguro di trascorrere un Felice Natale,
AP
Dottor Antonio Pascotto
Tel. 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it

[#5] dopo  
Utente 281XXX

grazie ancora per il suo intervento
pazienza, pazienza, pazienza
è quella che a volte manca
la saluto cordialmente e a presto per, spero, buone notizie