Utente 281XXX
Salve, sono una ragazza di 23 anni, esattamente il 3 febbraio 2012 ho effettuato l'intervento prk ad entrambi gli occhi. La mia mipia era circa 6.50 occhio sinistro e 8.75 circa occhio destro. Dopo l'intervento ho effettuato la cura di cortisone fino a metà giugno, dopodichè ho continuato solo con le lacrime. Ora è già da qualche mese che noto una certa difficoltà a leggere le scritte, tipo il televideo e le scritte sui manifesti con distanza superiore a 1 metro. Ho una paura assurda che possa essere ritornata la miopia e quindi dover rimettere gli occhiali!
Inoltre a Luglio quando ho effettuato il controllo il mio oculista mi ha detto che mi è venuto un pò di astigmatismo, lui ha riscontrato uno 0.50 ad entrambi gli occhi. Durante l'intervento il mio medico ha detto che è riuscito a togliere tutta la miopia, ma ciò ha comportato l'assottigliamento totale della cornea. In caso di ritorno di questi difetti, sarebbe possibile fare un ulteriore ritocchino?

In attesa di un vs gentile riscontro, ringrazio anticipatamente per il tempo dedicato e porgo cordiali saluti.

Chiara

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Quanti micron di spessore corneali sono rimasti?
Quanti micron era prima?
Perché è stata eseguita la tecnica, ormai obsoleta, di PRK?

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 281XXX

Grazie innanzitutto per il celere riscontro. Purtroppo non ho ricette del mio medico dove c'è indicato l'effettiva misura della cornea prima e dopo l'intervento. So che mi è stata utilizzata la tecnica PRK perchè indicato sulla cartella personale con la data effettiva dell'intervento. Per quanto riguarda lo spessore corneale, in prima battuta, presso il suo studio privato, a memoria (ma credo che se dovesse esserci una differenza sia davvero minima) la cornea secondo le sue strumentazioni era 5.5 micron; mentre in fase pre-operatoria, durante i vari accertamenti del caso, la cornea è risultata essere circa 5.2 micron.
Ricordo perfettamente che per l'occhio destro, dove la miopia era più elevata, è stata utilizzata una tecnica differente rispetto al sinistro.... una sorta di operazione divisa in due fasce, cioè invece di raschiare su tutta la superficie dell'occhio, è stata fatta prima una metà e poi l'altra (sempre durante lo stesso intervento). Invece il sinistro ha avuto un raschiamento su tutta la superficie. Dopo l'intervento il medico mi ha detto che la miopia era stata tolta totalmente (mi devo basare solo sulle sue parole, perchè di scritto e certificato non ho nulla). Di fatto sta che già dopo circa 1 mese dall'intervento, io ho sempre visto sfocato, e la cosa è andata leggermente peggiorando, quando ho sospeso il cortisone.
Tutte queste cose sono state riferite al mio medico, il quale mi ha detto che devo avere pazienza, perchè i tempi di recupero sono diversi da persona a persona. Quindi la prossima visita, me l'ha fissata per inizi di gennaio 2013. Ora la cosa che mi tormenta, è il pensiero di dover rimettere gli occhiali e che la situazione possa ritornare alle origini........
Io svolgo anche un lavoro fatto prettamente al pc, ma il mio oculista mi ha detto che i difetti ottici non dipendono dall'uso prolungato del pc. E' vero oppure no? Io dopo l'intervento sono stata a riposo per circa 10 giorni, ma se il mio medico mi avesse detto di sospendere questo tipo di lavoro, glielo assicuro che l'avrei fatto.

So di aver prolungato molto la mia domanda, ma spero di ricevere risposte sincere che mi facciano davvero capire l'entità di quanto sta accadendo.

In attesa di una Sua risposta, La ringrazio per la collaborazione e la consulenza.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Le hanno parlato di HAZE?
dopo una PRK, specialmente in miopie elevate, è frequente la comparsa di opacità corneale che tende poi a ridursi anche dopo 2 anni dall'intervento o che necessita di un ulteriore trattamento (PTK)

Il trattamento è centrato?
Ha una topografia corneale post trattamento?
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
Utente 281XXX

no, non conosco e non ho mai sentito parlare di questo HAZE da parte del mio medico. Ma è una cosa normale che capita spesso in questi casi? è risolvibile? In caso io dovessi necessitare di un altro intervento, la mia cornea potrebbe sostenerlo?

Purtroppo non ho una topografia corneale, posso richiederla direttamente al mio oculista? Cos'è il trattamento centrato?

[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Per risponderle dovrei vedere almeno una sua topografia corneale a scansione e sapere se ha o meno haze e se ci fosse Haze sapere di che grado è

Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#6] dopo  
Utente 281XXX

Buonasera, immagino che la topografia deve essere recente, quella che ho fatto prima dell'intervento non serve a nulla...... Ho chiamato il centro dove ho effettuato tutti gli accertamenti e mi hanno detto che i risultati dovrebbe averli il mio medico.
Ma questo haze comporta danni seri? dovrei rimettere gli occhiali per risolvere?

[#7] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Dipende dal grado di Haze.
Più è denso e più la visione è offuscata.

Si può risolvere con colliri e/o PTK

Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#8] dopo  
Utente 281XXX

ok, La ringrazio. Provvederò a mettermi in contatto con il mio oculista appena trascorse le festività Natalizie. Ad ogni modo la terrò aggiornato e mi permetterlò di chiederLe ancora qualche consulto.

PS: il fattore lavoro prolungato al pc, fa peggiorare la situazione?

Grazie mille per il Suo intervento e Tanti Auguri di Buon Natale.

[#9] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Si, potrebbe accentuare la secchezza oculare

Buon Natale
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com