Utente 127XXX
Salve,
sto per sottopormi ad un intervento di prk per correggere la miopia (-4.00, -4,25). Nonostante sia ampiamente informata su tutti gli aspetti dell'intervento, non me la sento di operare i due occhi contemporaneamente e perciò vorrei farne uno alla volta. La mia domanda è: da quale conviene iniziare, dal dominante o dal non dominante? Grazie per il vostro aiuto!

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Conviene iniziare dal dominante.

Perché ha scelto una tecnica obsoleta come la PRK e non la più moderna FEMTOLASIK?

Cordiali Saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 127XXX

Gentile dottore,
grazie per la sua veloce risposta!
Nessuno dei 4 oculisti consultati mi ha ritenuta idonea alla Lasik a causa di una lieve asimmetria di entrambe le cornee. Ad ogni modo credo che non sarei stata serena all'idea di farmi incidere le cornee, sebbene sia consapevole che la lasik permetta un recupero molto più veloce.
Un'altra domanda: quanto tempo di norma deve intercorrere tra i due interventi?

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La separazione stromale che produce il femtolaser è molto meno cruenta della disepitelizzazione procurata con la spatola che raschia via l'epitelio su tutta la superficie corneale.

Le consiglio, comunque, di operarsi nell'altro occhio quando vedrà bene con il primo a meno che la differenza che si verificherà tra i 2 occhi non la infastidisca troppo.

Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
Utente 127XXX

Gentile dottore,
la ringrazio per la sua risposta. Purtroppo a causa di un brutto raffreddore sono stata costretta a rinviare l'intervento di un paio di settimane.
Purtroppo non posso prevedere se la differenza tra i due occhi mi infastidirà, ma trattandosi di 4 diottrie immagino che sia così.
Approfitto dell'occasione per farle una domanda sulla sindrome ipossica cronica di cui soffro e che non mi consente da ormai 20 anni il porto delle lenti a contatto (e conseguentemente mi ha portato all'intervento): esistono rimedi? Gli esami a cui mi sono sottoposta per la prk hanno rilevato polimegatismo e polimorfismo. Le lenti a contatto le sopporto a fatica per poche ore, ma mi chiedo se potrebbero portare più danni loro o l'intervento su una cornea già un po' sofferente...

[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Senza averla mai visitata non posso darle un parere sul suo caso specifico.

Se soffre di occhio secco le consiglio la femtolasik in quanto, con la PRK, potrebbe avere problemi di ritardata e cattiva riepitelizzazione.

Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com