Utente 965XXX
Salve ho 37 anni, da visita oculistica effettuata in dicembre 2011 (prima ne avevo fatta una nel 2007) si è riscontrato astigmatismo ipermetropico composto (non ricordo i valori) con l'occhio sinistro molto più "grave" del destro. Avevo spesso affaticamento visivo con lacrimazione e sensazione di avere qualcosa nell'occhio , soprattutto, anzi quasi solamente al sinistro. Mi sono ovviamente stati prescritti occhiali per la correzione. Oggi giochicchiando con i colleghi in ufficio, muovendo il dito di fronte al naso, verso il naso stesso, un collega si è accorto che, l'occhio sinistro in pratica non si muove dal centro (o si muove poco, visto che non è il nostro lavoro non ha quantificato se si muove o no). Se utilizzo un occhio alla volta , funzionano entrambi correttamente. Se seguo il dito da sx a dx funziona tutto perfettamente. Il problema è appunto se visso un punto in avvicinamento di fronte al naso. In attesa del mio oculista che deve rientrare dalle ferie, avete idea di cosa possa essere ?può essere imputato all'astigmatismo ipermetropico composto ?grazie.

p.s.: specifico per completezza che sono in cura con antibiotico per mal di gola e catarro (simil sinusite o sinusite) e che ho problemi posturali e di cervicale.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'ipermetrope può avere un difetto di convergenza, niente di grave.

Ne parli comunque con il suo oculista

Soffre di cefalea frontale quando legge?
Il problema aumenta o diminuisce con gli occhiali?
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 965XXX

Buongiorno dott.Orione, La ringrazio per la tempestiva risposta. In effetti indossando gli occhiali "mi sento meglio" . Se leggo con il solo occhio sinistro un testo, senza occhiali , dopo pochi secondi faccio fatica, le lettere non compaiono più nitidie, cosa che non succede assolutamente con gli occhiali. Facendo delle ulteriori prove, se tengo entrambe gli occhi aperti, ma mi concentro soprattutto con il sinistro a seguire il dito davanti al naso riesco a convergere, ma sembra che il mio occhio destro sia moltp "predominante" Lavoro 8 ore quasi continue davanti al pc(da qui i problemi di cervicale) ela sera l'occhio sinistro mi lacrima e brucia (mi sembra che le lacrime mi scendano in bocca...come se mi aumentasse la salivazione, come quella sensazione che si ha quando si piange. Ammetto che leggendo non ho mai fatto caso a cefalee, anche se spesso ho mal di testa frontale e alla nuca (più che mal di testa sembra...tensione, forse dovute alla contrattura cervicale).

In conclusione, utilizzando gli occhiali il problema diminuisce di molto, anche se la stanchezza e lacrimazione non si risolvono totalmente. Ho del tetramil che però da quando mi è stato prescritto (1 anno fa) non ho mai usato, non so perchè ma mi incute timore :).

Attendo Suoi preziosi consigli in attesa del mio oculista.

Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non usi il tetramil, stringe i vasi del sangue e questo non è un bene per l'occhio.
Utilizzi acqua fredda quando ha fastidio.
Potrebbe avere bisogno di occhiali più forti oppure di eseguire esercizi di convergenza

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
Utente 965XXX

Grazie mille , ho fissato la visita per il 15 gennaio, prima non c'era modo.

Ha mica , se esiste un link dove fare esercizi di convergenza, o è cosa da seguire sotto controllo ?

In effetti ho il dubbio che mi servano occhiali più forti in quanto con questi comincio a "vederci meno"...sarà l'astigmatismo ipermetropico composto, sarà l'età che avanza, mi rendo conto di aver perso "vista" dall'occhio sinistro. In effetti nella visione d'insieme, anche senza occhiali non ho problemi, è proprio il lavoro che mi uccide. Di questi tempi però, meglio tenerselo stretto.

La ringrazio nuovamente, e Le auguro un sereno Natale ed un felice anno nuovo.

grazie.

[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gli esercizi devono essere prescritti, se occorrono, dal medico oculista che la visiterà.

Auguri anche a lei
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com