Utente 307XXX
salve, mio fratello da piccolo (all'età di 9 anni) ha avuto un trauma all'occhio dopo svariate operazioni intervallate da 1-2 mesi non sono riusciti a fargli tornare la vista, lui precisamente ha un distacco della retina con glaucoma non vede niente solo a volte vede dei flash di luce. Qualche settimana fà (dopo 13 anni dal trauma) siamo dovuti tornare al pronto soccorso perchè sentiva un dolore alla testa dietro l'occhio infatti guardandolo meglio l'occhio era diventato grigio. E' stato operato perchè aveva la pressione dell'occhio molto alta e l'occhio non drenava più. Nell'operazione gli hanno fatto: disinfezione della cute periorbitaria con betadine, posizionamento di telo sterile adesivo sulle palpebre,lavaggio del sacco congiuntivale con soluzione betadine 50%, posizionamento di guida 23 G in sede temporale inferiore per cannula di infusione,posizionamento di guide 23 G per ingressi di servizio ore 10 e 2, vitrectomia via pars plana cod.1472, si evidenzia distacco retina "inveterato", sbrigliamento delle sinechie iridolenticolari e irido angolari, riposizionamento della IOL in camera posteriore, ciclocrioapplicazioni, rimozione delle guide, iniezione sottocongiuntivale mista di cortisone ed antibiotico e lavaggio sacco congiuntivale con soluzione di betadine 50%, (Mac25+CAT). Per la convalescenza a casa gli hanno dato 2 tipi di collirio ( tobradex e Cosopt) e un antibiotico (ciproxin 500mg) da prendere per una settimana. Ora io vorrei chiedervi se è possibile che lui riesca in futuro con un operazione a poterci rivedere, perche la dottoressa ha detto che c'è un intervento per la retina ma non cambierebbe i risultati in pratica non ci vedrà mai piu!! Vorrei altri consulti perchè non è possibile che non ci sia proprio niente per farlo rivedere!! Aspetto una vostra risposta grazie per l'attenzione! Alice

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mia cara ALICE,

mi pare che stiamo violando la privacy di un suo congiunto.

Inoltre ,come sapra' ,non possiamo esprimerci sull'uso terapeutico o meno

di una sostanza che ha sicuramente anche effetti positivi sul controllo della pressione intra oculare

(BEDROCAN e' un farmaco)

ma nella legislazione vigente in molti paesi del mondo viene considerata una DROGA.

Ringraziandola

per la domanda interessante

spero comprendera' bene che non posso risponderle per motivi di etica professionale mia, del SITO

e deontologia medica.

buona giornata

suo DOC
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 307XXX

Salve, grazie per la risposta però io volevo un altro parere medico al di fuori del nostro oculista di fiducia se c'è un operazione che lui poi riesca a riprendere la vista, un trapianto di retina oppure ho sentito dire di due farmaci avastin e lucentis che curano le malattie della retina. Oppure ho letto che in america (con cellule staminali credo) curano il distacco della retina Si può fare qualcosa? Non esiste proprio niente? Un'altra cosa volevo un parere anche su cosa gli hanno fatto nell'operazione che ho scritto visto sono tutti temini medici e non molto comprensibili; nella visita dopo l'operazione gli è venuto un po di sangue nell'occhio, ora siccome lui ha quel bruttissimo vizio di fumarsi d'ogni tanto mariuana volevo sapere se influiva con l'assorbimento del sangue e nel operazione che gli è stata fatta puo infiammare l'occhio o compromettere la guarigione? Grazie mille distinti saluti Alice.