Forte astigmatismo 4D dopo intervento vitrectomia + cataratta

Gentili medici,
volevo avere un Vostro illustre parere sull'intervento combinato che ho avuto 20 giorni fa in un occhio di Vitrectomia 23G + facoemulsificazione effettuato all'ospedale Negrar di Verona.
La mia situazione pre-op era questa :

-occhio già trattato con PRK nel 1992
-miopia -8D , astigmatismo -1D
-barrage laser periferico e cerchiaggio per precedente intervento su retina
-numerosi corpi mobili e pregressi emovitrei.

Mi è stata eseguita una vitrectomia 23 g totale con 3 punti di sutura sulla sclera, inserzione di aria in camera vitrea, inserzione di IOL monofocale nel sacco ,senza punti di sutura sottocorneale.

Dopo qualche giorno dall'intervento , bolla riassorbita, ottima visione , corpi mobili spariti, maggior contrasto , ma visione di striscia trasversale attorno a fonti luminose forti.
A controllo mi è stato detto che questi disturbi sono normali e verranno attenuati col tempo.
La mia principale preoccupazione è proprio questa : dalle misurazioni optometriche risulta a tutt'oggi un forte astigmatismo di 4 diottrie con 0,5D di miopia residua.

Vorrei sapere da Voi gentili dottori se ciò è normale, se l'astigmatismo scomparirà o si ridurrà e quanto tempo ci vorrà. Ho anche chiesto se era possibile fare l'incisione sul meridiano opposto a quello dove avevo l'astigmatismo preoperatorio, ma non so se è stato fatto e se sia una pratica efficace.
Se nella malaugurata ipotesi l'astigmatismo non dovesse ridursi volevo sapere se ho i requisiti per un ulteriore ritocco con Femtolasik tenendo conto che il mio spessore corneale residuo è di 420 micron.

Un caro saluto e grazie infinite.
Manuel
[#1]
Dr. Luigi Marino Oculista, Medico legale 17k 570 396
caro manuel
L’Ospedale Negrar di Verona rappresenta una eccellenza nel mondo dell’oftalmologia.

sue domande
1)Vorrei sapere da Voi gentili dottori se ciò è normale ?

risposta
direi proprio di si
la soluzione di continuo creata per operarla sta creando questo astigmatismo, a volte invece sono i punti di sutura

2) se l'astigmatismo scomparirà o si ridurrà e quanto tempo ci vorrà?

risposta
non avido avuto la possibilita’ di visitarla
perche’ la guarigione dipende dalla situazione del Suo occhio e dale sue capacita’ di guarigione
direi che 30 gg può’ essee considerato il tempo giusto per fare il PUNTO della situazione


3)Ho anche chiesto se era possibile fare l'incisione sul meridiano opposto a quello dove avevo l'astigmatismo preoperatorio, ma non so se è stato fatto e se sia una pratica efficace.

risposta
Lei legge troppo
pazienti un po’ e lascia valutare con serenità’ al Suo chirurgo oculista il quadro COMPLETO della situazione


4)Se nella malaugurata ipotesi l'astigmatismo non dovesse ridursi volevo sapere se ho i requisiti per un ulteriore ritocco con Femtolasik tenendo conto che il mio spessore corneale residuo è di 420 micron.

risposta
per un FEMTOLASER assolutamente NO
forse una lasek in Tissue saving con ZYOPTIX
ma per ora mi pare che l’ansia e mille paure la stia assillando
peraltro in una situazione ed un intervento complicato come quello che Le e’ stato praticato
non ho trovato alcuna domanda sulla sua retina
sulla vitrectomia, o sulla IOL che le’ e’ stata impiantata
mi pare che sia un ragazzo molto giovane
ma per ora per cortesia
concentriamoci sulla SUA GUARIGIONE e sulla sua RETINA

in bocca al lupo per tutto

SUO DOC

Un caro saluto a Lei
Manuel ed un sincero augurio di pronta e rapidissima guarigione

buona giornata

LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 / 02 58395516

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buon giorno Dottor Marino,
La ringrazio per la cortese risposta, allora Le faccio il punto della situazione :

- Ho 37 anni. Attualmente il mio astigmatismo in OS (trattato con Vx23g + faco ) 30 giorni fa si è RIDOTTO a -1,5D, (sono stato a controllo al s.camillo di Roma, mi è stato detto che la .Retina è OK , corpi mobili assenti, IOL centrata perfettamente e capsula trasparente)

- Dalla cartella clinica consegnatami dall'ospedale di Negrar si evince che :
è stata praticata una Vx23g prima centrale e del polo posteriore, poi una periferica per ispessimento vitreale in zona medio-temporale, con endolaser per trattare piccole emorragie retiniche sopravvenute in fase di intervento.
- La IOL che mi è stata impiantata è una Alcon Acrysof MA60AC power 18D (13mm , zona ottica 6mm) regolarmente inserita nel sacco.

Attualmente la visione è tornata diciamo "pre-cataratta" (seppur non ancora correggendo l'astigmatismo di -1,5D e -0,5D di miopia con nessuna LAC ) con il campo visivo completamente libero da filamenti , ragnatele e mosche volanti.
Le devo dire che ho fatto PRK per riduzione miopia nel 1992 (15 anni........)

Le devo dire però che ora la mia preoccupazione è data dalla presenza di una STRISCIA TRASVERSALE in presenza di luci forti (la noto molto di più la sera con pupilla dilatata).Non avevo questo disturbo prima di questo intervento. Le mando un esempio di un immagine sulla Sua mail che mi ha gentilmente lasciato in un altro post qualche tempo fa , insieme ad esami fatti (topografia corneale pre-intervento e post-intervento.
Le volevo chiedere secondo Lei cosa può dipendere quest'aberrazione (aberrazione longitudinale sferica?) Se sparirà, si ridurrà oppure no...
Le devo dire che verosimilmente qualche giorno dopo l'intervento di Negrar , non avevo questo disturbo, le luci di sera le vedevo perfettamente , senza aloni e senza stiscie. Questo inconveniente è sopravvenuto spontaneamente dopo 5 gg dall'intervento,

Grazie infinite Dottore . Un cordiale saluto
Manuel

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test