Utente 382XXX
Premettendo che ho 21 anni e che sono miope (5 diottrie), da un po' di mesi accuso una serie di disturbi della vista costanti (anche se, forse è una mia suggestione, credo di essermene accorto dopo un po' dalla loro comparsa) ovvero:
visione di mosche volanti; una costante sensazione di avere davanti agli occhi una sorta di nebbiolina trasparente che si muove continuamente o come qualcosa che ondeggia e il cui movimento disturba la vista (ad esempio quando leggo un libro, metto a fuoco bene le parole ma questa sensazione mi impedisce di leggere "tranquillamente"; inoltre ho una maggiore sensibilità alla luce e a volte mi capita che dopo aver guardato una fonte luminosa (es. un lampione), chiudendo gli occhi veda quella stessa luce come un flash.
Qualche tempo dopo essermi accorto di questi fastidi, sono andato precipitosamente, onde evitare liste d'attesa infinite, dal primo ottico vicino casa (non un oculista) il quale mi ha controllato in maniera sommaria e liquidandomi con la scusa che tutto ciò derivi da stress mi ha detto di non preoccuparmi molto.
Ora, è verissimo che sono un tipo ansioso e tendo ad avere periodi di forte stress, ed è altrettanto vero che quando sono particolarmente stressato ho come l'impressione che tali disturbi si acuiscano e inoltre quando ho i battiti accelerati ho la sensazione, non so come dire, di "vedere le pulsazioni", però essendo tali disturbi una costante da parecchi mesi dubito che lo stress sia la causa precipua.
La cosa che mi ha spinto ad andare in fondo è stato un giorno, il mese scorso, in cui per qualche minuto ho avuto, per la prima e ultima volta, dei flash scuri che sono durati 1-2 minuti nella parte "esterna" e laterale dell'occhio destro.
Ho prenotato una visita che effettuerò lunedì, in base a quanto mi ha consigliato l'oculista che mi seguiva al mio paese, farò controllo vista, fondo oculare e pressione, in quanto a suo dire c'è il rischio (molto probabile) di distacco retinico o (meno probabile) principio di glaucoma. Essendomi informato su siti medici ho constatato che il distacco della retina nel caso si protragga per mesi è irreversibile e porti ad una condizione di parziale, se non totale, cecità, anche se, a ben vedere, il sintomo della "tenda scura" che viene dichiarato come caratterizzante la patologia, non lo ho mai avuto.
Sono stato negligente, per mesi ho trascurato la mia situazione e ho sbagliato a credere all'idea che fosse solo stress, ora temo che mi diagnosticheranno qualcosa di irreversibile e degenerativo. Mi trovo in uno stato di panico per quanto avverrà lunedì e vorrei un parere in modo da arrivare "preparato" ad una eventuale brutta notizia.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
16% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
stia tranquillo e faccia un buon controllo del fondo oculare vedrà che il suo medico saprà rispondere alle sue domande e a rincuorarla per la risoluzione del caso.
Non credo che ci sia in atto un distacco di retina, quello richiede una terapia il più delle volte chirurgica e presenta ben altri sintomi che quelli che lei riferisce.
Tuttavia è altrettanto vero che il miope come lei ha un rischio maggiore di sviluppare patologie retiniche, fori, degenerazioni periferiche e distacchi di retina, rispetto ad un paziente non miope.
Ma una buona visita oculista con accurato esame del fondo oculare esclude tutto questo.
Stia sereno
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it

[#2] dopo  
Utente 382XXX

Ho fatto la visità lunedì: a distanza di poco più di un anno, la miopia è aumentata di 1,50 diottrie per occhio.
Per quanto riguarda i fastidi, a seguito dell'esame del fondo oculare mi è stata diagnosticata la presenza di più corpi mobili (miodesopsie) e per quanto riguarda la "nebbiolina", l'oculista ha detto che fa parte del disturbo.
Secondo lui non c'è nessun problema alla retina.

A me sembra strano che questa sensazione costante di nebbia e i flash che a volte mi rimangono nell'occhio dopo aver visto direttamente una luce, siano normali.

Non vorrei entrare in paranoia però. Cosa dite?

[#3] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
16% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Beh se il suo oculista tramite una visita e un confronto verbale le
Ha assicurato che non è niente, evidentemente non è niente.
Difficile comunque poterle aggiungere altro tramite un consulto telematico
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it

[#4] dopo  
Utente 382XXX

Ma a lei, di primo acchito, una nebbiolina trasparente costante, non insospettisce?
Io quando leggo metto a fuoco le parole correttamente, ma questa sensazione mi impedisce di concentrarmi per leggere, come se fosse una patina tra occhio e libro.

[#5] dopo  
Dr. Ferdinando Munno

28% attività
16% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Si potrei insospettirmi ma solo una visita oculistica con esame del fondo oculare può escludere e fugare ogni sospetto.
Dr. Ferdinando Munno - Medico Chirurgo
Specialista in Oftalmologia
www.studiocarbonemunno.it