Utente 426XXX
Salve dottori,
Da un po' di tempo ho notato che la mattina con la luce compaiono sul campo visivo dei puntini non centrali ma soprattutto nel contorno che si muovono quando io muovo gli occhi e vedo un po' confuso. Ho 18 anni e mi sento una persona ipocondriaca e ansiosa. Ho paura che questi possano essere sintomi di una neurite legata a sclerosi multipla e ho effettuato visita oculistica, visita neurologica (legata anche a altri sintomi che ho avuto a causa di questa mia paura adesso svaniti) tutto con esito negativo. Il mio oculistica mi ha diagnosticato astigmatismo 0,25/0,25 e leggera ipermetropia. Non so più cosa fare perché il mio medico curante mi dice che legato al fattore psichico ma io non ci credo e ormai ho una fissa. Spero in una vostra risposta

[#1] dopo  
Dr. Michele Vitiello

24% attività
8% attualità
8% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2017
Prenota una visita specialistica
Buona sera , probabilmente i sintomi che lamenta si chiamano corpi mobili vitreali (miodesopsie) .
Sono fastidiosi , ma innocui e con lo stress tendono ad essere amplificati .
Se era una neurite ottica il campo visivo e la visione sarebbero risultati alterati : non mi sembra il suo caso .
Pertanto spero di averla tranquillizzata .
Dr. Michele Vitiello Chirurgo Oculista : via Bresadola ,26 ROMA

[#2] dopo  
Utente 426XXX

Salve dottore Vitiello grazie per la risposta. Io purtroppo sono terrorizzata e sono convinta di essere malata di sm ormai non vivo più. Secondo lei possono essere legati ad un possibile esordio della malattia? La vista confusa può essere ritenuta in alterazione della vista?

[#3] dopo  
Dr. Michele Vitiello

24% attività
8% attualità
8% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2017
Signora , se avesse la sclerosi multipla il neurologo le avrebbe richiesto esami aggiuntivi tipo RMN ENCEFALO . Se non lo ha fatto avrà ritenuto che non Ci sono elementi clinici per pensare ad una cosa del genere .
Le consiglio di ricontattarlo .
Dr. Michele Vitiello Chirurgo Oculista : via Bresadola ,26 ROMA

[#4] dopo  
Utente 426XXX

Dottore avrò l'appuntamento tra 1 mese e mezzo circa. Perché pensa che dovrei contattare il neurologo e non l'oculista?

[#5] dopo  
Dr. Michele Vitiello

24% attività
8% attualità
8% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2017
Perché i sintomi che lei riferisce non sono compatibili con problemi da SM . Il neurologo visitandola le dirà se fare o non fare ulteriori accertamenti per la patologia sopra citata .
Dr. Michele Vitiello Chirurgo Oculista : via Bresadola ,26 ROMA

[#6] dopo  
Utente 426XXX

Buongiorno dottore, il neurologo e già a conoscenza di tutto. Quando feci la prima visita 2 mesetti fa mi disse che erano somatizzazione d'ansia e mi aveva dato delle pillole che adesso non ne ricordo il nome. Non aveva nemmeno il minimo dubbio su una presunta SM e ci avrebbe messo la mano sul fuoco. Però probabilmente questo non mi è bastato ed io non penso ad altro tutto il giorno. Al prossimo appuntamento richiederò la RM (magari per un effetto terapeutico su di me) anche se quando feci la visita mi disse che non ne trovava il motivo è farmi fare una risonanza senza elementi clinici non lo considerava giusto.