Utente 486XXX
Buongiorno,
vorrei gentilmente ricevere un consulto in quanto lo scorso Lunedì ho fatto una visita oculistica di controllo ma purtroppo il dottore, di fretta, non mi ha spiegato il referto ma solamente incitato all'utilizzo degli occhiali durante le svariate ore davanti al videoterminale per lavoro.
Sono una ragazza di 25 anni che lo scorso anno, per frequenti mal di testa, ha effettuato una visita oculistica. L'oculista precedente mia ha prescritto degli occhiali OD +1.00 OS +0.75 e una visita di controllo dopo un anno.

Di recente accuso nuovamente di frequenti mal di testa e, passato un anno dalla precedente visita, prenoto una visita oculistica di controllo.

Dopo un breve controllo del visus con lettura delle lettere a distanza con occhiali indossati il dottore constata che gli occhiali mi permettono di vedere bene a distanza.
Mi mette il collirio per la dilatazione delle pupille e prosegue con gli altri esami tramite strumenti.

Purtroppo però finisce la visita non spiegandomi il referto e dicendomi di utilizzare sempre gli occhiali.
Chiedo a voi se possibile un aiuto sull'interpretazione del seguente:

ANAMNESI:
riferisce cefalea frequente
VDT circa 8 ore al di
usa +1/+0.75

VISUS:
OD: 10/10csl
OS: 10/10 csl
dopo ciclo
+1.75/+1.25

TONO: OO: 15mmhg , BIOMICROSCOPIA: OO: nella norma, FUNDUS: OO: nella norma, CONCLUSIONI: controllo 12-24 mesi

E' la parte con i valori dopo il ciclo che non capisco. Devo cambiare lenti?

Ringraziandovi per il tempo dedicatomi porgo
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
no con la midriasi e la cicloplegia

i valori refrattivi cambiano


continui ad utilizzare le lenti attualmente in uso
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333