Utente 127XXX
Due giorni fa mi sono recato dal mio dentista per una detartrasi e per un leggere curettaggio. Durante la notte la gengiva inferiore nella parte posteriore all'altezza dell'incisivo sx, ha iniziato a sanguinare copiosamente, continuando per tutta la giornata. Perciò durante la nottata successiva mi sono recato al pronto soccorso dove mi hanno fatto gli esami di emocoagulazione: tempo di protrombina 85% T.P. INR 1,10 - tempo di tromboplastina parziale A.P.T.T. 28 sec. A.P.T.T. RATIO 0,94. Il mattino sono tornato nuovamente dal mio dentista e in seguito al pronto soccorso odontoiatrico dell'Istituto Berretta, dove mi hanno detto che non si può fare nulla, se non aspettare che si fermi da solo e nel frattempo somministrare localmente fiale di acido tranexamico e assumerne capsule da 500 mg durante la giornata, applicare garze "secche" tamponando e ghiaccio locale. Ora il problema è che il sanguinameento non si ferma. Cosa posso fare? Vi ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Il sanguinamento si fermerà anche se lei non farà nulla.
Ma per accelerare, mangi gelati avendo cura di applicare il gelato (o il ghiacciolo) sulla parte di gengiva interessata.
Il freddo fa restringere i capillari e fa fermare il sangue senza bisogno di nessun farmaco.

Questo tipo di problema dopo un curettage gengivale significa solo che la gengiva, in quel punto, era molto infiammata, comn dei vasi capillari molto numerosi.

Se inoltre le faceva un pò male, potrebbe aver preso una aspirina o un altro antidolorifico che le ha allungato il tempo di coagulazione.

Non si spaventi, quindi, il problema non merita un nuovo giro al pronto soccorso, anche se il sanguinamento dovesse ancora protrarsi per qualche giorno.

Nel caso il sanguinamento fosse veramente fastidioso per la vita di relazione, esistono degli emostatici (tipo quelli che si usano per fermare il sanguinamento quando ci si fa la barba) da applicare localmente, nel solco che sta sanguinando, e che le fermano di botto il sanguinamento.
Ma questa manovra può farla solo il suo dentista, con prodotti appositi per la bocca.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#2] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
non può far altro che seguire le indicazioni dei colleghi.
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.