Utente 486XXX
Gentili Dottori
Ho il dente del giudizio, arcata inferiore sx, storto e parzialmente coperto da gengiva.
Settimana scorsa ha cominciato a farmi male in continuazione e qualsiasi antidolorifico preso perdeva il proprio effetto un paio d'ore dopo.
Ho visitato alcuni dentisti e la storia sarebbe persino divertente dalla contraddizione delle opinioni se il dolore al dente, a 6 gg dall'antibiotico ( AUGMENTIN 875 mg + 125 ) non fosse ancora scomparso.
Infatti, nonostante ora riesca a dormire la notte e a degluttire, ho un continuo gonfiore sulla sensibilissima (se toccata esternamente) mandibola (pochi centimetri sotto l'occhio) e mal di testa.
In più i linfonodi di quell'area si stanno ingrossando.
Dimenticavo, ho fatto la lastra poche settimane prima dell'ascesso e infiltrazioni con acqua ossigenata dietro al dente del giudizio, praticamente sul nervo e stato visto da 3 dentisti che come diagnosi mi hanno diagnosticato "Nulla, da curare con antidolorifici e lavaggio con colluttorio" , "Dente del giudizio in movimento, da curare con estrazione", "Possibile Ascesso sul dente del giudizio da curare con antibiotico".
La numero tre mi sembrava fondata, in quanto : usciva sporco da dietro facendo un movimento particolare della lingua, intensità e durata del dolore e una bollicina (forse fistola) trasparente, formatasi sul filamento dell'articolazione dalla parte del dente.

Avete suggerimenti ulteriori?? Consigli sulla diagnosi o sulla cura dei sintomi??
Spero possiate aiutarmi.

Buon Week End



[#1] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli

44% attività
0% attualità
20% socialità
ASCOLI PICENO (AP)
AMANDOLA (FM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
I sintomi descritti depongono per una pericoronite del dente del giudizio , una infezione dei tessuti che circondano il dente stesso e che e' facilitata dalla sua eruzione parziale della bocca.
Passata la fase acuta con terapia antibiotica e antinfiammatoria ( se l'amoxicillina dopo 6 gg non ha avuto effetto e' possibile che ci sia qualche germe resistente a quell'antibiotico e forse e' il caso di cambiare antibiotico) si programma l'estrazione dopo avere fatto le indagini radiografiche del caso.
necessaria una pulizia accurata della zona e sciacqui a base di clorexidina.
saluti
Dr. Alessandro Cappelli
Medico Odontoiatra- Master in Chirurgia Orale e implantologia avanzata
www.studiodontoiatricocappelli.it
www.drcappelli.it

[#2] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
da quello che ho capito una porzione della corona è clinicamente visibile: talvolta in questi casi possono venire a formarsi delle tasche parodontali o dei profondi recessi gengivali da cui prende origine l'episodio ascessuale.
La terapia farmacologica non basta: se non verrà estratto il dente, potranno verivicarsi in futuro altri ascessi.
Pertanto prima controllo dell'infezione e poi estrazione.
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#3] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
appena il prcesso infiammatorio sarà sotto controllo proceda all'estrazione inutile rimandare
sono situazioni che tenderanno a ripetersi con disagi continui
come il dr Cappelli le ha detto meglio sostituire l'antibiotico a questo punto con uno a spettro più ampio
afferisca al suo dentista o al medico di famiglia
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Mi è tutto chiaro tranne il gonfiore che lei accusa a pochi centimetri sotto l'occhio! In ogni caso trattasi di ascesso da disodontiasi e come tale va trattato: pulizia con curettage (da farsi in studio)più terapia antibiotica. Alla risoluzione dell'infezione estrazione. (Si potrebbe anche fare l'estrazione con ascesso in atto, ma risulterebbe un pò dolorosa).
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#5] dopo  
Utente 486XXX

Vi ringrazio molto per la precisione e la rapidità.
A 4 giorni dalla mail, posso dirvi di aver fissato l'estrazione in attesa della nuova panoramica e di fare risciacqui con Dentosan 0.20 (che spero fosse quello che suggeriva il Dott. Cappelli), in più sto usando del gel della Corsoryl (credo si scriva così).
Ho terminato la cura antibiotica che mi ha aiutato (non ho più dolore) ma credo non mi abbia eliminato del tutto l'infezione.
Attualmente mi restano dolori alla base del collo, mandibola sensibile e vagamente gonfia e male alle tempie (prima monolaterali, ora bilaterali).
Spero comunque che l'infezione sia in fase di risolvimento e non di crescita dopo la sospensione antibiotica e che la nuova panoramica dentaria possa localizzare meglio il DOVE e la MISURA dell'ascesso.

Se dovesse venirVI in mente qualcosa che consideriate utile e trascurato, vi prego di farmelo sapere!

Vi ringrazio ancora