Sostituzione otturazione

Circa 6 anni fa mi è stata praticata un'otturazione piuttosto estesa in amalgama di un molare. Oggi essa appare per circa metà 'granulosa' di colore argento con puntini neri e per l'altra liscia di colore biancastro. Temendo infiltrazioni ho efettuato una radiografia che, però, le ha escluse. Sarebbe comunque opportuno sostituirla subito o può rimanere in sede ? Quali sono i criteri per cui un'otturazione in amalgama va sostituita ? Grazie anticipatamente.
[#1]
Dr. Sandro Compagni Gnatologo, Medico dello sport 257 3
Le ricostruzioni in amalgama possono prevedere nel tempo delle rettifiche, cioè vanno rilucidade e i bordi bruniti così da migliorare la chiusura.
Se si effettua ciò in una amalgama dove non si vedono infiltrazioni, ne clinicamente ne radiograficamente, allora può rimanere in sede tranquillamente.

Saluti

Dr. Sandro Compagni
Parodontologo, Gnatologo, Odontoiatra Sportivo, Odontologo Frorense
studiodentisticocompagni@gmail.com
www.studiodentistic

[#2]
Dr. Marcello Fantini Dentista 786 25
Se sono escluse infiltrazioni può semplicemente lucidarla, tuttavia si deve accertare se è presente una corrosione da galvanismo possibile se ha altri lavori in metallo (corone o ponti). Questo si può verificare solo con una visita. Saluti.

Dr. Marcello Fantini
Chirurgia orale - Implantologia

www.studiofantini.jimdo.com

[#3]
dopo
Utente
Utente
Grazie innanzitutto per la pronta risposta. Effettivamente ho anche un ponte (che forse è anche da sostituire): qualora sia presente corrosione da galvanismo, la rilucidatura ed la brunitura dei bordi sarà operazione sufficiente oppure occorre effettuare altri accorgimenti ? Vi è una durata limite per le otturazioni in amalgama ? Grazie ancora.
[#4]
Dr. Orazio Ischia Dentista 600 11 1
Un'otturazione andrebbe sostituita quando è presente uno qualunque dei segni di inadeguatezza che seguono,frattura di un margine del dente o del restauro,alterazione cromatica del dente limitrofo,se tendente al bianco è demineralizzato da una infiltrazione,se tendente al bruno marrone è decisamente sottominato da una carie secondaria,va sostituita pure in presenza di evidenti corrosioni,poichè si corrodono le amalgame di scarsa qualità,e malamente compattate,molto di più di quelle ben eseguite,ancora se troppo usurata.Se esiste un margine rilevato rispetto al dente,o se incassato,in genere se esiste un gradino .In conclusione dal punto di vista medico legale si considera valida un'otturazione di media grandezza che abbia avuto un ciclo lavorativo di sei sette anni.Ciò non toglie che a tutt'oggi io veda otturazioni eseguite dieci,quindi anni fa in discrete condizioni,ma se sostituite certo non mostrerebbero che il tempo ha lasciato inalterato il dente sottostante.Cordialmente

Dr. orazio ischia odontoiatra
perfezionato in chirurgia orale,implantare,parodontale ,endodonzia,protesi,medicina orale, in odontologia forense,

[#5]
Dr. Marcello Fantini Dentista 786 25
Se è infiltrata va sostituita, se corrosa, lucidandola tornera a corrodersi in un tempo variabile. La sola alternativa che taglia la testa al toro è la sostituzione del lavoro. Saluti.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa