Utente 444XXX
Buongiorno, viste le precedenti cortesi ed attente risposte, di cui ringrazio ancora, vorrei esporvi brevemente ciò che mi accade.
Il 18 settembre scorso mi è stato devitalizzato l'ultimo molare inferiore destro, e per qualche giorno ho avvertito dolore (durante l'intervento però no). Il 28 il dente in questione mi è stato chiuso definitivamente e livellato: per i primi 2/3 giorni tutto ok, poi ho cominciato ad avvertire nuovamente dolore, che nel frattempo mi era passato, questa volta limitato alle pareti esterne. Lo sento "solo" quando mangio (caldo o freddo è indifferente), o lo tocco, od eventualmente facendo dei movimenti con la mandibola. Ne ho parlato col mio dentista il quale ha nuovamente livellato il molare (ma nulla è cambiato) e poi mi ha spiegato che per i primi tempi un dente devitalizzato è più sensibile. Ho provato a prendere qualche antinfiammatorio ma tutto è rimasto immutato. Aggiungo che a fianco di questo molare c'è un dente del giudizio parzialmente incluso, orizzontale e che nella parte esposta c'è una carie: per questa situazione ho in programma l'estrazione a titolo "preventivo" in quanto in verità non ho mai avuto problemi. Mi domandavo dunque se effettivamente secondo voi si possa trattare di una particolare sensibilità che col tempo scomparirà (ma in quanto tempo?) o se potrebbe essere sorto qualche altro problema. Vi chiedevo i tempi perchè domani dovrà essermi estratto il dente del giudizio superiore sinistro, dunque dalla parte opposta al molare devitalizzato e sarò per forza costretta a mangiargi sopra cosa non molto felice proprio perchè, come detto, il dolore c'è mangiando.
Spero in un vostro cortese parere.
Grazie in anticipo.
Saluti

[#1]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile utente, nel momento in cui rispondo,lei avrà già affontato l'estrazione del 28, e spero che tutto sia andato nel miglior modo possibile; i sintomi da lei riferiti per il 47 trattato endodonticamente sono alquanto strani. Il dente prima del trattamento era vitale o necrotico? Quando sbatte o stringe foret i denti ha fastidio sul 47? Una imfiammazione parodontale può esereindotta anche da un dente vicino in cattivo stato. Faccia controllare bene il 48 (dente del giudizio inferiore dx).
Ci tenga informati
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#2]  
Dr. Marco Capozza

40% attività
4% attualità
16% socialità
TRICASE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Anche se la devitalizzazione è stata effettuata con la massima cura, talvolta il dente resta particolarmente sensibile alla percussione, senza dolore intenso, per alcuni giorni. Non deve essere presente gonfiore. Dipende anche, come già detto, dalla ragione che ha determinato la devitalizzazione.
cordiali saluti
Dott. Marco Capozza
http://www.dentista-lecce.com
mailto: dentista.salento@gmail.com

[#3] dopo  
Utente 444XXX

Ringrazio entrambi per le cortesi risposte.
Vedo di aggiungere qualche dettaglio se possibile: il dente devitalizzato non era necrotico, e per rispondere al Dt. Muraca: non ho fastidio se sbatto o stringo forte i denti (solo maticando); il 48 è il famoso dente del giudizio parzialmente incluso, orizzontale e cariato la cui estrazione è prevista a breve. Ho pensato anch'io che fosse questa la causa del fastido al 47 ma mi domandavo come mai pur con l'assunzione di antinfiammatori non abbia tratto giovamento.
L'estrazione del 28 è andata da un certo punto di vista bene, decisamente meglio del previsto: l'estrazione unica (il mio dentista non l'ha dovuto spezzare) è stata velocissima, il sanguinamento relativamente scarso e breve ed anche il dolore per quel giorno è stato decisamente sopportabile; purtroppo quando credevo che la cosa si fosse risolta senza nessun inghippo, da sabato sera ho avuto prima un dolore molto forte al premolare vicino (26?)che una settimana prima era stato curato per una piccola carie ed ora anche ai molari dell'arcata inferiore sinistra. Per farla in breve dove il dente è stato estratto il fastidio è minimo, ho dolore negli altri denti della parte sinistra: può essere un dolore riflesso derivante dai fasci nervosi sollecitati dall'estrazione? Sta di fatto che adesso che mangiare diventa un'impresa perchè dal lato dell'estrazione ancora non me la sento, e dall'altro il 47 non mi permette di mangiare nulla di consistenza particolarmente "solida".
Spero che le situazioni si risolvano, perchè dal dentista ho una strada ancora abbastanza lunghina davanti (altre tre estrazioni, di cui 2 denti del giudizio - uno quello sopramenzionato, un altro necrotico - ed un premolare destro - uno dei due è cresciuto all'interno del palato e l'altro è cariato ed ormai non più curabile (dovrò mettere anche un apparecchio per "fissare" quello più interno che verrà spostato all'esterno).
Saluti.

[#4]  
Dr. Elio Chello

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Può capitare che, dopo un trattamento canalare, il dente trattato possa essere più o meno sensibile e dolorante.Con un'opportuna copertura antibiotica ed un esame Rx di controllo tutto dovrebbe essere risolto.

Cordiali Saluti

Dott. Elio Chello
Dott. Elio Chello

[#5]  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Egregio paziente, dalla sua sintomatologia e dalla descrizione della sua attuale situazione orale, i suoi dolori possono essere causati da uno qualsiasi dei denti in questione o dalla somma dei vari sintomi.Bisogna avere la pazienza di attendere la conclusione delle terapie previste dal collega e dopo controllare il resto per poter trovare eventualmente un dente " camaleonte".
A presto
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.