Utente 204XXX
Buongiorno dottori, circa un anno fa un mentre mangiavo delle costine un piccolo pezzo di osso mi ha rotto di netto in due parti il penultimo dente in alto a sx. Una parte è caduta e una era rimasta attaccata. Il dentista ha cercato di otturarlo ma durante l'otturazione ha ceduto anche l'area metà e ha dovuto procedere a devitalizzarlo e bel tempo a costruirlo con capsula in ceramica. Il tutto ai è concluso a febbraio. A parte qualche piccolo fastidio iniziale il dente non ha più dato problemi fino a ieri quando ho iniziato ad avvertire un fastidio e un qualcosa che pulsa sotto il dente. Il dolore non è fortissimo però ho la sensazione che si sto creando un'infezione sotto il dente. Lunedì conrattero' il mio dentista, natale nel frattempo mi sapreste dare qualche indicazione di cosa potrebbe essere? al momento ho iniziato a prendere brufen come antinfiammatorio e se il dolore è tanto il voltadvance. Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Auletta

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
8% attualità
16% socialità
GIUGLIANO IN CAMPANIA (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
I disturbi che ci riferisce sono insorti da un tempo breve per fare una valutazione diagnostica attraverso questo mezzo,quindi attendiamo una eventuale evoluzione dei sintomi.
La risposta ha il solo scopo informativo.
http://studiodentisticoauletta.it
Dr.Giovanni Auletta

[#2] dopo  
Utente 204XXX

Grazie per la tempestiva risposta, so che i disturbi si presentano solamente da 2 giorni, il problema è che tra pochi giorni dovrò partire per il messico e sono un pò preoccupata per quello perchè non vorrei che insorgessero problemi durante la vacanza.
Comunque, per il momento mi consiglia di continuare con l'antinfiammatorio o è meglio sospendere e attendere lunedì il parere del dentista?

[#3] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
non prescriviamo terapie poichè è necessaria prima una visita e quindi una diagnosi per individuare il farmaco più adatto a risolvere il quadro clinico.
Considerando l'imminente partenza è consigliabile sottoporsi a visita odontoiatrica presso il suo dentista o un altro comunque: dal suo racconto può ipotizzarsi un problema parodontale per food impaction, cioè impatto traumatico del cibo sulla gengiva circostante l'elemento dentario in questione durante la masticazione così come non si può escludere un episodio ascessuale in fieri.
Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#4] dopo  
Utente 204XXX

Buongiorno,
volevo informarVi sull’evolversi della situazione.
Questa mattina sono andata dal dentista spiegando ciò che sentivo al dente.
Mi ha fatto una lastra ma, dopo averla guardata e riguardata più volte ha detto che dalla lastra non si vedeva niente.
Ha poi toccato la parte alta della gengiva sopra il dente e ha trovato “qualcosa” senza però specificare cosa… in effetti quando ha toccato quel punto mi ha dato fastidio…
La sua soluzione è di farmi fare 5 giorni di antibiotico, farmi partire per il mare (portandomi all’occorrenza l’antibiotico) e a settembre fare apicectomia (spiegata dicendo che deve incidere la gengiva, pulire e richiudere).
Come motivazione ha detto che potrebbe essere qualche pezzettino di cemento che si usa per chiudere il dente che si è fermato in quel punto e provoca fastidio.
Secondo voi è la procedura corretta o mi consigliate di rivolgermi altrove?
Inoltre, se la causa è stato il cemento o non so che altro devo pagare l’intervento o no?
Grazie in anticipo per le Vs. cortesi risposte.

[#5] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
se assume antibiotici non può esporsi al sole soprattutto se contengono amoxicillina, dato che possono verificarsi effetti collaterali come rash cutanei.
E' probabile che sia presente sulla gengiva lo sbocco di una fistola che drena pus, soprattutto quando presenta l'estremità biancastra.
I cementi e la guttaperca usati per la terapia canalare sono biocompatibili e quindi riassorbiti nel giro di qualche mese se una piccola quantità è stravasata fuori dal canale: è probabile che sia presente un granuloma o comunque che la treapia non sia andata a buon fine e debba essere ripetuta.
Certo a complicare la situazione è la presenza della corona protesica, ancor di più se in ceramica integrale, per questo l'apicectomia sembra essere la scelta obbligata.

Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.