Utente 220XXX
Buongiorno dottore,
volevo chiedere un'opinione:
avevo chiesto al mio dentista se potevo cambiare le otturazioni vecchie (quelle grigie che ho fatto all'èta di 15 anni ora ne ho 38) prima che si rovinassero del tutto e facessero proseguire le carie.
Questa domanda l'ho fatta al mio dentista perchè un paio d'anni fa mi ha devitalizzato tre denti in quanto le carie (di denti gia otturati anni fa) erano troppo profonde e successivamente li ha rifasciati.
LA sua risposta è stata che preferiva non toccare i denti 1) perchè non sa come sia profonda l'otturazione e siccome potrebbe dover scavare di piu, ha paura che il dente si rompa.2) ha un certo costo rifare tutte le otturazioni e non conviene, perchè si rifanno quando si rovinano 3) è meglio non toccare troppo i denti - tipo non svegliar can che dorme - perchè è sempre meglio mantenere un certo equilibrio che si potrebbe rompere e quindi creare dolori alla bocca.
E' vero o è meglio cambiar dentista??
Mi segue da anni, però le prime otturazioni non le aveva fatte lui.

grazie

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
1) perchè non sa come sia profonda l'otturazione e siccome potrebbe dover scavare di piu, ha paura che il dente si rompa
è sufficiente fare delle piccole radiografie per valutare l'estensione delle otturazioni
.2) ha un certo costo rifare tutte le otturazioni e non conviene, perchè si rifanno quando si rovinano
vero ma è una sua scelta come paziente
3) è meglio non toccare troppo i denti - tipo non svegliar can che dorme - perchè è sempre meglio mantenere un certo equilibrio che si potrebbe rompere e quindi creare dolori alla bocca.
se le cose si fanno bene si mantengono gli equilibri
Lei poi valuti che decisioni prendere
cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it

[#2] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Quando si rimuove una vecchia ricostruzione, soprattutto quando questa è molto esteta e prossima al tessuto pulpare, può subentrare una fastidiosa ipersensibilità termica che a volte scompare altre volte può render necessaria la devitalizzazione dell'elemento dentario. Naturalmente molto, moltissimo dipende dalle capacità dell'operatore, se il lavoro è fatto in maniera corretta rispettando i protocolli che prevedono ad esempio l'isolamento del campo operatorio con diga di gomma, il rischio si riduce ma è pur sempre presente e dunque bisogna tenerne conto nel momento in cui si deve prender una decisione terapeutica. Naturalmente se la ricostruzione mostra segni di infiltrazione e dimostra di non chiudere più perfettamente sul dente è ovvio che c'è l'indicazione ad eseguire una nuova ricostruzione, negli altri casi la scelta deve essere dettata dal buon senso mettendo sul piatto della bilancia i pro e i contro di un intervento rispetto ad un non intervento.
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#3] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
la sua richiesta di 'cambiare le otturazioni' è molto frequente negli studi dentistici:
se non vi sono evidenze cliniche (fratture coronali, irregolarità dei margini dell'otturazione con infiltrazione, fistola gengivale),
sintomatologiche (dolore alla masticazione o sensibilità freddo/caldo, mal di denti),
radiografiche (lesioni periapicali), la sostituzione di una grande otturazione o di una ricostruzione in amalgama è controindicata, o comunque non consigliabile, se le motivazioni rimangono solo quelle estetiche.
Le risposte del suo dentista sono di buon senso e condivisibili, praticamente le avrei risposto nella stessa maniera, lasciando a Lei comunque la scelta di procedere, come è ovvio.
Anche la presenza di una carie secondaria asintomatica ma diagnosticata solo in rx, in un dente vitale o comunque senza lesioni periapicali, cioè granulomi, non costituisce a mio avviso un'indicazione ad intervenire: spesso la polpa dentaria reagisce con la produzione di dentina riparativa impedendo l'avanzata del processo carioso, stabilendosi un vero e proprio 'equilibrio', come voleva intendere il suo dentista probabilmente.
Rimuovere un'otturazione in amalgama prima di tutto espone a rischi per la salute per il fresaggio del materiale di otturazione che contiene metalli pesanti come per esempio tracce si mercurio, inoltre possono verificarsi fratture della corona dentaria residua, con necessità di protesizzare, spesso previa devitalizzazione, il dente in questione.
Quindi meglio intervenire solo se strettamente necessario.
Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Il suo medico le ha dato solo un parere personale, sarà poi lei a decidere se seguire i suoi consigli o meno. Sostituire delle vecchie otturazioni in amalgama non richiede tante difficoltà.
Cordialmente
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#5] dopo  
Utente 220XXX

grazie mille a tutti per le vostre opinioni....cordiali saluti