Utente 306XXX
Buonasera Dottori,

ho circa 50 anni e, di punto in bianco si è manifestato il seguente problema alla lingua.

Premetto che ho subito lunghi trattamenti implantologici. Ormai è passato un poco di tempo.

Durante il trattamento mai avuti problemi alla lingua ne altri problemi di alcun genere.

L'altra sera dopo aver cenato, sento un corpo estraneo sulla lingua. Controllato allo specchio, trovo una sorta di escrescenza al centro della lingua. Tale escrescenza era ed è piuttosto dura.

Preoccupato per questa inattesa sorpresa, il giorno dopo mi reco dal medico curante per avere i primi ragguagli. Mi suggerisce un collutorio a base di clorexidina per 3-4 gg, qualora non dovesse andare via è consigliabile visita specialista da otorinolaringoiatra.

Non perdo tempo e faccio immediata visita specialistica.
Secondo lo specialista, che mi rassicura almeno sulla immediata non gravità,
è il caso di effettuare preventivamente un prelievo di tessuto in profondità e farlo analizzare ed eventualmente asportare in anestesia generale, visto che la zona è molto addentrata e necessita moltissima collaborazione da parte del paziente.

Mi consiglia nel frattempo di sciogliere in un bicchiere pieno d'acqua 3 compresse
di Bentelan e fare sciacqui e gargarismi. Non mi demoralizzo e non mi preoccupo più di tanto, ma sempre vigile al problema, mi attivo per capire di chi è la vera e propria competenza per capire la natura del problema.
Faccio una ricerca e viene fuori: otorinolaringoiatra, anatomopatologo orale e dermatologo.

Ma non contento mi documento con immagini e scopro questa foto che, guarda caso, è l'immagine speculare della mia lingua, anzi nella mia l'escrescenza è meno gonfia.

Leggo che trattasi di Glossite losangica mediana, detta anche romboidale, che colpisce circa l' 1% della popolazione maschile adulta, quindi non molto comune, asintomatica con leggero bruciore sporadico sulla lingua.
Leggo le cause che posso essere molteplici e che devono essere rimosse.

Anticipato questo, chiedo

Quale cura è di graduale beneficio, atteso che desidero effettuare una ulteriore visita specialistica per fugare qualsiasi dubbio circa natura benigna del problema.

Il primo link evidenzia la foto generica del problema e si avvicina moltissimo al mio, mentre il secondo link è proprio la foto esatta della forma dell'escrescenza presente sulla mia lingua.

Grazie

http://www.uvp5.univ-paris5.fr/campus-dermatologie/Path%20Bucal/erosionsetulcerations/Cours/1605ico.asp

http://www.odontoclinic.it/imm_glossite_losangica_mediana.htm

[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
se di glossite romboidea mediana si tratta, non deve allarmarsi più di tanto, poichè non si tratta di una forma neoplastica ma di una forma di candidosi orale: personalmente non consiglierei l'uso di cortisonici, inutili e più probabilmente controproducenti in corso di infezione micotica, ma farmaci antimicotici.
L'uso della clorexidina è indicato, eventualmente alternato durante il giorno a sciacqui con soluzione acquosa di bicarbonato di sodio.
Spesso queste lesioni compaiono dopo una cura a base di cortisonici o antibiotici, soprattutto in pz diabetici, o comunque nei soggetti in cui le difese immunitarie, sia a livello locale e/o generale, anche transitoriamente, sono deficitarie.
La biopsia è inutile se non vi sono ragioni di sospettare una lesione neoplastica, per esempio la recente comparsa, la mancanza di ulcerazione, la caratteristica forma e sede, oltre alla superficie liscia perchè senza papille.
Tende a recidivare frequentemente.
Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2] dopo  
Utente 306XXX

Preg.mo Dottore,

la ringrazio per la risposta solerte ed esaustiva.
Convengo con lei circa l'inutilità di effettuare la biopsia se non ricorrono i presupposti
da lei indicati e che allo stato delle cose non sono manifesti.
Per quanto concerne l'aspetto recidivante, mai avuti tali sintomi nell'apparato orale.
L'unico aspetto recidivante è il comunissimo herpes simplex labiale.
Non le nego che ogni tanto devo ricorrere a cure per rendere efficiente il sistema
immunitario, ciò dettato da eccessivo stress e conseguente affaticamento.
Notato in questi giorni, lingua leggermente biancastra e sporca, forse leggero e momentaneo reflusso, atteso che non ho mai sofferto di reflusso, con conseguente alito cattivo al mattino.
Seguirò il suo consiglio e mi farò indicare un antimicotico appropriato.

Nel ringraziarla ancora, la saluto cordialmente.