Utente 272XXX
Spett.li dottori,

avendo la volontà di procedere all'estrazione di un dente vorrei sapere se è vero che è controindicato un impianto dentale nei pazienti che assumono anti-epilettici (nel mio caso Depakin).
A seguito dell'aumento del numero delle piastrine da 80.000 a circa 130.000 mi sono convinto a procedere per l'intervento ma oltre al problema delle piastrine ho recentemente letto che l'impianto e controindicato nei pazienti che assumono anti-epilettici. E' vero? Un ponte sarebbe più opportuno?

Grazie.

[#1]  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Il bugiardino del depakin riporta come effetto collaterale segnalato una diminuzione della densità minerale ossea, osteopenia, osteoporosi dunque una interferenza nel metabolismo osseo.Questo in linea di principio potrebbe avere ripercussioni sull'osteointegrazione. Sicuramente la cosa che deve essere monitorata prima di un eventuale intervento è la trombocitopenia che è un effetto collaterale comune del farmaco. Non si tratta di controindicazioni assolute all'implantologia ma senz'altro sarà bene ponderare il tutto prima di un intervento implantare.
La scelta tra ponte e impianto dipende anche da altre considerazioni che emergono dalla visita odontoiatrica. Si affidi ad un buon dentista e la aiuterà a scegliere ciò che è meglio per lei.
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it