Utente 802XXX
Circa quindici anni fa ho cominciato ad accusare un forte fastidio al lato sinistro del viso. L'occhio mi dava sempre fastidio e cominciai a pensare fosse la montatura degli occhiali, ma sostituita il fastidio continuava , cominciai a notare una lieve ma evidente deformazione della palpebra, rispetto alla destra risulta più gonfia e sporgente , anche l'orecchio cominciò a darmi problemi, avevo un forte acufene che masticando aumentava di intensità. Mi recai dall'otorino che mi preschrisse una serie diaereosol a base di antibiotici e soluzioni saline , anche perchè contemporanemente all'aggravarsi dell'acufene anche la narice mi si chiudeva completamente impedendomi di dormire normalmente. la mucosa nasale era bianca, e non ricordo il termine ma mi spiegò che si gonfiava chidendo la narice.Le cure diedero risultati pressocchè nulli e provai a convivere con il forte fastidio con conseguente perdita della capacità di concentrarmi. In seguito ad un forte torcicollo che mi tenne fermo per circa due mesi, mi recai dal mio medico che mi liquidò parlando di semplici parestesie e dolori dovuti all'umidità e non mi prescrisse alcuna terapia. Ho convissuto per anni non potendomi permettere degli specialisti adeguati , ma circa otto anni fa esasperato dall'acufene ormai diventato insopportabile tornai dall'otorino che non riscontrando disturbi all'udito mi consigliò una visita psichiatrica. Stupidamente ho accettato il consiglio e sotto prescrizione medica ho cominciato un ciclo di ansiolitici ed antidepressivi che mi hanno ridotto ad un semi vegetale . Da circa un anno ho sospeso tutti i farmaci psicoattivi ed ho cominciato a curarmi solo con sedute psicoanalitiche. Grazie a queste sono riuscito a ritrovare un equilibrio mentale. Il mese scorso cambiato medico di base alla prima visita il nuovo guardatomi si è accorto della differenza tra le due pelpebre e mi ha consigliato una visita neurologica perchè ritiene che abbia sofferto in passato di una "paresi del settimo" ,evidente ad una visita superficiale anche per una live deformazione alla bocca. Recatomi dal neurologo ho avuto la sfortuna di essere visitato da due neolaureati essendo il medico della clinica in ferie i quali nonostante abbia riferito dell'inefficacia della terapia con psicofarmaci mi hanno prescritto nuovamente farmaci psicoattivi , che il mio psicoanalista mi ha categoricamente sconsigliato di assumere. Ho trascorso gli ultimi quattro anni totalmente inebetito per i farmaci assunti che mi hanno anche danneggiato il fegato. Il forte fastidio all'orecchio ed al viso però continua e mi limita fotemente.

[#1]  
Dr. Marco Capozza

40% attività
4% attualità
16% socialità
TRICASE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente
non è chiaro il problema in quanto forse andrebbe inserito in altra sezione
un saluto
Dott. Marco Capozza
http://www.dentista-lecce.com
mailto: dentista.salento@gmail.com

[#2]  
Dr. Matteo Erriu

24% attività
0% attualità
12% socialità
CAGLIARI (CA)
IGLESIAS (SU)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile paziente, come consigliato dal collega il dr Capozza forse sarebbe indicato che ponesse la sua domanda nella sezione Otorinolaringoiatria.

Cordiali saluti.
Dr. Matteo Erriu