Utente 394XXX
Buonasera, ho un problema con un impianto. A maggio di quest'anno ho messo 3 impianti (15,16 e 25). a settembre messi monconi con provvisori e fino a qui tutto bene, fino a quando dentista e tecnico hanno provato le capsule per i definitivi. Da quel pomeriggio ho avuto dolore all'impianto del 15, post sollecitazione (dopo masticazione e dopo aver lavato i denti).e preso dell'aulin. Andata dal dentista, mi ha detto che si era svitato il moncone. lo ha riavvitato ma io continuo ad aver dolore a questo impianto, dal punto di giunzione tra moncone e impianto. non è più dolore forte ma un indolezimento, alcuni momenti più acuto, sempre dopo sollecitazioni. il dentista ha fatto la lastra endo orale e risulta tutto a posto. attualmente sono senza provvisori, solo con i monconi. la gengiva me la sento tutta indolenzita (anche il 17 è stato estratto). La gengiva si era anche arrossata ma con gli sciacqui di acqua ossigenata è tornata a posto. cosa potrebbe essere? premetto che soffro di bruxismo notturno notevole (ho fatto fuori due bite rigidi) il bruxismo può contribuire su questo indolenzimento? Ringraziando porgo cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
8% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
Il bruxismo specie se costante potrebbe essere la causa dell indolenzimento che percepisce a livello implantare in quanto il continuo digrignamento provoca costanti sollecitazioni anche alle struttura implantare ed ai tessuti molli circostanti. Consulti il suo dentista il quale potrà consigliarle eventualmente l'applicazione di una placca di svincolo opportunamente scaricata in corrispondenza delle sedi implantari, atta proteggere e i suoi denti e le corone innestate sugli impianti. Cordialità
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
"dentista e tecnico hanno provato le capsule per i definitivi."

Primo concetto: i denti li prova il dentista, non il tecnico.
Il tecnico li costruisce.
Da una parte può essere accettabile, in una fase critica, la poresenza del tecnico per rendersi conto delle difficoltà del caso, ma le mani in bocca le mette solo ed esclusivamente il dentista.

Il bruxismo non centra nulla in questo caso; lei non ha i denti.
Sarà una componente da valutare nel momento che saranno state inserite le corone e comuncerà a masticarci sopra.

L'impianto che fa male indica inequivocabilmente qualcosa che non va.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#3] dopo  
Utente 394XXX

Buongiorno a tutti, grazie per le risposte. Rispondo al dott. Formentelli. Quel giorno che ho provato i definitivi, in studio insieme al dentista c'era anche il tecnico e una capsula l'ha inserita il tecnico!! Prettamente le mani in bocca me le ha messe giustamente il dentista. Comunque l'impianto nn da più fastidio (sono sempre senza capsule) e da qualche giorno fa male il dente davanti all'impianto. Sono nuovamente andata dal dentista perché mi sembrava che il dente muovesse mi ha detto che è fermo e c'è una bugnetta tipo a fra sopra questo dente. Premetto che nn ho bruciori gengivali solo dolore tollerabile che ogni tanto si acutizza dopo sollecitazioni e dopo l'igiene viene una striscia rossa sulla gengiva che poi sparisce. Non so più cosa pensare, ho 33 anni e sono due anni che penso con i denti!!! Cordiali saluti Ilaria.

[#4] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Possono essere diverse cose.
Ma on-line, senza vedere direttamente il problema, tirerei a indovinare.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#5] dopo  
Utente 394XXX

Gentili dottori, l'impianto che nelle settimane scorse faceva male, ora si muove. Siccome ho anche il dente davanti a questo impianto che fa male a toccarlo e ho tutta la parte indolenzita, è possibile che il moncone sia svitato per la seconda volta? Il dentista è al corrente di tutto è ci vado prossima settimana. Ringraziandovi porgo cordiali saluti.

[#6] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
E' possibile, come è possibile che sia l'impianto a muovere in toto e quindi da togliere e rifare.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#7] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
8% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Gentile utente,
necessita indubbiamente di una valutazione clinica, in quanto le variabili sono molteplici. I tal modo ci fornisce una raccolta di informazioni di difficile comprensione. Come il collega ha già espresso precedentemente, si potrebbe in questo modo tirare solo ad indovinare. Esegua la visita di controllo e successivamente se fossero presenti altri dubbi e perplessità non esiti a contattarci. Cordiali saluti.
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#8] dopo  
Utente 394XXX

Gentili dottori, riscrivo nuovamente perché non riesco a capire. Sono stata dal dentista martedì perché mi sentivo l'impianto famoso muovere un po'. Facendo le prove sentivo le differenze tra l'impianto fermo e quello che "ballava". E quello che muove fa male a toccarlo Il dentista aveva proposto di levarlo oggi (siccome vado nello studio secondario non aveva il kit per rimozione impianto). Oggi vado e mi dice che prova a mettere i definitivi incementadone uno solo perché potrebbe essere successo che una parte si è osteointegrata e una parte no ( che potrebbe essere la causa del dolore ). E mi dice chebl'impianto è fermo e nn si muove. Allora perché continua a fare male? Oggi mentre spingeva per mettere le capsule sentivo dolore (cosa che con l'impianto di sx nn ho sentito niente). E visto che continua a fare male anche il dente davanti all' impianto, e il dentista ha riferito che è irritato dall'impianto, ma come fa a irritare un impianto che dice che non muove? Sono amareggiata perché io vado avanti di Aulin e syflex quando non resisto più. Ringraziandovi sempre porgo cordiali saluti.

[#9] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
8% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Gentile paziente, se l impianto fa male e presenta mobilità va rimosso in quanto non ha conseguito una soddisfacente stabilità secondaria. A nulla servirebbe "splintarlo" cementando le capsule saldate e unite su entrambi gli impianti. Pertanto ribadisco se fosse questo il suo caso, l impanto va rimosso e riposizionato in un sito osseo idoneo. Cordiali saluti
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#10] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Un impianto che fa male, ha qualcosa che non va.
Quasi sempre va tolto e sostituito con un altro dopo un periodo variabile di tempo (in genere da 0 a 3 mesi)

"una parte si è osteointegrata e una parte no" è una stupidaggine: come se lei fosse un pò incinta e un pò no.

Cementarne uno solo è una scemenza megagalattica, come se lei comprasse una sola scarpa perchè l'altro piede fa male.

Ha tutti gli elementi in mano per decidere se continuare a dare fiducia al dentista o scappare con le gambe in spalla.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#11] dopo  
Utente 394XXX

Gentili dottori, vi ringrazio per le pronte risposte. In questo momento non ho dolore forte, però mi sento la parte indolenzita, con dolore lieve. (Sono con i denti definitivi e incementato uno solo)Poi partono fitte forti e mi sentol'osso tutto dolorante e allora prendo gli anti infiammatori e questo succede quasi tutti i giorni. Sull'osteointegrazione a metà ero dubbiosa anche io ma non essendo dentista non sono pratica. Ora devo ritornare venerdi prossimo . Speriamo bene. Grazie ad entrambi per le risposte.

[#12] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Anche una modica dolenzia indica qualcosa che non va all'impianto.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#13] dopo  
Utente 394XXX

Gentili dottori, finalmente stamattina il dentista si è deciso a levare l'impianto e devo dire che sto già meglio ( non ho più quel forte dolore all' osso). Il dentista continuava a direvchebrra perfetto e ho risposto che nn mi invento il mal di denti! Detto ciò la sua idea ora è quella di devitalizzare il dente davanti a questo ex impianto e fare un ponte attaccandosi a questo dente, che fa già male a toccarlo e me lo sento che muovicchia (il dentista ha detto che è fermo) e all'impianto ben fermo (il dente è il 14 e l'impianto è il 16) evoleva già iniziare stamani ma mi sono rifiutata. Se non aspettare gennaio per rimettere un secondo impianto. Sono indecisa, e se anche il secondo impianto andasse male? Ringrazio sempre della vostra disponibilità. Cordiali saluti.

[#14] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
8% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Gentile utente,
Se l impianto è stato rimosso indubbiamente presentava una inadeguata stabilità. Ora è necessario attendere almeno 6 mesi prima di pensare ad un successivo reinserimento implantare per permettere una neoformazione ossea tale da favorire un adeguata osteointegrazione del nuovo cilindro implantare. E possibile anche intervenire con l applicazione di un ponte senza reinserire l impianto, solo se l elemento pilastro dentale risultasse compromesso da carie o già trattato con terapia endodontica. Ma questo e un intervento che viene pianificato prima dell' inserimento di impianti. Mi chedo dunque se non fosse necessario ulteriore consulto presso un altro collega. Cordiali saluti.
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#15] dopo  
Utente 394XXX

Gentili dottori, buongiorno. Da quando ho rimosso l'impianto sto meglio (non ho più quei forti dolori all' osso ). Però ho il dente davanti a questo ex impianto che continua a fare male. Fa male a toccarlo specie quando lo si fa 'dondolare '. Fa male quando lavo i denti e ci passo il filo. Fortunatamente è un dolore sopportabile ogni tanto aumenta e da qualche fitta ma riesco a sopportare. A me sembra che un po' nuova , non è stabile come gli altri ma il dentista ha assicurato che il dente è fermo, non é cariato. Quando ho chiesto allora perché fa male e quando attacca con le ditte mi fa male tutta la guancia mi dice che ho il nervo infiammato e di vedere se continua perché a detta sua "non posso devitalizzarti tutti i denti". Ma cosa può essere? La panoramica di marzo di quest'anno parlava di Ectasia del periodonto di tutti gli elementi posteriori. Ma da cosa è dovuta? Dal bruxismo? Ringrazio sempre per le vostre risposte. Cordiali saluti.

[#16] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
8% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Gentile utente,
l' ectasia periodontale e l'allargamento dello spazio tra radice e osso (in cui sono presenti i legamenti parodontali) e si verifica a seguito di processi infiammatori di origine batterica o traumatica. Il bruxismo potrebbe provocare, date le continue sollecitazioni, un quadro diagnostico di questo tipo. Quanto a dente dolente, probabilmente tale sintomo è provocato da un infiammazione pulpare (pulpite) che se dovesse persistere ed irradiarsi è meritevole di ulteriore indagine associata eventualmente a trattamento endodontico. Cordiali saluti.
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it