Utente
Gentili Dottori,
non molto tempo ho fatto una pulizia dei denti,dopo pochi mesi sono subito apparse macchie di placca/tartaro. Volevo chiedere se la pulizia avesse aumentato la porosità dei miei denti rendendo più facile la pigmentazione e se l'aumento di porosità dentale è una cosa momentanea o irreversibile.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
da che cosa deduce che i suoi denti sono diventati porosi?
Se la detartrasi viene eseguita a regola d'arte vengono eliminate placca, tartaro e macchie, riportando la superficie dentale alla sua condizione naturale: la superficie dello smalto è di solito liscia, talvolta però può presentare irregolarità che favoriscono il deposito del tartaro e/o di pigmenti.
Cordiali Saluti

Dr. Cataldo Palomba
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
lo deduco dal fatto che i miei denti si sono macchiati molto più velocemente rispetto a prima dopo le pulizie.In ogni caso l'aumento di porosità può diminuire?
Cordiali saluti

[#3]  
Dr.ssa Roberta Favotto

16% attività
8% attualità
0% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
concordo con il collega e le ribadisco che la pulizia dentale NON aumenta la porosità dello smalto e quindi le macchie che lei vede oggi non sono conseguenza dell' ultima detartrasi.

Ha cambiato abitudini alimentari? (aumentato consume di caffe', the, coca cola, liquirizia....)

Sta utilizzando con maggior frequenza colluttori ad alta concentrazione di Clorexidina? (macchia denti e lingua)



Dr.ssa ROBERTA FAVOTTO

[#4]  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
16% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2014
Gentile utente,
Qualora i suoi denti presentassero porosità, queste, con molta probabilità erano già presenti e non provocate da igiene orale professionale, le cause di deterioramento potrebbero essere associabili anche a patologie che indirettamente agiscono nella cavità orale (ad es. esofagite da reflusso gastrico), il cui contenuto gastrico può raggiungere (piccole quantità) la cavità orale determinando erosione da acidi . Inoltre non sono da escludere anche fattori eredo-costituzionali. Cordialmente.
Dr. Mirco Di Biase
Medico Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it