Utente 423XXX
Salve,
i primi di giugno ho devitalizzato il penultimo molare superiore destro perché durante una seduta finalizzata a ripulire il dente da una semplice carie, il medico mi ha detto che era talmente profonda che è dovuto arrivare fino alla polpa per asportarla. A distanza di tre mesi dall'intervento il dente devitalizzato mi fa male, e così sono ritornato dal dentista il quale dopo aver fatto una radiografia dove è risultato tutto regolare, nel dubbio mi ha comunque prescritto l'antibiotico (Augumentin) per sei giorni.
I miei dubbi sono, perché se il dente è "morto" mi fa comunque male?
Perché se non ho un infezione batterica devo prendere l'antibiotico?
Nel frattempo sono trascorsi quattro giorni di antibiotico e i sintomi sono sempre uguali.
Ringraziando per la cortese attenzione, porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Come dice nella sua domanda l'antibiotico è stato prescritto nel dubbio che possa esserci in corso un processo infettivo, vista la sintomatologia. La RX non sempre da una diagnosi certa e il suo odontoiatra in base a una presunta diagnosi ha preferito indicare la cura. Un dente devitalizzato è sempre supportato dal parodonto che è vitale e che registra la sintomatologia.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 423XXX

Dott. D. Ruffoni, la ringrazio per aver risposto chiaramente alle mie domande. Attenderò con pazienza la scomparsa dei sintomi sperando che non debba fare ulteriori sedute. Nel frattempo mi è sorto un altro dubbio, se fosse il materiale utilizzato per otturare il dente che mi causa dolore, magari per qualche intolleranza alla sostanza di cui è composto?
Cordialmente.

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Tutto è possibile ma a tre mesi di distanza! Comunque alla prossima visita il suo odontoiatra sarà in grado di esprimere una diagnosi.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 423XXX

Salve Dottore,
ho sentito il mio dentista al telefono e sulla base dei sintomi che gli ho comunicato, ha ipotizzato che ci possa essere una frattura, in ogni caso la prossima settimana vado a visita. Gli ho chiesto com'era possibile che si sia potuto fratturare se in prima battuta ero andato a togliere semplicemente una carie (che poi si è rivelata profonda) senza che il dente mi facesse male, e lui mi ha risposto che la carie stessa essendo profonda fino alla polpa ha causato la frattura. Sono al quanto perplesso, è davvero così?
Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
è anche questa (la frattura) una eventualità possibile. Certo è che qualcosa non va in questo dente.
Necessaria quindi una visita di rivalutazione della situazione clinica per mettere a punto una diagnosi ed una cura appropriate.
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#6] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Come ha ben specificato il Dott. Ponzi se veramente c'è una frattura lo scoprirà alla prossima visita, si tratta di complicanze che sono contemplate nelle devitalizzazioni, per questo raccomandiamo la visita semestrale e la prevenzione della carie. Quando si arriva alla devitalizzazione la carie era sicuramente profonda, il dente non più vitale è privo di irroramento ematico endodontale e questo lo rende più fragile poi basta quell'insulto che riceve più volte al giorno, tutti i giorni, per sfociare in una frattura.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#7] dopo  
Dr.ssa Paola Sapienza

20% attività
8% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2013
Buongiorno,
mi dispiace essere troppo diretta,ma dopo aver eseguito una corretta devitalizzazione,non esiste nessuna infezione batterica e tanto meno,nessun sintomo doloroso.L'antibiotico non serve assolutamente a nulla e l'unica soluzione è quella di ritrattare correttamente i canali.
Dr.ssa Paola Sapienza
http://www.sapident.it

[#8] dopo  
Utente 423XXX

Dr.ssa Sapienza, la ringrazio per la sua risposta chiara e schietta. Voi medici avete un potere su noi pazienti che neanche vi immaginate, affidiamo a voi la nostra salute fiduciosi che sappiate bene fare il vostro lavoro. In cuor mio sapevo che l'antibiotico non sarebbe servito a nulla, ma l'ho preso comunque semplicemente perché a prescriverlo è stato il medico. Tra un paio d'ore sarò di nuovo dal dentista, per tentare l'ennesima volta di risolvere questo problema, credo sia l'ultima volta che vado da lui, dopodiché cambio studio.
Il vostro più che un lavoro dovrebbe essere una vocazione, perché sapete bene che con la salute delle persone non si scherza e non si dovrebbero fare tentativi inutili, perché nel frattempo il paziente soffre e il problema rischia di peggiorare.
Chiedo scusa per lo sfogo generale, le auguro buona giornata e buon lavoro.

[#9] dopo  
Dr.ssa Paola Sapienza

20% attività
8% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2013
Concordo perfettamente con lei!!!
Dr.ssa Paola Sapienza
http://www.sapident.it