Utente 209XXX
Buongiorno dottore/dottoressa,
Le scrivo perché da un paio di giorni avverto dolore all'interno del cavo orale, più precisamente in corrispondenza del trigono retromolare sinistro, che risulta dolorante ogni qual volta io apra la bocca; inoltre nello stesso lato del collo avverto un linfonodo (più in basso e più laterale rispetto alla tonsilla) leggermente ingrossato e dolorante al tocco.
Un disturbo simile lo avevo riscontrato on primavera ed era svanito in concomitanza di assunzione di antibiotico, sciacqui con colluttorio e gel per infiammazioni gengivali suggeriti dal medico di base.
Aggiungo, anche se non so se possa essere rilevante, che entrambi i denti inferiori del giudizio sono risultati in mesoversione da una radiografia e quindi ancora all'interno delle gengive.
Le chiedo quale possa essere la causa di questi disturbi e se fosse possibile eliminarli definitivamente.
La ringrazio per la disponibilità
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Complimenti per la conoscenza "anatomica " del trigono retromolare e degli ottavi in "mesioversione"( è per caso studente in Medicina/Odontoiatria?)
Deve osservare se per caso una cuspide di un ottavo ha
"bucato" la gengiva.
Se così è,molto probabilmente ha in atto una pericoronarite,
affezione tipica del dente in inclusione osteomucosa.
La terapia d'elezione è ovviamente l'estrazione;per "tamponare"
assunzione antibiotico + FANS fino a remissione sintomatologia.
Il linfonodo sottomandibolare citato,è li' a conferma di tale ipotesi.
Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 209XXX

La ringrazio dottore, studio economia ma mi piace essere informata!
La gengiva non pare essere bucata all'apparenza, posso notare però il trigono leggermente gonfio e arrossato, stranamente a dolere è quest'ultimo nella sua interezza e non la gengiva da cui dovrebbe spuntare il dente.
La ringrazio per la gentilezza

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Comunque in attesa di una visita odontoiatrica può "tamponare"
la flogosi con i farmaci precedentemente segnalati.
Buona Serata






https://it.linkedin.com/in/luigi-de-socio-9bb60343
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia