Utente 245XXX
Buonasera,

premetto che sono stata dal mio dentista di recente (poco meno di un mese fa l'ultima seduta) quindi sono "sotto controllo". Due sere fa dopo mangiato ho iniziato a sentire dolore in un punto specifico di una gengiva, probabilmente per un graffio o qualcosa di simile. Il giorno dopo ho iniziato a sentire un fastidio un po' più allargato sulle gengive inferiori (diciamo nella zona degli incisivi, se così si chiamano). Guardandomi allo specchio noto di avere le gengive inferiori infiammate e mi sembra siano gonfie e un po' più basse. Vedrò il mio dentista nei prossimi giorni e gli chiederò consiglio, ma nel mentre: le gengive più basse possono essere un effetto del "gonfiore" o ci può essere stata un minimo di recessione e quindi non torneranno più come prima?

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, le gengive edematose (gonfie) o ipertrofiche nascondono la retrazione creando la cosi detta pseudotasca, per cui dubito che la recessione sia data dall'attuale stato infiammatorio. Nei prossimi giorni dopo accurata visita parodontale le verrà formulata una diagnosi e le verranno prospettate le eventuali cure.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Dr. Pierluigi De Giovanni

28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Buongiorno,
se lei dice di essere regolarmente sotto controllo probabilmente il suo dentista le avrà già riferito di quella che è la sua situazione di salute della sua bocca ed in particolare in questo caso delle gengive e dei legamenti (parodonto) dei denti. Per cui se lei non è a conoscenza di particolari problematiche parodontali dei suoi denti e non ha episodi frequenti di questo tipo magari è solo una situazione isolata dovuta forse ad un trauma del tessuto gengivale o a qualche residuo alimentare incuneato negli interstizi interdentali. Effettui una buona igiene domiciliare nel frattempo (sempre indispensabile l'uso quotidiano del filo interdentale) ed attenda chiarimenti più pertinenti con la visita che le farà il collega.

Cordiali saluti
Dr. Pierluigi De Giovanni
ODONTOIATRA