Utente 439XXX
Buonasera, scrivo per chiedere consigli riguardo un problema che mi sta affliggendo da qualche giorno.
Ho un mal di denti che sto cercando di tenere sotto controllo con antidolorifici in attesa di riuscire a prendere una visita, il problema è che sto prendendo Okitask e ormai non mi fa più nulla, neanche a prenderne due bustine. Ne sto prendendo veramente troppe e ormai non mi fanno più effetto. Mi hanno dato come alternativa dicloreum dol compresse, ma ho paura di prenderla perchè da poche ore ho assunto okitask e so che dicloreum non fa effetto se sono a stomaco pieno, per questo non l'ho preso subito.
Il dolore mi affligge soprattutto di notte, e non riesco a dormire in nessun modo dal dolore.
Sono spinta dal prendere il dicloreum ma ho paura di una qualche reazione con l'okitask anche se ormai l'ho preso da un po'.
Volevo chiedere se c'è il rischio di qualche interazione o se potrei prenderlo tranquillamente, e se sarebbe il caso di fare un ciclo di antibiotico.
Grazie mille in anticipo e buona notte

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Come poterle consigliare una terapia adeguata senza una visita ?
Se gli analgesici non hanno effetto
potrebbe avere anche una infezione e necessitare di antibiotici.
Il consiglio migliore e ' quello di recarsi
presso un Pronto Soccorso Odontoiatrico
e di farsi visitare.
Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Dr. Pierluigi De Giovanni

28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
dalla sua descrizione (dolore molto forte che aumenta quando cerca di dormire, quindi in posizione sdraiata) si potrebbe ipotizzare che si tratti di una pulpite acuta. Se così fosse, gli antidolorifici, di qualsiasi tipo, non danno risultati significativi per cui l'unico rimedio davvero efficace è intervenire terapeuticamente direttamente sul dente. In questi casi solitamente gli studi odontoiatrici danno appuntamenti immediati in quanto considerata situazione di emergenza per cui se lei si rivolge a qualche collega subito probabilmente si troverà rimedio a questa situazione. Quindi non capisco quando lei scrive "in attesa di riuscire a prendere una visita".
Se non ha modo di farsi visitare privatamente nell'immediato, si rechi presso un pronto soccorso odontoiatrico come le suggeriva il collega.

Cordiali saluti
Dr. Pierluigi De Giovanni
ODONTOIATRA

[#3] dopo  
Utente 439XXX

Gentili dottori, grazie per le risposte. Avevo chiesto una visita d'urgenza, ma non essendo uno studio privato lì ti cavano direttamente il dente senza neanche guardare cosa c'è, perciò mi tocca prendere una visita normale e aspettare la fila. Nel frattempo ho assunto oki e per i primi due giorni sono riuscita a dormire, ma stanotte il dolore è ricominciato e non passa neanche con l'oki. La cosa mo sta facendo impazzire, non posso spendere soldi per un privato e per una visita decente devo aspettare. Cosa posso fare? Posso chiedere Toradol?

[#4] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Mi sembra strano che in una settimana non sia riuscita a risolvere,basterebbe che chiunque le aprisse il dente ,anche per una pulpotomia d'urgenza e medicazione provvisoria, operazione che richiede un quarto d'ora al massimo....in attesa della devitalizzazione.
Il Toradol può essere migliore come antidolorifico,forse meglio il Tramadolo,ma certo non può andare avanti con gli antidolorifici...
Possibile che non riesce a trovare un Collega che possa intervenire
con urgenza?
In bocca al lupo.....
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#5] dopo  
Utente 439XXX

Per una visita d'urgenza in breve tempo dovrei andare da un privato, ma non ho disponibilità per quello...avevo sentito al cup e mi hanno detto che le uniche visite d'urgenza le fanno in un posto dove l'unica cosa che fanno è toglierti il dente, non fanno controlli o devitalizzazioni...e sinceramente prima di perdere un dente o due vorrei sapere se si può guarire, perciò devo prendere un appuntamento nello studio qua vicino ma dovrò aspettare visto che c'è un sacco di gente davanti, purtroppo non riesco in nessun'altra maniera.
Per il momento mi basterebbe qualcosa che mi tolga il dolore almeno per la notte per poter dormire, nei primi giorni di oki mi erano bastate due bustine per stare due/tre giorni tranquilla senza dolori, ma stranamente ieri ha cessato di fare effetto.
Grazie per la sua risposta, spero di poter risolvere il prima possibile.

[#6] dopo  
Dr. Pierluigi De Giovanni

28% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
mi dispiace molto ma come le ho già detto non esistono terapie farmacologiche pienamente efficaci in questi casi ma l'unica terapia che funziona è un intervento diretto sul dente, probabilmente cura canalare in questo caso.
Provi a fare un ciclo di antibiotici, almeno quelli se li potrà far prescrivere dal suo medico, però dovrà sottoporsi appena possibile a visita e relativa terapia odontoiatrica, non può certo continuare ad assumere antinfiammatori per bocca così a lungo, è davvero sconsigliabile.
Le devo riconoscere che è triste pensare che l'unica terapia erogata da un pronto soccorso odontoiatrico sia l'estrazione.

Cordiali saluti e le auguro che possa risolvere.
Dr. Pierluigi De Giovanni
ODONTOIATRA

[#7] dopo  
Utente 439XXX

Gentile dottore, grazie per la risposta e scusi se rispondo solo oggi. Sono riuscita ad attenuare il dolore notturno tramite antidolorifici e adesso sto molto meglio, sono riuscita a fare la visita e il 15 dovrò fare una panoramica.
Purtroppo però è insorto un altro problema, mi è apparsa una bolla dolente sulla gengiva, dove ho il dente rotto, ed è abbastanza grossa. Mi fa male solo a toccarla, e spero vivamente che si tratti di un ascesso e niente di più grave.La dentista lo ha visto di sicuro, ma non ha detto nulla a riguardo, così ho preso appuntamento dal mio medico per avere almeno un consulto.
Sperando di non avere l'apocalisse in bocca e attendendo la visita, le porgo cordiali saluti e la ringrazio per l'aiuto.

[#8] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
...."Mi fa male solo a toccarla, e spero vivamente che si tratti di un ascesso e niente di più grave....."
L'ascesso è già una cosa grave di per sè ,e dato il tempo trascorso,si saranno ulteriormante complicate le cose.Quello che poteva essere un semplice intervento di endodonzia, probabilmente si sarà trasformato in un problema estrattivo.
Auguri
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia