Utente 443XXX
Gentili dottori,
Sono un ragazzo di 23 anni.
Stamattina dopo esser tornato dall'università e aver superato un forte momento si stress (esame universitario) mi è incominciato un moderato dolore intermittente alla parte sinistra del palato duro.
Notando che non mi passava e che mi si accentuava quando mangiavo, mi sono andato a vedere allo specchio e non ho notato nulla, allora ho provato a palpare e ho sentito un nodulino duro all'altezza degli ultimi molari, questo risultava essere immobile e quasi indolore al tatto, mi ha dato l'impressione di un pezzetto d'osso.
Spaventato che fosse un linfoma o altro, mi sono recato dal dentista senza appuntamento. Mi ha controllato subito e mi ha detto che probabilmente è una ghiandola palatina infiammata a causa dell'infiammazione delle gengive adiacenti; tenendo conto anche che il mio quadro comprende una situazione in cui ci sono diversi denti del giudizio che devono ancora spuntare, infiammazione gengivale e scarsa igiene.
Mi ha prescritto un colluttorio fino a martedì, giorno della pulizia dentale.
Mi ha detto di stare tranquillo però io non ci riesco (mi ha dato l'impressione di essere molto sbrigativo) quindi chiedo a voi.
È possibile che un'infiammazione ghiandolare dia un nodulino duro e non molto doloroso?
Si può escludere il linfoma?
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, se il collega è stato sbrigativo è perchè era certo del sospetto diagnostico, stia tranquillo tra qualche giorno potrà di nuovo manifestare i suoi dubbi e il collega le chiarirà ancor di più i suoi dubbi. Se la lesione scompare spontaneamente in 15/20 giorni non è da ritenersi sospetta, se rimanesse presente è possibile sottoporla ad accertamenti diagnostici per diagnosi certa.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 443XXX

La ringrazio vivamente!
Purtroppo sono una persona molto ansiosa e mi lascio trascinare da quello che leggo su internet.

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Internet in questi casi è un generatore d'ansia non indifferente, stia tranquillo, deve essere forte e dimenticare tutto compreso la parola linfoma e non stia ad assillare la lesione, lasci che madre natura faccia il suo corso e vedrà che presto dimenticherà questi brutti momenti. Le auguro una buona notte.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/