Utente 463XXX
Salve, è la prima volta che scrivo.
Circa un mese fa ho accusato un forte dolore ad un dente cariato precedentemente otturato. Essendo periodo di ferragosto il mio dentista non potè ricevermi e per questo motivo mi recai presso un centro che effettua pronto soccorso nel periodo di agosto insomma. Mi è stata fatta la devitalizzazione lasciando il dente aperto subito dopo per la fuoriuscita di pus ( mi scuso ma non so spiegare in termini medici). Dopo circa 5 giorni sono ritornata per la cura canalare: senza anestesia mi sono stati inseriti degli aghi per allargare i canali. Il dente è rimasto scoperto per circa una settimana e sono ritornata per continuare la cura canalare. Alla terza seduta mi è stato iniettato del disinfettante. Il dente rimase aperto e mi fu solo detto di mettere dell'ovatta quando mangiavo.
A inizio settembre mi sono recata dal mio dentista di fiducia che mi ha spiegato della problematica nel rimanere un dente aperto a causa dei batteri poi difficili da rimuovere.
Ha ri-effettuato il lavoro andando più in profondità e iniettando del disinfettante e mi è stata effettuata un otturazione momentanea, credo con della cementina.
Volevo sapere se il dolore che accuso da 3 giorni è normale ( è il terzo giorno dal lavoro ri-effettuato). Ho lo stesso dolore che provavo prima della devitalizzazione e che si propaga anche agli altri denti, zigomi e testa. ( il dente devitalizzato è il sesto all'arcata inferiore destro).
Ps. Prima di cominciare la devitalizzazione ho avuto una sorta di parestesia, che tutt'ora accuso come sensazione di formicolio al labbro inferiore destro. Mi è stato detto che probabilmente può essere dovuto al dente stesso o al dente del giudizio.
Sono sotto cura antibiotica e antidolorifici

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, faccia una telefonata chieda se tutto è normale, in internet potremmo sottovalutare o sopravvalutare il problema. La parestesia va indagata e risolta al più presto.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 463XXX

La ringrazio per avermi risposta. Il dentista dice che è normale il dolore post-devitalizzazione, ma non mi spiego come possa essere così forte dal momento in cui non è più vitale. Per quanto riguarda la parestesia mi è stato detto di risolvere prima questo problema per vedere se corrisponde al dente devitalizzato. Se non dovessi risolvere il problema hanno detto di fare una TAC dentale. Cosa comporta portare avanti per tanto tempo una parestesia?
Ringrazio ancora in anticipo per eventuale risposta.

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Il dolore non è dato dal nervo del dente, ma dal parodonto e se le hanno detto che è normale non ho alcun motivo per dubitare. La parestesia prima si risolve, prima si ha conferma che non è permanente.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/