Utente 465XXX
Buongiorno,
5 giorni fa ho subito l'estrazione del 48, semi incluso e inclinato verso la corona del 47, questo a sua volta devitalizzato e otturato temporaneamente 15 giorni prima, in pulpite, ora in attesa di ricostruzione.
Il 48, cariato, aveva le radici anchilosate e l'estrazione è stata difficoltosa, il dente è stato fratturato in 12 pezzetti e a termine intervento mi sono stati applicati dei punti di sutura non assorbibili.
Oggi è l'ultimo giorno di amoxicillina (1 cp ogni 12 ore per 6 gg) e da ieri non assumo più antidolorifici.
I punti di sutura si sono allentati e tirando la guancia riesco a vedere la cavità alveolare che presenta una parte bianca.
Il dentista dal quale mi sono recato ieri ha detto che è tutto nella norma e mi ha consigliato di applicare curasept gel alla clorexidina 1% e di effettuare il lavaggio della cavità con una siringa e acqua.
Io, a tratti, sento un dolore diffuso che si irradia verso l'articolazione della mascella e verso gli incisivi inferiori e provo sollievo se forzo l'apertura della bocca o effettuo dei movimenti con la mandibola.
La domanda, tenendo presente che il 47 con otturazione provvisoria è tuttora rimasto sensibile al caldo/freddo, nonostante la pulpectomia, è se questo dolore sia normale decorso post intervento o mi debba preoccupare.
Preciso che non ho effettuato il lavaggio con la siringa perchè temo di rimuovere il coagulo, ammesso che questo sia presente...
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Salve,
da quel che narra pare un regolare decorso post-operatorio e la dolenzia verosimilmente legata alle manovre chirurgiche complesse.
Il bianco che vede e' fibrina che
da' inizio ai processi riparativi e non va assolutamente rimossa.
Per il resto segua pure la terapia consigliatale dal Collega.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 465XXX

Grazie per la pronta risposta.
La pulizia con siringa e acqua spruzzata nella cavità è consigliabile o rischia di asportare il coagulo?
Preciso che il "buco" si vede solo se tiro leggermente verso l'esterno la guancia, altrimenti i bordi della gengiva tendono ad appoggiarsi e a coprirlo.
Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
"La pulizia con siringa e acqua spruzzata nella cavità è consigliabile o rischia di asportare il coagulo?..."


Rischia di asportare la fibrina
come gia' spiegatole........

Buona Giornata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
Utente 465XXX

Buongiorno, innanzi tutto sempre grazie per la sua solerzia nel rispondere, lo apprezzo molto.
Perdoni le domande a volte stupide che noi pazienti poniamo, ma sono dettate dall'avere un problema sulla propria pelle...
Oggi è una settimana che ho estratto il 48 e ieri sera ho iniziato ad avvertire un dolore dall'orecchio fino agli incisivi anteriori, ho preso soli 200 mg di ibuprofene ed è passato. Ora a distanza di 10 ore sento solo un leggerissimo fastidio in sottofondo, soprattutto se parlo.
L'aspetto della ferita, al mio occhio inesperto è poco rassicurante: Scostando i lembi della gengiva si vede un buco scuro, profondo, di cui non vedo il fondo.
E' normale o dovrebbe apparire "pieno" del coagulo?
Inoltre, sicuramente i residui di cibo si infilano agevolmente in questa cavità e, vuoi per forza di gravità, vuoi perchè il buco è profondo e lascamente coperto dalla gengiva, credo che non escano facilmente.
Chiedo a lei perchè il mio dentista mi vedrà fra non prima di una settimana e il vostro servizio web permette di avere un parere in più.
Grazie davvero e buon lavoro.

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Purtroppo a distanza e' veramente difficile fare diagnosi .
Nel dubbio di alveolite anticipi la visita dal
suo dentista. Nel frattempo esegua sciacqui
con clorexidina.

Buona Giornata
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#6] dopo  
Utente 465XXX

Buongiorno, dopodomani andrò dal dentista per il controllo e fugherò tutti i dubbi.
Poichè sono un po' ansioso, le chiedo quale dovrebbe essere l'aspetto dell'alveolo per quel che posso vedere allo specchio con una torcia.
Vedo infatti un buco profondo, bianco e vuoto.
Da tre giorni non ho quasi più nessun dolore, solo un leggero fastidio saltuariamente, specie dopo aver parlato e specie la sera prima di coricarmi, e non assuno più antidolorifici.
Potrebbe essere comunque alveolite secca, visto soprattutto l'aspetto della "cavità"?
Grazie ancora.

[#7] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
La caratteristica principale dell'alveolite è il dolore intenso,gravativo,resistente ai comuni analgesici.
Se non ha dolore,escluderei l'alveolite post-estrattiva.
Per l'aspetto della cavità attenda il controllo dal Collega.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia