Utente 489XXX
Buongiorno dottori, da qualche ora sento un lievissimo bruciore della punta della lingua. Ho bevuto un'ora e mezza prima della comparsa del bruciore un caffè d'orzo molto caldo. Mi sono fissato che in realtà è una parestesia, anche se lievissima, e che ho in realtà la sclerosi multipla. Altri sintomi sono un prurito migrante che ho da sei mesi. ho fatto le analisi degli acidi biliari che sono arrivati a 12,30. Ho fatto l'ecografia addome completo risultata negativa e valutato transaminasi, bilirubina, fosfatasi alcalina, ggt, tutto nella norma. Mi hanno prescritto ursobil per un mese, ma il prurito non sta passando. Inoltre da due anni faccio una, due volte al giorno feci molli non formate. Psicologicamente non ce la faccio più. Ora ho la visita dall'epatologo ed ho paura mi faccia controllare autoanticorpi ed hcv. Poi gastroenterologo, poi ancora ematologo perché ho paura che questo prurito abbia altre cause, nonostante due visite dermatologiche dove mi si diceva che era psicosomatico (poi vado a scoprire i sali biliari) e emocromo fatto cinque mesi fa con glicemia, transaminasi, colesterolo, trigliceridi nella norma. Prendevo olanzapina, tolep, trittico che ho sospeso da poco. Grazie mille per il vostro supporto.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, forse il pizzicore all'apice linguale è il minor problema, attenda 15 giorni se non regredisce spontaneamente, fissi tranquillamente un appuntamento con un Odontoiatra che si occupa di patologia orale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 489XXX

Grazie dottore, non ci sono segni né nulla, solo la lievissima sensazione. Lei dice che si risolveranno anche gli altri problemi?

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Gli altri problemi sono un po'più importanti e non sono di mia pertinenza; con la sua collaborazione e con probabilità, si potranno risolvere.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/