Utente 395XXX
Buongiorno gentili dottori. Ieri ho eseguito l'estrazione del dente del giudizio semiincluso inferiore sinistro (tra l'altro posizionato orizzontalmente).
L'intervento è stato praticato da un chirurgo maxillofacciale. In realtà la procedura è stata molto veloce (un 20/30 minuti compreso di anestesia e cucitura) ma ci sono stati intoppi durante l'intervento. Appena il chirurgo provava a fare pressione per estrarre il dente mi veniva un dolore lancinante alla mandibola al lato destro...era una sensazione strana, come se stesse per spacciarsi, come se da un momento all'altro dovesse rompersi o uscire dalla sede. È stata una sensazione bruttissima; il dottore ha dovuto, quindi, eseguire una procedura differente da quella tradizionale proprio perché non poteva effettuare troppa pressione altrimenti si verificava questo problema. Dopo aver, finalmente, terminato l'operazione mi ha spiegato che questo problema può accadere a causa di una mandibola in cui sono presenti molti fasci nervosi e che nelle donne è molto più comune. Ora faccio fatica ad aprire la bocca, la posso aprire solo di pochi cm (il necessario per infilare un cucchiaio) e ho male alla mandibola. Secondo voi posso aver riportato dei danni? La spiegazione data dal dottore non è molto chiara...potete spiegarmi voi, in parole povere, il perché e cosa ha causato questo problema durante l'estrazione? Grazie infinite. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, la mandibola presenta due branche bilaterali, una era anestetizzata e l'altra no, per cui quando si forza l'apertura dove non c'è anestetico è normale accusare dolore. Ora occorre tempo per recuperare anche la normale apertura, abbia pazienza alla rimozione suture verrà anche eseguito il controllo delle articolazioni.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 395XXX

Grazie mille dottore! Solo un'ultima cosa, il viso continua a gonfiare...ero andata a riposare con un gonfiore leggermente visibile e mi sono risvegliata con la guancia che è il doppio dell'altra. È normale che questo gonfiore anziché diminuire aumenti così velocemente? Grazie infinite.

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Purtroppo non conosco la sua anamnesi e le cure le sono state prescritte. Potrebbe essere edema favorevole per la guarigione o un processo ascessuale dannoso alla sua salute. Occorre visita.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 395XXX

Ora come ora sto assumendo velamox 2 volte al giorno, oki all'occorrenza e risciacqui con un colluttorio apposito per i post interventi 2 volte al giorno. Il chirurgo ha detto, finito l'intervento, di avermi anche fatto una puntura di cortisone per sicurezza. Ora sembra che il gonfiore si sia assestato, la guangia non è aumentata ulteriormente di volume. Secondo lei queste cure vanno bene? L'ascesso può formarsi anche dopo poco tempo così? Vedo in giornata come va e nel caso contatto per una visita.

[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Purtroppo internet non porta mai alla conoscenza di tutto. In linea di massima ci siamo, la guarigione è rallentata dal cortisone, attenda tranquillamente la rimozione suture.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#6] dopo  
Utente 395XXX

Ieri pomeriggio mi sono recata per una visita di controllo dal dentista. Mi ha guardato un secondo in bocca e stop. Mi ha detto che è tutto normale visto che l'intervento è stato effettuato da poco tempo e che è normale risvegliarsi con la faccia più gonfia a causa della posizione supina assunta. Mi ha tolto l'oki e al suo posto mi ha dato tachipirina 1000 per 3volte al giorno (per il resto devo continuare così). Ma è un male continuo...io continuo a temere che ci sia un'infezione. Appena giro la testa verso il lato del dente, se la tiro su o giù ho malissimo sia alla zona che lungo tutto il collo e non posso nemmeno sfiorare la guancia, ho male alla gola e alla deglutizione e sento pulsare. Ho un piccolo livido sulla guancia e Quando bevo salto dal male perché ho sensibilità dove il dente tolto. Ho brividi di freddo, mi sento molto debole...tutto questo è normale?? Nel caso ci fosse un'infezione e il dottore non se ne fosse accorto cosa succede? La terapia che seguo sarebbe sufficiente, in caso di pus, a risolvere la situazione? Sono davvero preoccupata, la ringrazio.

[#7] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Lei stata visitata e la guarnizione è nella norma, questa è la cosa più importante, il dolore non è indice di gravità per cui deve aver pazienza.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#8] dopo  
Utente 395XXX

Oggi il gonfiore alla guancia va meglio...resto molto gonfia solo sotto il mento e lungo il collo, gli altri problemi persistono senza miglioramenti. Attenderò come da lei suggerito, il 6 dovrò togliere i punti...speriamo di risolvere in fretta perché è veramente brutta come situazione. La ringrazio moltissimo.

[#9] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Vedrà che le condizioni miglioreranno giorno per giorno. Alla rimozione suture, verrà eseguito un nuovo controllo, deve avere pazienza come diceva sant'Agostino la pazienza è un dono di Dio.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#10] dopo  
Utente 395XXX

Ha perfettamente ragione, ma la mia paura è che possa esserci un ascesso o, peggio ancora, un flemmone; anche perché ho chiaramente visto allo specchio una bolla giallognola dove è stato estratto il dente. So che le infezioni trascurate possono portare seri problemi e il mio timore è proprio questo. Le assicuro che non sono una persona petulante, nel senso quando uno specialista mi dà una spiegazione e/o motivazione ad un mio malessere lo accetto immediatamente senza più pormi problemi...ma qua la situazione sembra proprio non migliorare. Mi vergogno a chiamare di nuovo il dottore proprio perché non voglio creare alcun disturbo...per me è già stato difficile andare la volta scorsa per timore che potessi risultare esagerata. Però il gonfiore sotto il mento e il collo non accenna a ridursi (ho praticamente il doppio mento), continua a farmi male qualsiasi movimento del capo, mi fa male l'orecchio e la tempia, continuo a non poter sfiorare la zona gonfia e sono incapace di aprire la bocca..l'unico aspetto che sembra essere leggermente migliorato è la deglutizione, che non è più dolorosa ma solo fastidiosa. Con questi problemi si potrebbe escludere un ascesso e il flemmone secondo lei? Dopo questa, le prometto che seguirò il suo consiglio e quello di sant'Agostino :)

[#11] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
L'edema come nel suo caso favorisce la guarigione, l'amoxicillina assunta regolarmente ci evita i suoi brutti pensieri. Per cui buona domenica.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#12] dopo  
Utente 395XXX

Lei è stato gentilissimo e di una pazienza straordinaria. La ringrazio infinitamente per tutto e le auguro una buona domenica anche a lei. Un caro saluto.