Utente 468XXX
Buonasera dottori,
Volevo chiedervi un parere, se possibile.
Lo scorso anno ho tolto, dopo varie peripezie, un dente, precisamente molare inferiore a sx, penultimo dente.
Da qualche gg ho delle fitte vicino a dove è stato estratto il dente ma non riesco a localizzare il dolore, o meglio non capisco se è la gengiva oppure l’ultimo dente.
Sono stata dal dentista il quale mi ha fatto una radiografia e non ha visto nulla.
Ho preso appuntamento per una pulizia la settimana prossima in quanto honle gengive infiammate.
Volevo chiedervi... se ci fosse una carie o qualsiasi altra causa con la radiografia (panoramica) l’avrebbe visto?
Grazie mille in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, la OPT a volte non mostra tutto, nella pulizia professionale se ci fosse qualcosa di particolare verrà a galla.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 468XXX

Gent.mo dottore, grazie mille per la Sua risposta.
Purtroppo lo scorso anno ho avuto una brutta esperienza... avevo due granulomi sotto il dente che mi è stato estratto ed erano stati individuati con la radiografia...
Secondo lei potrebbe trattarsi nuovamente dello stesso problema? Cosa potrebbe essere?
Mi scuso in anticipo per le domande, sono piuttosto odontofobica ...
Grazie nuovamente

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Non possiamo escludere nulla soprattutto a distanza, potrebbe essere lo stesso problema come altro, curarsi la bocca diventa una brutta esperienza nelle persone che non si presentano alla visita semestrale, le persone dedite alla visita, prevengono le patologie e non perdono i denti.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 468XXX

Gentile dottore, in realtà i controlli li faccio spesso... soprattutto da quando mi hanno dovuto estrarre il dente causa granuloma.
Infatti l’ultima igiene è stata eseguita ad agosto è mercoledì prossimo ho nuovamente appuntamento per igiene.
Ho da sempre tantissimo tartaro, il medico dice che dipende anche dalla salivazione che è differente da persona a persona, non so se sia questo il motivo.
Comunque per scrupolo sono stata al PS odontoiatrico poco fa e la conclusione della dottoressa che mi ha visitata è stata la seguente:
GENGIVITE ACUTA SEDE 37 DISTALE CON DEPOSITI DI TARTARO SOTTOGENGIVALE.
SI PRESCRIVE: CORRETTA IGIENE ORALE CON UTILIZZO DI COLLUTTORIO ALLA CLOREXIDINA(2 sciacqui al gg X 7 gg)
SCIACQUI CON ACQUA E SALE
VISITA PRESSO ODONTOIATRIA DI FIDUCIA PER ABLAZIONE DEL TARTARO.
TERAPIA ANTINFIAMMATORIA:BRUFEN 600 1 cp per 3/die per 3 gg

Grazie mille

[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Benissimo non abbandoni mai la visita semestrale. Dalla visita della collega, non troviamo gravi patologie, possiamo leggere tra le righe la probabilità della presenza di malattia parodontale, che va curata e poi mantenuta.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#6] dopo  
Utente 468XXX

Mi ha infatti detto che secondo lei è necessario rimuovere il tartaro sotto gengivale ... le ho chiesto se mi avrebbero aperto le gengive e mi ha detto di no... che entrano con uno strumento e rimuovono il tartaro che si è formato. Mi ha detto che lo posso fare sotto anestesia e mi ha consigliato eventualmente in due volte, prima un’arcata e poi l’altra.. questo per evitare di arrivare ad una vera e propria Parodontite che è peggio da quanto ho capito, perché ti ballano i denti e sanguini tanto... io non sanguino nemmeno per ora ne quando mi lavo i denti (uso lo spazzolino elettrico) ne quando mangio o altro.... speriamo di non sentire male e di risolvere il tutto così.... ho un po’ paura a dire la verità ...speriamo bene...... non farà più male di un’estrazione dentale spero....
Grazie Mille

[#7] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Oggi abbiamo molti sistemi per evitare il dolore ai nostri pazienti. Lei fuma? L'ablazione del tartaro è il trattamento a cui deve sottoporsi.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#8] dopo  
Utente 468XXX

Gent.mo dottore..non ho mai fumato e non fumo tuttora... secondo Lei, una volta effettuato questo trattamento, la gengivite regredirà?
La dottoressa che mi ha visitata oggi diceva che, eventualmente, una volta fatta la pulizia, dovrei fare una radiografia focalizzata proprio sull’area del dente per verificare che non ci siano varie nascoste... secondo lei?
Mi scusi le domandò ma, come già anticipato, sono davvero odontofobica.. grazie mille ancora.

[#9] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Chiedevo perché il fumo tende a nascondere il sanguinamento. Certamente dopo Il trattamento si avrà una guarigione, poi il tutto dovrà essere mantenuto. In caso di dubbio verranno eseguiti altri accertamenti tl diagnostici e altre cure.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/