Utente 476XXX
Salve,
vi scrivo poiché ho un problema a quello che penso sia il secondo incisivo o il canino sul lato sinistro.
Ho da quasi un mesetto un dolore alla sinistra dell’arcata superiore ma non riesco a localizzare bene il dente dal quale parte. Sono stata svariate volte dal dentista che mi ha detto di non vedere nulla tranne qualche carie che però non possono portarmi il dolore che sento. Mi fa fare una radiografia, nulla di anomalo, ma il dolore continua. È un dolore intermittente, può durare un giorno intero e poi sparire per quattro/cinque giorni per poi ripresentarsi, sensibile al freddo e al dolce e quando il dentista mi batteva sul dente mi faceva terribilmente male. Tornata dal dentista, mi riapre un’otturazione esiguita su un molare per vedere se c’e qualcosa, toglie qualche solco e un principio di carie, richiude tutto e per qualche giorno non sento nulla. Inoltre mi dice di sbazzolare bene i denti perché ho le gengive ritratte e queste potrebbero darmi la sensibilità al freddo, ma non giustificherebbe il dolore, soprattutto alla percussione. Oggi il dolore mi è tornato ma lo sento leggermente spostato verso il canino e l’incisivo, ma di nuovo potrebbe essere una mia impressione perché è diffuso e non riesco a capirne l’origine.
L’incisivo inoltre ha una minima, ma minima, mobilità, appena percettibile, però quando lo passo lo spazzolino nella fessura tra i denti il dolore si acutizza, ma non so se questo possa essere il motivo.
Ora non so cosa fare, poiché il dentista dice che non se la sente di devitallizare un dente dove non trova problemi di alcun tipo, quindi vorrei un parere sulla problematica.

Grazie per l’attenzione!

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, non è lei che deve cercare una diagnosi, la deve cercare il suo Odontoiatra con accertamenti diagnostici. La radiografia panoramica non da grandi risultati, in questi casi dove la percussione è un segno positivo, gli accertamenti si ristrigono con delle RX endorali indicate per questa diagnosi.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/